Food Marketing: cos’è, come farlo ed esempi utili

 

Il Food Marketing è l’insieme delle attività di promozione digitale, delle strategie commerciali e di comunicazione che aiutano ad aumentare la vendita di prodotti e servizi e la visibilità di un brand nel settore alimentare.

strategie di digital food marketingNon esiste paese migliore dell’Italia per analizzare e comprendere al meglio il Food Marketing. La nostra è una cultura che ha costruito una vera e propria relazione estetica (ed estatica) con il cibo. Per questo motivo risulta molto semplice applicare e subire le tecniche di comunicazione in campo alimentare: giocate così fortemente sul coinvolgimento dei sensi e sull’engagement diretto degli utenti, è, come dire, proprio una questione di feeling!

Digital Strategy, Content Marketing, Social Media Managing sono solo alcuni degli ambiti ormai indispensabili per un settore che ha a che fare con una clientela che richiede sempre più attenzione, informazione, intrattenimento e interazione. Vale quindi la pena approfondirne la conoscenza? Direi assolutamente di sì.

Continuando a leggere, capirai:

  • cosa si intende per Food Marketing
  • perché il Digital Marketing è importante nel settore del food
  • come promuovere un prodotto o servizio alimentare
  • qual è una strategia di Food Marketing che funziona.

Ti parlerò, poi, di 3 esempi di Marketing nel Food degni di nota a cui potrai ispirarti per iniziare ad ideare una vincente campagna di comunicazione.

Se, nel mentre, ti sei già reso conto che la strada per pubblicizzare la tua attività in ambito alimentare non è così semplice e richiede ottime conoscenze di Marketing Digitale, ti suggerisco di migliorare le tue competenze con il percorso Certificazione Digital Marketing Specialist

Cos’è il Food Marketing

Il Food Marketing è l’insieme di strategie che hanno l’obiettivo di promuovere, sponsorizzare e aumentare la notorietà dei brand che operano nel settore alimentare.

Questo include l’utilizzo di strumenti e canali tradizionali e, soprattutto, digitali. L’obiettivo è quello di creare un punto di incontro con le buyer personas, ossia con i clienti ideali che hanno un interesse specifico nell’ambito del food oppure che hanno un bisogno che un certo prodotto o servizio può soddisfare. 

marketing food esperienzaIn Italia il cibo è a tutti gli effetti sinonimo di famiglia, casa e condivisione… La tradizione e la cultura del cibo sono senza dubbio uno dei pilastri fondamentali del nostro Paese. Insomma, non sto parlando solo di una semplice portata al ristorante, ma di una vera e propria esperienza che lega le persone. La mission del Food Marketing è proprio quella di far vivere alle persone la stessa esperienza di “casa e famiglia” anche online o fuori dalle mura di casa (ad esempio ordinando quel determinato cibo sulle piattaforme di consegna a domicilio).

Secondo alcuni esperti di marketing, il settore del food è sempre più digitale. Diverse catene della grande distribuzione organizzata consentono, grazie a e-commerce e app dedicate, di fare la spesa online ed effettuare consegne a domicilio nelle fasce orarie preferite. Anche piccoli store online come enoteche, birrifici e brand di cibi bio e vegani si stanno muovendo per sfruttare al massimo internet per vendere i loro prodotti. Il settore del digital food sta crescendo notevolmente perché offre praticità, comodità ed efficienza alle persone che hanno sempre meno tempo a disposizione per andare a far la spesa e cucinare.

Tutte le strategie di marketing che portano il consumatore ad acquistare un prodotto online, a scegliere un brand di prodotti alimentari, un ristorante oppure ancora un sito online di home delivery, hanno come primo obiettivo quello di creare una forte identità e una serie di valori e caratteristiche nei quali i consumatori possono identificarsi.

