Seleziona una pagina

23BASSI: cos’è, come funziona e strategia digitale

23BASSI è uno studio di architettura e interior design con sede a Milano, che nasce nel 2009 e si occupa di ristrutturare e arredare case, progettare edifici, spazi retail e allestimenti con un’attenzione particolare a come comunicare al meglio il valore dell’architettura. Ha anche un e-commerce di complementi d’arredo dove coniuga l’arte alla praticità degli oggetti di uso quotidiano, creando e vendendo oggetti per la casa che ricordano le architetture di famose piazze e monumenti d’Italia.

23BASSI è una manifattura di idee, che coniuga precisione e sperimentazione, come i suoi fondatori: Chiara Frigerio, che si occupa della comunicazione e del Blog di 23BASSI e che per rilassarsi va a caccia di showroom con i clienti, e Andrea Roscini che si occupa dei cantieri e dei processi costruttivi ed è il responsabile dello sviluppo informatico dello studio,
 
Oggi parliamo di 23BASSI e di come il suo business è stato impattato dal digitale insieme ad uno dei due fondatori, l’architetta Chiara Frigerio, Responsabile della comunicazione.

Innova la tua azienda evolvendoti professionalmente

SCEGLI UN MASTER IN DIGITAL MARKETING

francesca gargaro

Cos’è 23BASSI e com’è nata l’idea?

chiara frigerio 23bassi23BASSI è uno studio di architettura, di progettazione e di interior design, nato nel 2009 grazie a me e da Andrea Roscini. Si chiama 23BASSI perché il primo studio che abbiamo trovato io e Andrea si trovava, appunto, in Via Ugo Bassi 23 a Milano. Dato che per noi è stata una pietra miliare, il nostro primo studio, abbiamo deciso di chiamarlo col nome della via.

Su questo nome si fanno mille congetture, ci chiedono se siamo tutti bassi, se siamo tutti alti… È rimasto il ricordo della nostra prima sede, perché adesso già ci siamo spostati da quattro anni, in uno studio più grande.

23bassi uffici milano

francesca gargaro

Qual è il connubio vincente tra studio di architettura e digitale?

chiara frigerio 23bassiL’incontro per noi con il mondo digitale è arrivato un po’ per caso. Nel 2009, quando abbiamo aperto lo studio, c’era a malapena Facebook e il mondo dei social non era ancora esploso come lo è oggi. Ma noi avevamo già questa vocazione per lo storytelling anche nella vita quotidiana, nel rapporto uno a uno con i nostri clienti; ci è sempre piaciuto raccontare il nostro modo di lavorare e confrontarci con altre persone.

I social sono diventati per noi un megafono e da quando è iniziata la nostra attività su Instagram, intorno al 2016, lì abbiamo trovato proprio il nostro modo di raccontarci migliore, perché la piattaforma permetteva di parlare attraverso le immagini, attraverso le stories con cui far vedere il backstage dei nostri progetti, che poi sono diventati la cosa più apprezzata e seguita. Infatti, quando guardiamo le visualizzazioni delle nostre stories, l’engagement che hanno i backstage dei cantieri non ce l’ha nessun altro evento.

Per 23BASSI Instagram è diventato davvero un megafono e una porta attraverso la quale arrivare a moltissime persone, cosa che è difficile a Milano come in tutta Italia, visto che gli studi di architettura sono tantissimi. Partendo un po’ per primi, diciamo, da pionieri, abbiamo trovato una via preferenziale per raccontarci.

Lo storytelling lo facevamo anche prima dei social, l’abbiamo sempre fatto. E infatti la cosa che tutti ci chiedono è “Ma come fa a venirvi così spontaneo?”. Ma perché lo facevamo anche prima, abbiamo solo cambiato canale. Non potremmo mai dare la gestione dei social a qualcun altro, perché le stories sono legate a come viviamo noi determinate situazioni. Quando mi dicono “Chi vi fa il piano editoriale?”… Ad avercelo un piano editoriale… È tutto spontaneo, è il racconto delle nostre vite.

Fai crescere la tua azienda portandola online! Sei pronto?

VERIFICALO CON UN TEST

francesca gargaro

Come funziona l’e-commerce 23BASSI Home?

chiara frigerio 23bassiL’e-commerce è stata una scommessa. Volevamo da tantissimo tempo misurarci col prodotto, perché siamo partiti dalle case, che sono il nostro core business, ed è una cosa che facciamo ormai da 20 anni. Da cinque o sei anni abbiamo iniziato con il retail che ci dà una grandissima soddisfazione perché ci permette di misurarci con una sperimentazione, anche con una freschezza del progetto che le case inevitabilmente, con investimenti a lungo termine, non hanno. E’ da tanto tempo che volevamo confrontarci con il prodotto però è stato molto complesso; trovare un’azienda che sposasse i nostri valori è stato difficile. Allora ci siamo detti “Facciamolo noi”, creiamo un prodotto che racconti qualcosa di noi.

