Seleziona una pagina

Crello, come creare contenuti grafici partendo da zero

Non tutti siamo in grado di usare Photoshop per creare i nostri contenuti grafici, però tutti sappiamo come l’utilizzo quotidiano di diversi Social Network ci imponga,  sempre più frequentemente,  la creazione di contenuti visual per aumentarne la visibilità, l’engagement e l’impatto dei nostri post e dei nostri messaggi. Recentemente si è diffuso l’utilizzo di alcuni tool che consentono a chiunque, anche ai principianti e a chi non dispone di competenze grafiche specifiche, di creare contenuti visivi di qualità. Crello è uno di questi.

Crello Vistacreate

Che cos’è Crello?

Crello è uno strumento di graphic design, meno conosciuto di Canva, ma che,  se ben utilizzato, può essere un valido supporto nella creazione di contenuti. Non richiede skill particolari e, nella sua versione gratuita, offre una discreta varietà di modelli visual.  Ecco come si presenta, dopo aver fornito i dati di registrazione, la home di Crello: semplice e lineare offre da subito un’idea di grande dinamicità. I modelli proposti infatti, in molti casi, possono prevedere la versione animata del messaggio. 

I modelli

Crello: ecco come si presenta la Home PageI modelli offerti sono davvero numerosi e la loro grafica è di grande ispirazione. Il lettering, il segno grafico, le creatività sottostanti e da personalizzare sono molte e hanno una grafica e un codice di comunicazione moderno e sempre eye-catching.
Crello propone categorie dei progetti, post animati e per social media, grafica per blogger, copertine, materiali di marketing, inviti e banner. Da un’analisi attenta dei contenuti e della relativa personalizzazione, va detto che, la massima espressione del prodotto è nella sua versione PRO, cioè quella a pagamento, grazie alla quale si può beneficiare di un livello di utilizzo ampio e estremamente personalizzato, con  format e design animati.Tuttavia è possibile realizzare diversi visual e contenuti animati anche nella versione free.

La versione free di Crello

Con Crello free è possibile creare post statici per tutti i social: Facebook, Twitter, Pinterest. Esiste anche la possibilità di creare la grafica per un Blog con la creazione di alcuni elementi grafici. Inoltre permette di ideare materiali di marketing tradizionali quali poster, copertine, banner e presentazioni.
Supponiamo di voler creare un post per Instagram: purtroppo la versione dei post animati così come le Instagram stories sono riservate alla versione a pagamento. Scegliamo quindi di creare un post statico. Per questa tipologia di contenuto il tool rimanda ad una sezione all’interno della quale è possibile filtrare subito i concept creativi disponibili, sulla base del settore merceologico di nostro interesse: food, tecnologia, lifestyle e così via. Le categorie dei contenuti sono 22 e buona parte delle creatività proposte per singola categoria è gratuita.

Essere creativi non è da tutti, tu lo sei?
Scopri se hai la stoffa del Social Media Manager, fai il test!

test social media manager

Come creare un post per Instagram

Supponiamo di creare il post attraverso una creatività di base proposta e di volerne modificare solo gli elementi copy e la cromìa. Il procedimento è davvero semplice poiché una volta selezionato il soggetto base, sarà sufficiente posizionarsi con il cursore nella sezione di testo che intendiamo modificare e a  lato apparirà un piccolo riquadro con tutte le opzioni di testo disponibili: tipo carattere, dimensione, altezza, spaziatura, colore del carattere.

Ecco un esempio su come modificare o scrivere sulle foto online con Crello

Crello: esempio di creatività base

E invece la mia creatività modificata, nei contenuti e nella cromìa.

Creatività base modificata con Crello

La personalizzazione cromatica può essere puntuale attraverso la sezione “il mio colore” che prevede l’inserimento del codice colore previsto dal vostro Brand o nei vostri colori sociali o, ancora,  da altri materiali correlati alla campagna. Una domanda: sapete vero come ricavare i codici colori delle vostre immagini? Vi suggerisco di registrarvi su Adobe Creative Cloud e di seguire la procedura. Importando l’immagine vi appariranno delle sezioni circolari con i colori che compongono il vostro tema. Sotto le caselle che compongono il tema, troverete i relativi codici colori e,  con un semplice copia e incolla, potrete inserirli nel tool che utilizzate. Perdonatemi questa digressione, ma mi  sembrava davvero molto utile ricordarvelo, soprattutto se vi occupate di visual content. Successivamente ho caricato questa immagine nella sezione foto,  caricamenti e ho utilizzato questa immagine come logo; cosi con la stessa modalità ho applicato il concept creativo a inviti, flyer e altri template, poiché anche Crello si presta alla creazione di contenuti destinati alla stampa oltre che al Web.

Scopri i tool usati dai Visual Content Marketing Specialist nel loro lavoro.
Scarica Gratis l’Ebook!

ebook visual content marketing

Le presentazioni

La tipologia di template meno apprezzabile è forse quella che riguarda le presentazioni. Tutti i template presentano sezioni di testo molto lunghi e richiedono uno sforzo di personalizzazione davvero eccessivo. I tempi di caricamento del modello selezionato sono lunghi e le modifiche, soprattutto se nella nostra presentazione intendiamo inserire blocchi di testo richiedono molto tempo. Una volta composta la presentazione è scaricabile in formato jpg, png o pdf….purtroppo non in powerpoint, quindi anche per un solo refuso è necessario intervenire nuovamente nel file originale. Inoltre i tempi di preparazione del PDF prima del download sono un po’ più lunghi rispetto alla media. Crello ci offre però la possibilità di creare loghi ed icone per le nostre presentazioni powerpoint, quindi anche senza utilizzare l’intero template.