Prima di dirti come realizzare un piano di Food Marketing e strategie commerciali, ti spiego quali sono i vantaggi:

  • sviluppare la brand awareness, la consapevolezza dell’esistenza di una soluzione ad un problema e dell’esistenza di un brand in grado di risolverlo;
  • consolidare la brand reputation grazie a delle buone strategie e delle ottime campagne pubblicitarie;
  • valorizzare i prodotti, differenziarli ed evidenziarli rispetto alla concorrenza;
  • rafforzare il processo di fidelizzazione del consumatore in modo che continui a scegliere il prodotto anche in futuro;
  • ampliare il proprio target facendosi conoscere e catturando l’attenzione di clienti potenziali;
  • aumentare il fatturato grazie alla presenza di un pubblico più ampio e l’utilizzo di strategie digitali efficaci.

 

Sfrutta gli strumenti e i canali digitali per promuovere la tua attività
in ambito Food. Registrati Gratuitamente al Webinar per capire come fare!

webinar gratuito raddoppia le vendite grazie al digitale

Chi fa Marketing nel Food

Una volta che hai compreso cosa si intende per Food Marketing, è bene che tu conosca anche quali sono le figure professionali che operano in questo settore. I food marketer, così si chiamano, devono essere in grado di coordinare tutte le attività di lancio di un prodotto o servizio e la successiva vendita. I loro obiettivi principali sono: garantire ai consumatori un’esperienza d’acquisto significativa, incrementare il fatturato e favorire i processi di innovazione dell’azienda, come la digitalizzazione aziendale. 

Oggi gli esperti più richiesti per creare strategie di comunicazione nel settore alimentare sono quelli in possesso di conoscenze di economia, marketing e digitale. A seconda della specializzazione, si possono distinguere profili manageriali o liberi professionisti anche molto diversi tra loro e, di conseguenza, con differenti competenze. Eccone alcuni:

  • Social Media Manager gestisce i social e la pubblicità sui canali aziendali. Questa gestione include numerosi macro-task, tra cui pianificazione, strategia e definizione degli obiettivi, sviluppo della brand awareness e gestione della reputazione online, creazione di contenuti digitali, generazione di traffico in entrata, lead generation, gestione della community e moderazione pagine;
  • Web Marketing Specialist è una figura fondamentale perché coordina e gestisce tutte le risorse digitali. Da lui dipendono gran parte delle azioni che portano un’azienda a diventare fortemente digitalizzata. Lavora online, prevalentemente sui motori di ricerca, siti web e landing page. Deve conoscere e applicare le best practice lato SEO (Search Engine Optimisation) e SEM (Search Engine Marketing) e fare attività di display advertising. Deve utilizzare tutti gli strumenti di web analytics e tradurre i dati in informazioni utili a correggere le strategie in corso o dare avvio a delle nuove;
  • Digital Marketing Specialist, è quel professionista che deve essere in grado di studiare una digital strategy traducendola in un piano operativo digitale utilizzando tutti gli strumenti messi a disposizione dal web. Il suo compito è anche quello di coordinare uno staff specializzato di professionisti digitali, valutare i tempi, le modalità e le migliori strategie per promuovere e diffondere l’identità del brand;
  • Marketing Manager è la figura dirigenziale responsabile di marketing e comunicazione. Stabilisce le strategie commerciali di Food Marketing e linee guida della politica aziendale, coordinando tutte le attività offline e online di coloro che operano nel settore. È responsabile delle analisi di mercato, della pubblicità, delle strategie per ottimizzare la vendita dei prodotti, in modo che tutto risulti coerente con gli obiettivi aziendali.

Scopri subito se hai le attitudini giuste
per intraprendere la carriera dello Specialista del Web Marketing!

test web marketing specialist

Come realizzare una strategia di Food Marketing

L’unico modo che hai per soddisfare le esigenze dei tuoi clienti, è avere delle strategie di Food Marketing eccellenti.

Inizia sempre facendo un’attenta analisi del mercato. Qualsiasi strategia necessita di un piano d’azione che puoi mettere in atto fin da subito studiando bene il tuo mercato di riferimento e quali sono i competitor con cui ti dovrai confrontare.