Dato che non aveva senso per noi diventare l’ennesimo rivenditore di oggetti per la casa, ce ne sono milioni, volevamo diventare unici e raccontare qualcosa di nostro. Per cui abbiamo preso le nostre passioni, per la storia dell’arte, per l’architettura, per il made in Italy e abbiamo deciso di frullare tutto e di creare un e-commerce che vendesse prodotti che raccontano l’Italia in una maniera un po’ diversa.

E questo e-commerce, che abbiamo chiamato 23BASSI Home e ha all’interno prodotti con i decori dell’architettura italiana, ha avuto un grande successo e soprattutto ha incontrato molti favori del pubblico. Questo perché fa riappropriare ognuno di noi della bellezza che ci circonda in questo Paese. Ricevo continuamente Direct su Instagram di persone che mi dicono “Guarda che in quel paesino c’è quel chiostro che ha questo decoro bellissimo” oppure “Sono andata in giro e finalmente ho guardato il mosaico oppure la pavimentazione intarsiata”.

Noi non abbiamo fatto altro che tirare fuori una cosa che già esisteva. I decori dell’architettura italiana sono un patrimonio di tutti noi, che esiste ed è lì alla portata di tutti. Ci sono siti dove si può entrare a guardare gratuitamente; ci sono passeggiate con chiostri, castelli arroccati, ce n’è veramente per tutte le tasche e per tutti i gusti. In un periodo come questo, particolarmente faticoso, trovare la bellezza a portata di mano e non dover andare dall’altra parte del mondo, è stata la nostra chiave. Soprattutto, non ci fa fatica, non è uno sforzo, perché per noi quella cosa lì è veramente un elemento che ci nutre da sempre.

La bellezza di quello che ci circonda è quindi la forza dell’e-commerce: è quella di raccontare una cosa che è sotto gli occhi di tutti.

23bassi piatti

francesca gargaro

Quali sono i punti di forza della vostra strategia digitale?

chiara frigerio 23bassiI punti di forza della strategia digital di 23BASSI sono quelli che vedi su Instagram. Cerchiamo di essere molto trasparenti. Famose furono le nostre stories a fine anno 2019 quando tutti facevano i video del “Best of”, io invece ho fatto delle stories con i peggiori incidenti accaduti nei cantieri… Lì ci fu un’ovazione. Noi cerchiamo di svelare quanto il nostro lavoro, per quanto bellissimo sia per noi e per quanto ci sentiamo molto grati a farlo, in realtà nasconda delle insidie che capitano un po’ a tutti.

Infatti, noi siamo seguiti sia da architetti colleghi sia da persone che devono rifare casa, costruire un negozio o il sito della loro attività, perché facciamo vedere un po’ l’autenticità di questo lavoro, che è fatto di tante belle cose, belle foto che condividiamo, ma dietro c’è molto lavoro e molti imprevisti che capitano a tutti.

Quando faccio vedere le cose che vanno storte, in realtà le faccio vedere dopo che le ho risolte, anche per una questione di ansia… Ma sono appunto un bagno di realtà, mostriamo tutto, il bello e il brutto di questo lavoro, e questo ci ha premiato. I post che mettiamo online raccontano un po’ la nostra vita: noi abbiamo lo studio di architettura, abbiamo l’e-commerce, abbiamo anche i figli, abbiamo una famiglia, per cui il coniugare tutti questi aspetti, soprattutto in questi due anni di pandemia, dove tutto si è un po’ mischiato per tutti, ha mostrato quanto abbiamo successo ma anche alle spalle quanta fatica c’è e quanti errori.

Chi non lavora non sbaglia. Confrontarsi con progetti sempre diversi, come facciamo noi puntualmente, significa anche prendersi dei rischi; a volte va bene a volte meno bene. La differenza sta nel come reagisci. 

 

francesca gargaro

Che strumenti e canali online sono più efficaci per 23BASSI?

chiara frigerio 23bassiNoi abbiamo iniziato con le cose più facili. Io ho iniziato con Facebook e poi ho capito che non era la strada più giusta, nel senso che non c’era la possibilità di far vedere questa immediatezza di comunicazione. Infatti, andando tutti i giorni in cantieri diversi, facendo attività di diverso tipo, Facebook diventava un po’ pesante anche per il tipo di feedback; non era più il posto giusto.