Crello vs Canva

Effettivamente questa mini guida ‘impone’ un breve paragone tra Crello e Canva. In linea di massima le principali differenze fra i due tool risiedono nel modello di proposizione commerciale poichè Canva utilizza nella sua versione gratuita un Modello “Freemium”, cioè offre la possibilità di modificare le creatività di progetto, ma talvolta richiede il pagamento di un sovrapprezzo per alcune immagini.
Crello nella sua versione FREE prevede invece solo creatività gratuite. Canva sembra di più facile utilizzo poiché risulta più agevole il set up di progetto. Sicuramente Crello è più veloce di Canva nella fase di caricamento delle immagini da file, e la libreria di Canva è di qualità leggermente inferiore a a quella di Crello. 

La fase di download delle immagini è meno agevole se comparato a Canva. Nella mia esperienza personale ho trovato più sofisticato ed evoluto  Crello, ma decisamente più amichevole Canva.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi diventare veramente esperto nella visual content creation dai un’occhiata a questo corso di Digital Coach!

 

Vuoi migliorarti nell’uso di Crello o degli altri tool di graphic design?
Prenota una consulenza gratuita 
personalizzata

PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA

Articoli correlati:

   Visual Content MarketingCANVA come creare progetti grafici guida creare contenuti instagram efficaci

Digital Coach è alla ricerca di 5 Digital Sales Specialist.

Leggi la descrizione e Guarda il Video di Luca Papa.

Pulsante scopri di più

SCARICA UNO TRA OLTRE 30 EBOOK

Aumenta la Tua Conoscenza gratuitamente sugli argomenti del Digital Marketing.
Scarica in basso il tuo e-book

"*" indica i campi obbligatori

Consenso
Hidden
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Recensioni Digital Coach su Google


Fai il Test sulla Tua Professione ideale


Esercitazioni Live 100% Pratica Operativa


PARTECIPA AD UNA PRESENTAZIONE DI ORIENTAMENTO

Presentazione di orientamento Open Day Digital Coach

19 Commenti

  1. Adriana Ambrosiano

    Grazie per i consigli! Crello sembra veramente un ottimo tool di grafica. Lo proverò sicuramente.

  2. Ila

    Grazie a Crello ho scoperto che è possibile creare contenuti grafici partendo da zero. Assolutamente fantastico!

  3. Jessica armanetti

    Lo sto utilizzando questi giorni durante la work experience! Personalmente mi trovo benissimo.

  4. Massimiliano Marino

    Crello come alternativa a canva? Io li utilizzo entrambi apprezzandone le qualità.

  5. Asia Bazzi

    Ho iniziato da poco ad utilizzare Crello e ritengo che sia il tool che più si avvicina a Canva. È facile e intuitivo da utilizzare ma i risultati sono veramente ottimi. Grazie Enza per l’articolo!

  6. Radu Rarau

    Grazie al Corso di Digital Coach ho scoperto questi tool , li uso entrambi veloci con risultati straordinari !

  7. Francesca Meale

    Crello, come il suo competitor Canva, è utile se si vogliono creare grafiche senza essere grafici.

  8. ilariabott

    Ho sempre utilizzato Canva e conoscevo solo per sentito dire Crello. Dopo aver letto questo articolo, sicuramente lo proverò!

  9. G. Pisanu

    Un piccolo concorrente di Canva maggiormente indicato per creare animazioni e variare un po’ dallo stile ormai molto utilizzato di altri editor. Guida molto utile per iniziare ad imparare anche un nuovo strumento!

  10. Mila Orsini

    Ho provato Crello e posso confermare che è uno strumento molto utile e facile da utilizzare, in particolare per le animazioni.

  11. Alberto Brizzi

    Ottima alternativa a Canva!

  12. Giulia Martina Biagiola

    Ho sempre utilizzato Canva per la creazione di contenuti grafici, essendo facile e intuitivo. Crello è una bella scoperta e valida alternativa che inizietò sicuramente ad utilizzare.

  13. Giorgio Bonanomi

    Non conoscevo questo strumento prima di leggere l’articolo! Sembra davvero semplice da usare, ma con dei risultati di tutto rispetto.

  14. Barbara Sasso

    Utilizzo molto spesso Canva ma ho sperimentato Crello dopo aver letto la tua miniguida e posso confermare che la sua semplicità e linearità offre da subito un’idea di grande dinamicità. Meraviglioso!

  15. Nicola Iachelli

    Da grafico dico che è un buono strumento, ma sinceramente “tappa un pò le ali”. E’ ottimo per i video secondo me, in quanto le competenze per fare grafiche dinamiche a video non le possiedo quindi torna effettivamente utile.

  16. Roberta Maisano

    Personalmente utilizzo spesso Canva e mi piace. Ma la possibilità di utilizzare anche un tool differente con diverse creatività è sempre una buona alternativa. Questa guida chiarisce molto bene l’utilizzo, quindi lo proverò anche io!

  17. Carmen Santi

    Non conosco Crello, ma il tuo articolo mi ha incuriosita, mi sembra molto interessante soprattutto per il suo utilizzo per i social e il blog, sicuramente lo testerò a breve. Grazie.

  18. ANTONIO

    Ho usato più volte Canva, ma sapere che c’è un’alternativa può essere utile per i progetti futuri. Proverò Crello al più presto. Grazie!

  19. Anna Villafrate

    Sinceramente non sono entusiasta di Canva, per cui proverò sicuramente Crello per i miei progetti online. Mi piace soprattutto il fatto che è gratuito e che offre una libreria superiore. Lo proverò sicuramente. Grazie Enza!

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.