Quando imposti una strategia in ambito alimentare, devi sempre prendere in considerazione diversi elementi da includere, ma soprattutto differenti canali tramite i quali potrai diffondere i tuoi messaggi. I canali più utilizzati al giorno d’oggi per il food, e quelli che garantiscono i risultati migliori, sono quelli online. A prescindere dal settore specifico e dai prodotti che vendono, infatti, tutte le attività dovrebbero fare comunicazione digitale.

Di seguito ti propongo 6 step per realizzare un piano efficace per il tuo progetto di Digital Food Marketing.

Definisci Brand identity e target di riferimento

Nel settore del food, si dice che “tutti vengono visti ma in pochi vengono ricordati.” Lavora fin da subito per definire il tuo target e costruire la tua food identity, dev’essere chiara e ben definita. Un’identità visiva efficace è ciò che ti permette di farti notare, di comunicare chiaramente chi sei ed in che modo puoi aiutare i tuoi potenziali clienti e di differenziare e personalizzare i tuoi prodotti.

come definire la brand identity nel food marketingCome si sviluppa una brand identity?

  • Scegli un logo che possa esprimere il concept aziendale e comunicare i valori della tua azienda di food;
  • definisci un pay off, una breve frase posizionata sotto al logo, che ti rappresenta e che esprime la tua identità. Dev’essere convincente e facile da ricordare in modo che i clienti associno subito il nome dell’azienda appena la leggono;
  • identifica una brand color palette esclusiva. Si dice che la prima impressione è quella che conta! I colori del tuo food brand sono la prima cosa che i clienti vedono. Scegli una palette di due o tre colori e utilizzali su tutti i tuoi canali di comunicazione.

Se riuscirai a realizzare un’ottima strategia di Marketing Alimentare, a differenziarti e a stupire attraverso la tua brand identity, potrai influenzare i tuoi clienti, che a loro volta ti riconosceranno, si ricorderanno e parleranno di te.

Il pubblico è il gruppo di persone alle quali sono indirizzati i tuoi prodotti food e servizi. Come definire il tuo target? Considerando:

  • dati demografici, sono i criteri che si utilizzano per descrivere una parte specifica della popolazione. Alcuni esempi di dati demografici sono età, genere, reddito, stato civile, occupazione, istruzione;
  • posizione, è possibile restringere il tuo pubblico basato su geografia o posizione. Puoi selezionare quartieri, città, province o paesi;
  • dati psicografici, questi sono più difficili da individuare, poiché sono più pertinenti alla loro personalità. Alcuni esempi sono interessi ed attività, atteggiamenti e opinioni.

Crea un sito web ben curato

Il website non è solo una piattaforma online per farsi conoscere e dare informazioni. È prima di tutto una vetrina che ha l’obiettivo di accogliere sempre più visite e sempre più utenti. Curare l’interfaccia grafica di un sito web o un blog, renderla accattivante e convincente attraverso il Content Marketing è, quindi, uno step fondamentale per attirare nuove persone.

Ciò però non basta, i siti web e i blog devono anche essere ben posizionati sui motori di ricerca. Questo aiuta a raccogliere molte visite e contatti che possono trasformarsi in fonte di guadagno. È pertanto importante realizzare contenuti interessanti e ottimizzati per i motori di ricerca. Fare attività SEO è una delle azioni principali in un piano di Food Marketing perché:

  • rende il tuo sito visibile e ne favorisce il buon posizionamento tra i risultati di ricerca;
  • permette di intercettare le persone proprio nel momento in cui hanno bisogno di un determinato prodotto o servizio.