Per questo siamo andati su Instagram in maniera molto spontanea. La cosa che ha funzionato molto bene è stato entrare in sinergia poi con altri strumenti. Noi abbiamo due blog, uno dello studio di architettura e uno dell’e-commerce.

La sinergia di tutti gli strumenti è la chiave, non c’è un solo strumento che funziona bene, perché Instagram per esempio funziona nell’immediato, però se uno vuole poi cementare la propria reputazione o anche comunque la propria attività, scrivere un blog rimane comunque un’attività importante. Adesso si dice che i blog siano meno letti però è una sinergia: il blog, la newsletter, Instagram, Facebook, che c’è ancora perché il primo amore non si lascia mai, però molto meno efficace per noi. E’ l’insieme degli strumenti che funziona bene.

Ti piacerebbe elaborare strategie digitali usando i social media?

Test professione social media manager

francesca gargaro

Da chi è costituito il team digital di 23BASSI?

Quali sono le figure più importanti?

chiara frigerio 23bassiIl team digital sono io. Ho la fortuna di avere nello studio di architettura una serie di architetti che collaborano con noi, nell’e-commerce abbiamo un responsabile del Customer Care, abbiamo chi si occupa di immagini grafiche dei prodotti. Del Digital Marketing mi occupo solo io ma perché poi ho molte persone che mi realizzano quello che mi serve; io tiro semplicemente le fila, sono la testa pensante, sono il social media manager.

Questo lavoro, almeno nel nostro caso, sarebbe veramente difficile poterlo dare a qualcun altro. Però, poi, alle spalle ho tantissime persone che fanno cose per me e mi permettono di dedicarmi a questo.

francesca gargaro

Prospettive future in ambito digitale?

chiara frigerio gocciaCi mettiamo sempre un po’ alla prova. L’e-commerce è un inizio, abbiamo aperto una nuova squadra di consulenti esterni per l’e-commerce che hanno già messo sul piatto una serie di proposte impegnative per il 2022 e 2023. Il core business di 23BASSI rimane sempre lo studio di architettura e quello deve essere per noi un punto da non dimenticare mai. Per ora sicuramente lo studio di architettura sta crescendo ancora e sta affrontando progetti sempre più sfidanti.

L’ideale per noi è far funzionare le cose insieme cioè, come è successo nel 2021, far sì che l’e-commerce porti visibilità allo studio di architettura e viceversa, e poter fare dei progetti insieme. Spesso ci capita ultimamente di avere delle attività in cui facciamo la progettazione, poi inseriamo una serie di complementi d’arredo, facciamo delle partnership con aziende. Tutto questo per noi è molto stimolante, ci permette di dare ad entrambe le parti la visibilità e la cura che meritano. Sono due aziende vere e proprie.

23BASSI è un’azienda con due anime, lo studio di architettura con cui è nata, e l’e-commerce di oggetti d’arredo che si ispirano all’architettura italiana. Entrambe queste due attività, molto connesse tra loro, hanno trovato nel digitale una loro identità e un loro sviluppo. Raccontando il lavoro quotidiano attraverso i social media e i blog, i fondatori di 23BASSI hanno fatto dello storytelling digitale la chiave per arrivare alle persone, hanno creato un sempre maggiore coinvolgimento e questo li ha portati verso un’identità di brand precisa e un successo per le loro proposte al mercato. 

Se vuoi usare il digitale per far crescere il tuo business ma non sai dove partire,
contatta un esperto e definisci con lui le azioni da compiere

RICHIEDI UNA CONSULENZA STRATEGICA GRATUITA

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

instagram marketing cover digital storytelling come creare un ecommerce

Creo strategie digitali e marketing in linea con gli obiettivi aziendali (vendite, profitti, clienti): gestisco i contenuti e misuro i risultati.
Esperta in Cybersecurity, Management Consulting, Immobiliare e Asset Management, Sanità e Pubblica Amministrazione.
Master in Business Administration, Master in Digital Marketing, Ingegnere Meccanico.

SCARICA UNO TRA OLTRE 30 EBOOK

Aumenta la Tua Conoscenza sugli argomenti del Digital Marketing. Scegli gratuitamente tra oltre 30 Ebook di Digital Coach.

"*" indica i campi obbligatori

Consenso
Hidden
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Recensioni Digital Coach su Google


Fai il Test sulla Tua Professione ideale


PARTECIPA AD UNA PRESENTAZIONE DI ORIENTAMENTO

Presentazione di orientamento Digital Coach

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.