 

Scarica l’Ebook Gratuito per apprendere meglio attività
e caratteristiche dell’esperto SEO


seo specialist ebook

Fai Storytelling

Quando si parla di cibo, la strategia migliore è in assoluto quella di raccontare una storia. Lo storytelling è un metodo comunicativo super efficace, poiché trasporta l’utente all’interno di una favola ma estremamente vicina alla sua vita quotidiana. In Italia, come ti ho già detto, il cibo è soprattutto un’emozione e proprio su questa emozione devono puntare le aziende per conquistare i loro clienti.fare storytelling nel food marketing

Per questo motivo il Food Marketing non ha solo l’esigenza di soddisfare le richieste e i bisogni fisiologici delle persone, ma quello di fare un focus particolare sui loro interessi. Solo analizzando la forte relazione tra persona e cibo sarà possibile attuare le giuste strategie per favorire il loro incontro. 

Partendo da questo presupposto, si può già capire la difficoltà nel realizzare campagne pubblicitarie nel settore food capaci di fare suscitare emozioni differenti da quelle prettamente collegate alla vista. La difficoltà aumenta ancora di più se consideri che i consumatori oggi sono molto più esigenti quando si parla di cibo. Sono costantemente alla ricerca di food brand che possano dar loro un’esperienza positiva sia dal punto di vista del gusto che emotivo.

L’obiettivo dello storytelling è aiutare a coinvolgere, incuriosire e portare la mente a ricordare situazione simili vissute a livello personale.

Promuovi la tua attività online

Arrivato a questo punto, probabilmente vorrai sapere più precisamente come fare Food Web Marketing nella pratica, giusto?

Eccoti servito! I passi da compiere sono, ancora una volta, 6:

  • SEO per posizionarti in SERP (Search Engine Results Pages);
  • SEM, ovvero attività di marketing a pagamento finalizzate a generare traffico e intercettare clienti;
  • Social Media Marketing utile per fare awareness e costruire la tua community;
  • E-mail Marketing per far lead nurturing e fidelizzazione clienti;
  • Influencer Marketing per potenziare la brand awareness;
  • Inbound Marketing per promuovere i tuoi canali di vendita.

Cura la Local Search

Secondo le stime di Google, sempre più utenti utilizzano la Local Search per conoscere le attività disponibili nella loro area e circa il 73% di quelle online proviene dalle ricerche geolocalizzate.

Hai un attività locale? Rivendica o crea la tua scheda Google My Business per una corretta geolocalizzazione. Le opportunità e i vantaggi di questi “ricercatori locali” sono quelli di ottimizzare le informazioni di contatto al fine di impostare una corretta strategia di Local SEO. La scheda Google My Business è fondamentale per la Local SERP di Google e risulta perfetta per attrarre e portare nuovi clienti.

Chiedi recensioni e monitora la reputazione

A proposito di Google My Business, le recensioni di Google sono importanti per aumentare la fiducia nei confronti del tuo brand. Sono un’attività di Food Marketing importante, se non fondamentale. Esse contengono alcuni micro dati come ad esempio il punteggio espresso in stelle, i prezzi o alcune informazioni di contatto relative alla tua azienda che vengono mostrate nei risultati di ricerca e aumentano la chance di attirare visitatori sul tuo sito.

Per migliorare la tua reputazione online ti consiglio di:

  • chiedere ai tuoi clienti di lasciare una recensione;
  • rispondere sempre e tempestivamente;
  • non scappare di fronte ad un errore. Prenditi il giusto tempo per rispondere alle recensioni negative;
  • cercare di evitare le discussioni. Nel caso dovesse capitare, sposta la discussione in privato.

Anche le recensioni sulle pagine Facebook, sono un sistema semplice e rapido per consentire alle persone di effettuare una valutazione a stelle della Pagina che gestisci e leggere le recensioni altrui. Le recensioni permettono quindi di attirare nuovi utenti interessati alla tua attività food e di fargli scoprire qualcosa in più sulla tua azienda.

Acquisisci le basi per monitorare la reputazione online
della tua azienda scaricando questa Guida Gratuita

ebook web reputation

Digital Food Marketing: 3 esempi a cui ispirarsi

A breve ti parlerò di alcune aziende del settore food che hanno realizzato delle strategie di Digital Food Marketing di successo. Queste sono solo alcune delle aziende in ambito food che hanno utilizzato i loro social media come strumenti per diffondere conoscenza, gusti, tendenze e sensazioni per promuovere il loro prodotto alimentare.

Quello che sempre più premia è lo storytelling e la capacità di comunicare in maniera semplice, diretta, fornendo informazioni utili al pubblico di riferimento. Coltivare relazioni, incuriosire, suggerire e proporre piatti, far venire l’acquolina in bocca, raccontare food stories e prodotti sui social network. E magari dare spazio alla creatività e a nuovi format comunicativi.

I canali social rappresentano in assoluto il metodo più efficace per interagire con gli utenti e ottenere feedback da parte loro. Se ti stai chiedendo qual è un esempio di Food Marketing vincente, continua a leggere i prossimi paragrafi perché ti presenterò il caso di 3 food Brand a cui potrai ispirarti!

Foodscovery

Foodscovery è la prima piattaforma di digital food che permette di acquistare online prodotti autentici locali, direttamente dai piccoli produttori artigianali italiani. La mission del brand è quella di ricercare in tutta Italia veri e propri tesori enogastronomici nascosti, difendendo le biodiversità e le tradizioni culinarie locali.

Il feed Instagram è un vero e proprio inno a prodotti di eccellenza, di nicchia e realizzati da quei produttori che oggi con il loro lavoro valorizzano piccole produzioni e prodotti artigianali unici.

La vera sfida vinta da questa azienda è stata quella di aver portato il mondo dei social all’interno delle piccole botteghe artigiane italiane, diffondendo saperi, culture e eccellenze grazie ad una social media strategy vincente.

Diventa il punto di riferimento nella comunicazione social del tuo brand
Segui i consigli di questa Guida Gratuita

ebook social media strategist

Santa Margherita Wines

Non sono molte le aziende vitivinicole italiane che utilizzano i social esplorando nuove forme di social media marketing. Ad esempio, Santa Margherita Wines spicca per l’eccellente utilizzo di digital storytelling, influencer marketing e digital PR.

esempio di food storytelling santa margherita winesVisionando la loro pagina Instagram, ad esempio, si denota l’ottimo uso dell’attività di food storytelling, di grande impatto visivo, per promuovere i vini. Le campagne hanno sempre l’obiettivo di raccontare l’unione delle differenti varietà di uve utilizzate per realizzare un determinato vino, associate a momenti di quotidianità per coinvolgere, incuriosire e riportarela mente delle persone a ricordare situazioni simili vissute a livello personale.

Inoltre, spicca un’importante collaborazione con influencer e testimonial, visibile sia sul profilo IG aziendale che nei profili dei singoli creator. Si tratta di una strategia di comunicazione molto utile per far conoscere il brand e influenzare positivamente le decisioni d’acquisto del pubblico target.

Le digital PR comprendono tutte quelle attività online che vengono utilizzate per promuovere un brand, un evento, un progetto, un prodotto o se stessi. Nel mondo del food e in tanti altri settori, queste creano una relazione tra il brand e i potenziali clienti.

Un esempio di digital PR in ambito Food Marketing è la campagna di “capsule collection” dedicata a FC Inter, realizzata da Santa Margherita Wines. Scorrendo l’Instagram feed, puoi vedere un ampio utilizzo di strategie di influencer marketing; l’intervista a Fabio Galante, per citarne un esempio, fa da testimone.

Barilla Social Restaurant

L’innovazione digitale influenza tutti i campi d’azione delle aziende di oggi. Un esempio lampante di Food Marketing e innovazione aziendale è senza dubbio quello di Barilla. Il famosissimo brand, simbolo dell’Italia nel mondo, ha recentemente aperto il ristorante Barilla Social Restaurant a Manhattan.

Il Social Restaurant si mostra ai potenziali clienti con un outfit tutto digitale. L’idea di realizzare un ristorante social ed interattivo nell’ambito della digital trasformation dell’azienda, mette al centro i propri clienti e stabilisce un contatto continuo con loro. Uno degli ingredienti principali della comunicazione del brand è l’edutainment, espressione nata dalla fusione di due termini: educational (che significa educativo) ed entertainment (divertimento). Un divertimento educativo atto alla trasmissione dei propri valori e partecipando alla vita del territorio al di fuori del ristorante.

A colpire l’attenzione dei clienti e dei passanti in Herald Square è infatti una grande vetrina digitale e interattiva dotata delle più avanzate tecnologie Microsoft e che si interfaccia anche con il famosissimo TripAdvisor.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito della digital transformation. Barilla è consapevole che la digitalizzazione è diventata un obiettivo fondamentale quanto gli obiettivi di business in ambito food.

Crediamo che la tecnologia possa aiutarci ad offrire esperienze sempre più rilevanti e memorabili e che questo possa diventare un vero e proprio fattore di scelta dei ristoranti Barilla – (Chiara Pisano, Marketing Head di Barilla Restaurant).

Conclusioni e consulenza strategica

Il mondo del Food Marketing è in continua evoluzione. Il cibo passa da semplice bisogno fisiologico ad essere espressione di sé, del proprio stile di vita e delle proprie esperienze quotidiane. Le aziende dovranno quindi cambiare i loro codici di comunicazione, andando online e sperimentando nuovi contenuti sul sito web e blog. Ma soprattutto dovranno attuare nuove strategie digitali sempre più innovative per parlare ed interagire con la propria audience.

In questa lettura ti ho spiegato quali sono i canali online che dovrai necessariamente utilizzare per rendere efficace la tua strategia di Food Marketing.

Ora che sai quanto è importante, non farti scappare questa opportunità: richiedi una consulenza gratuita con un nostro esperto e inizia oggi stesso a mettere a punto il tuo piano di comunicazione online. 

Se vuoi scoprire molto altro sul mondo del digital marketing
e conoscere tutti i corsi disponibili, richiedi maggiori informazioni!

CONTATTACI

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

digital strategy come crearla in 11 passi [mini guida] migliori piattaforme per vendere prodotti artigianali online Digital storytelling come usarlo nella tua azienda

paola palombi contentPRIMA STESURA A CURA DI PAOLA PALOMBI

Digital content manager, videomaker, fotografa, neverending student. Sono in continua evoluzione, animata da passione e curiosità per tutto ciò che è comunicazione. Mi piace scrivere, per parole e per immagini, soprattutto di web, cinema e fotografia.

Offerta Black Friday -50 fino 25 nov 2022 mobile

SCARICA UNO TRA OLTRE 30 EBOOK

Aumenta la Tua Conoscenza gratuitamente sugli argomenti del Digital Marketing.
Scarica in basso il tuo e-book

"*" indica i campi obbligatori

Consenso
Hidden
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Recensioni Digital Coach su Google


Fai il Test sulla Tua Professione ideale


Esercitazioni Live 100% Pratica Operativa


PARTECIPA AD UNA PRESENTAZIONE DI ORIENTAMENTO

Presentazione di orientamento Open Day Digital Coach

16 Commenti

  1. Nicole Molteni

    Articolo davvero molto bello. L’Italia è il paese del buon cibo e il Food marketing è sicuramente un ambito che vale la pena sviluppare e che avrà un futuro in crescita. Molto interessanti anche i tre esempi. Brava Sofia, articolo molto bello!

  2. PETRELLIS

    Articolo molto bello e credo che in Italia occorre investire di più nel digitale nel settore food

  3. Antonio Martina

    Il settore food è indubbiamente in crescita. Non a caso, è stato uno dei più colpiti dalla digital transformation avvenuta negli ultimi anni!

  4. Barbara Amasino

    Articolo che si legge davvero con grande piacere. Il food ora sta diventando sempre più social e nascono sempre più aziende in grado di fare vendite online o delivery come ci ha dimostrato il momento di chiusura causa coronavirus nel nostro paese, ma ancora rispetto all’Europa siamo indietro. Sarà interessante vedere i progressi ora che ci si sta rendendo conto che food e digital possono benissimo correre insieme

  5. Manuel Lazzarotto

    Articolo interessante e ben scritto che parla del mondo del food e come si stia trasformando . Il settore è molto concorrenziale ma le opportunità non mancano ! Il digitale è una leva per far crescere la propria attività e farla conoscere su larga scala . Usarlo nel modo corretto porterà sicuramente grandi vantaggi all’azienda con grande beneficio dal punto di vista economico e di valore del marchio.

  6. Serena Ruggirello

    Complementi per l’articolo. Chiaro, scorrevole, completo. Il settore del food oggi non può non avere una presenza sul digitale, anche se questa presenza deve essere strategicamente studiata da un porfessionista! Se ci fosse una maggiore presenza del settore food sul mondo del marketing digitale sarebbe un buon affare per l’esportazioni italiane.

  7. ilaria ottone

    Ho letto l’articolo con piacere, risulta chiaro e scorrevole. L’applicazione del marketing al settore del food risulta essere uno strumento assolutamente imprescindibile per qualsiasi imprenditore. Per distinguersi e creare un posizionamento unico nella mente dei consumatori penso sia molto molto importante focalizzarsi sul personal branding e sull’ esperienzada da far vivere ai propri utenti sui canali online.

  8. Antonella

    Ciao Paola complimenti per questo interessantissimo articolo. Vorrei affacciarmi al mondo del digital food e pertanto vorrei chiederti consigli su eventuali corsi, possibilmente on line, che potresti suggerirmi. Grazie mille!

  9. Lucrezia D'arpino

    Adoro questo settore e sono rimasta affascinata da questo articolo

  10. Tina B.

    Complimenti per l’articolo, davvero molto coinvolgente! Il Food Marketing in Italia ha ancora un ampio margine di crescita nel digital e le tue parole sono un valido suggerimento per chi già ci opera.
    Brava :-)

  11. Silvia Colombo

    Il settore agro-alimentare è uno dei pezzi forte della nostra economia, peccato che ancora non usi appieno le potenzialità del mondo digitale. Leggere e mettere in pratica i suggerimenti di questo articolo, può essere un primo passo per trovare nuovi mercati a un settore che se li merita tutti.

  12. Francesca Giovannetti

    Articolo molto bello, coinvolgente. L’argomento di per sé merita un’analisi approfondita: penso sia il settore in cui la trasformazione, grazie al digitale, è stata più eclatante. E questo articolo fa un’analisi approfondita ed interessante di tutti i punti che contraddistinguono il food. Complimenti anche per il linguaggio adottato

  13. Resin Food

    Complimenti Paola, ben detto!
    Anche la nostra start-up “Resin Food” si occupa di “food marketing” e devo dire che non è per niente semplice far capire all’utente finale quanto sia importante investire in questo settore. Tu brevemente hai toccato molti punti fondamentali. Complimenti ancora e buona fortuna a noi!

  14. Ari

    Già ho fame :)

  15. Paola Palombi

    Grazie Cecilia, sono veramente contenta che ti sia piaciuto anche in vista del fatto che sei preparata su questo settore. Ti ringrazio tanto del feedback!

  16. Cecilia Castellani

    Bellissimo articolo, completo e semplice di chiara comprensione. Mi sono approcciata al Food Marketing circa un anno fa, e trovo che questa sia una presentazione molto efficace! Hai ragione Paola quando dici, che “l’italia è ancora ben lontana da una Digital Transformation”! Soprattutto nel settore dei prodotti freschi, nel settore ortofrutticolo e sull’healty food.

    Brava!

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *