Seleziona una pagina

Gestione dello stress in azienda: mini guida in soli 5 step

Capire come affrontare la gestione dello stress in azienda, oggigiorno, è qualcosa di necessario e indispendabile per un imprenditore. La salute psicofisica del dipendente, infatti, è strettamente correlata agli obiettivi di performance aziendali.

Ma come aiutare una persona stressata dal lavoro? Trovare il mindset da vincente nel business può non essere semplice. È facile farsi travolgere da crisi d’ansia, paura di non riuscire ad arrivare ai propri obiettivi.

Ecco perché l’attenzione da parte dell’azienda in tal senso è quella che fa la differenza. Creare un ambiente lavorativo sereno, infatti, porta a lavoratori felici e, quindi, ad una maggiore produttività.

Le modalità di gestione dello stress in azienda sono di diverse tipologie, ma bisogna precedere per gradi. Continuando con la lettura, troverai tutte le informazioni utili relative a:

  • cosa vuol dire gestione dello stress sul posto di lavoro
  • quali sono gli obblighi dell’azienda;
  • una strategia di gestione dello stress in azienda in 5 step.

Cosa si intende per gestione dello stress in azienda

Per compredere il significato di gestione dello stress in azienda, non ti parlerò della capacità di gestione dello stress cv, ovvero la soft skill che spesso viene inserita nel curriculum.

Ti parlerò invece delle vere cause dello stress da lavoro correlato e di come queste si ripercuotano negativamente non solo sul lavoratore, ma anche sulla produttività dell’impresa.

Se l’azienda X si trova a dover affrontare la gestione dello stress in azienda verosimilmente vorrà dire che la gestione del personale non sta avvenendo in maniera adeguata.

Ma quali possono essere le cause che portano ad una situazione di stress da lavoro correlato?

  • Una prima fonte di stress in azienda è sicuramente la cattiva organizzazione che si trasforma in eccessivi carichi di lavoro per il dipendente.
  • Un’assenza o non adeguata comunicazione tra azienda e dipendenti.
  • L’eccessiva competitività tra colleghi.
  • Un ambiente di lavoro negativo.
  • La scarsa valorizzazione del singolo o del team.
  • Le scadenze pressanti
  • La difficoltà nel gestire lavoro e vita privata.

Se ti stai chiedendo quali possono essere i sintomi di stress presenti in un’azienda, sicuramente uno è un senso di forte disagio e frustrazione.

Questi, infatti, possono sfociare in una vera e propria sindrome che prende il nome burnout, riconosciuta dall’OMS come “fenomeno occupazionale”.

Il termine inglese significa proprio “bruciato”, “esaurito”. Si manifesta nella persona con sintomi ben precisi sia a livello psicologico (apatia, irrequietezza, nervosismo) sia fisico (insonnia, difficoltà digestive, inappetenza, nausea). Quindi, se cerchi online stress da lavoro: sintomi fisici, ti appariranno sicuramente questi insieme ad altri meno noti.

Un’altra conseguenza derivante dallo stress da lavoro correlato è la cosiddetta ergofobia, una vera e propria fobia verso il proprio lavoro, una paura incontrollabile e costante di affrontare i propri impegni lavorativi.

Anche l’azienda ha delle conseguenze negative che si ripercuotono inevitabilmente sulla produttività e quindi anche sui suoi profitti.

Va da sé, infatti, che un dipendente che sta male fisicamente e psicologicamente tenderà ad assentarsi spesso e comunque a non produrre come dovrebbe.

Per cui è di fondamentale importanza che le risorse umane trattino il problema della gestione dello stress da lavoro in azienda con grande attenzione e rispetto per la salute dei propri dipendenti.

Fai il test e scopri se hai anche le attitudini
per la gestione dello stress in azienda dei tuoi dipendenti

test imprenditore online

 

Il ruolo dell’azienda nella gestione dello stress dei dipendenti

Per una corretta gestione dello stress in azienda e capire come gestire la pressione sul lavoro cosa può fare l’HR?

Una buona idea sarebbe quella di organizzare periodicamente degli incontri per motivare i propri dipendenti e creare così un canale di dialogo, costantemente aperto, tra azienda e lavoratore.

Nel caso in cui ci siano dei malesseri specifici, parlare direttamente con il dipendente in questione è una soluzione efficace per fargli esprimere la sua difficoltà.

L’azienda, poi, ha degli obblighi ben precisi in merito alla modalità di gestione dello stress in azienda. Ecco perché sul tema è utile che sappia anche cosa prevede il decreto 8108 riguardo allo stress da lavoro correlato.

Secondo la normativa vigente, l’impresa è tenuta a dover inserire all’interno del Dvr, in un’apposito fascicolo, la valutazione del rischio stress da lavoro correlato.

Questo documento deve essere redatto dal datore di lavoro che potrà eventualmente farsi aiutare da uno specialista in materia.

Per fare questo, utile sarà per lui somministrare un questionario o check-list ad un campione di dipendenti, così da individuare i reparti più a rischio stress.

Un esempio di test stress da lavoro è quello formulato dall’Inail relativo al settore sanitario. Come è noto, quest’ultimo è stato quello più sottoposto a dure condizioni lavorative proprio negli ultimi anni.

In mancanza di tale documentazione, sono previste delle sanzioni a carico del datore di lavoro che andranno da 2500 euro a 6400 euro, con la possibilità di arresto da 3 a 6 mesi nei casi più gravi.

5 tecniche efficaci per gestire lo stress in azienda

Stress sul lavoro: cosa fare? Sapere come gestire lo stress in azienda presuppone individuare le motivazioni di tale esaurimento. Questa fase è importantissima per capire il modo in cui affrontare il problema e definire quindi la migliore strategia da mettere in atto.

Il più delle volte il difficile è proprio questo. Se l’azienda in questione non utilizza gli strumenti giusti, si crea una situazione davvero dannosa per le persone e per l’azienda.

Quindi in caso di stress da lavoro a chi rivolgersi? Il responsabile HR può essere un essenziale punto di riferimento in merito. Uno dei suoi ruoli, infatti, deve essere quello di contribuire a percepire il problema tra i dipendenti, un malessere di un reparto o le difficoltà del singolo lavoratore. 

Considera che oggi una delle più grandi difficoltà in termini di gestione del lavoro è riuscire a trovare l’equilibrio tra vita lavorativa e quella privata.

È stato dimostrato, tra l’altro, che a farne le spese sono soprattutto le donne. Ancora oggi, infatti, non è previsto nessun aiuto concreto alla donna lavoratrice e madre.

Allora, come fare per non farsi sopraffare dallo stress a lavoro? Continua con la lettura per scoprirlo.

Crea un ambiente di lavoro sereno

Favorire un ambiente di lavoro sereno e positivo è la prima cosa su cui l’azienda deve puntare per non incappare in problemi di sovraccarico. 

Ma cosa si intende per ambiente di lavoro? Sicuramente non si intende solo l’ambiente fisico ma anche e soprattutto quello sociale.

Per cui non basterà che il dipendente venga retribuito, ma è necessario che ci siano tutta una serie di fattori che permettano alla persona di sentirsi sereno e appagato. 

In caso di stress da lavoro rimedi naturali sono sicuramente:

  • lavorare in ambiente con ampi spazi accoglienti e luminosi, privi di rumore. Questo incide in maniera positiva sul lavoro;
  • la presenza di un arredamento confortevole, anzicchè sterile come invece spesso accade. L’azienda dovrà fare in modo che i propri dipendenti si sentino a casa cosicché la loro creatività non venga compromessa .

L’aspetto sociale riguarda invece i rapporti sociali. Quindi bisognerà favorire la creazione di relazioni vere e sincere tra colleghi, promuovendo la collaborazione al posto della competizione. Quest’ultima, infatti, è spessissimo causa di forte stres per il dipendente.

Utilizza una comunicazione chiara e trasparente

Creare canali di dialogo tra azienda e lavoratori è un’altra soluzione da non sottovalutare per una buona gestione dello stress in azienda.

Questo porta ad un forte senso di appartenenza per i dipendenti, che si sentono parte in causa del risultato delle performance aziendali.

come occuparsi della gestione dello stress in aziendaSviluppare un piano di comunicazione aziendale interna è un ottimo modo di creare coesione nel team favorendo i talenti.

Spesso, erroneamente, si pensa che questo tipo di comunicazione spetti esclusivamente alle grandi azienda. Sbagliato.

È un aspetto importante da tenere sotto controllo in qualsiasi realtà lavorativa che sia di piccole, medie o grandi dimensioni, e sarà diversa in base al core dell’azienda.

La comunicazione interna aziendale diventa un ottimo strumento per la gestione delle risorse umane.

Di base l’obiettivo è quello di allineare i diversi reparti e condividere le stesse finalità per creare un flusso di informazioni di tutto quello che accade all’interno dell’azienda circa:

  • licenziamenti
  • fusioni
  • orari di entrata e uscita
  • trasferimenti
  • norme di sicurezza.

Promuovi uno stile di vita sano

Sostenere uno stile di vita sano è un altro punto fondamentale. L’azienda può decidere di offrire dei programmi di attività fisica, oppure può offrire degli sconti o buoni per palestre o lezioni di fitness.

Su questa scia si potrebbero creare eventi aziendali sportivi, come ad esempio una partita di calcio. Incentivare al movimento anche dando più pause durante il turno di lavoro, così da potersi muovere più spesso. 

Durante l’ora di pranzo si potrebbero favorire delle passeggiate e se prevista la mensa, mettere in menù cibi salutari e sani. Inoltre si può prevedere l’intervento periodico di un nutrizionista per fornire consigli sull’alimentazione.

Un’altra soluzione potrebbe essere quella di organizzare dei corsi di gestione dello stress, cosicché i dipendenti sappiano come affrontare al meglio situazioni di sovraccarico mentale e ansia derivanti dal proprio lavoro.

Una buona soluzione è anche quella di promuovere la pratica di Mindfulness, tipica forma di meditazione che ha come scopo quello di far vivere il presente, con estrema consapevolezza e attenzione, senza altri scopi.

Fornisci supporto e strumenti utili

Strumenti e risorse a favore della gestione dello stress in azienda sono una marcia in più. La flessibilità ad esempio è un’ottima soluzione.

Lo smart working che fino a poco tempo fa era qualcosa di totalmente sconosciuto, oggi è un elemento fondamentale che porta il lavoratore a scegliere un’azienda piuttosto che un’altra.

la gestione dello stress in azienda comunicandoQuesta soluzione innovativa ha stravolto i paradigmi tipici del modo di lavorare fino ad oggi conosciuti.

Cambiando il dove e il quando, il lavoratore riesce a gestire meglio il proprio tempo a vantaggio della sua serenità, anche modulare gli orari di entrata e di uscita è un buon sistema di gestione del tempo del lavoratore.

Importanti sono anche i programmi di formazione con il concreto scopo di far progredire il lavoratore e quindi crescere all’interno dell’azienda. Favorendo l’acquisizione di nuove competenze, si incentiva molto il dipendente a fare sempre meglio senza stress.

Prevedere, poi, dei supporti psicologici, potrebbe essere un’ulteriore soluzione. Si può inserire il cosiddetto sportello psicologico, sia fisico che online, così da dare supporto forte e concreto alle tante situazione difficili che si può trovare ad affrontare un lavoratore.

La cultura del sostegno è un fattore significativo per un’azienda che vuole prendersi cura a tutto tondo dei propri dipendenti.

Stop alle e-mail serali e nel fine settimana

Il concetto di tempo e di urgenze deve essere assolutamente rivisto dalle aziende. Tutto e subito, a qualunque costo non funziona.

Si sta sacrificando la creatività nel nome della rapidità e del sempre connesso. Quantità più che qualità sul lavoro. Questo è davvero quello a cui si vuole arrivare?

L’ansia da lavoro correlato tra l’altro, si ripercuote non solo sul diretto interessato, ma anche su tutti i componenti della famiglia di quest’ultimo, che in qualche modo subiscono il malessere del lavoratore.

Lo stress da lavoro correlato ha quindi un impatto negativo sulla vita sia lavorativa che privata del dipendente, con conseguenze critiche non indifferenti.

Lavorare per una idonea gestione dello stress in azienda è un aspetto imprescindibile per l’azienda e per il raggiungimento dei relativi obiettivi di business.

Iscrivendoti al Webinar Gratuito apprenderai come triplicare il tuo fatturato con successo anche gestendo lo stress in azienda

webinar gratuito raddoppia le tue vendite con il digital marketing

ISCRIVITI AL WEBINAR GRATUITO

Conclusioni e consulenza

Come hai potuto leggere, in questo articolo non è stato trattato l’argomento gestione dello stress soft skills, in quanto poco utile a fornire le informazioni che cerchi. È stato visto, piuttosto, come si evita lo stress da lavoro correlato e come la migliore soluzione è la prevenzione.

Infatti, buona norma sarebbe quella, ad esempio, di creare degli organi di vigilanza atti a controllare e supervisionare su quello che succede in azienda.

Poi, utile è adottare metodi e strumenti ben precisi grazie ai quali riuscire a monitorare e intervenire immediatamente al verificarsi di determinati segnali di sovraccarico.

In linea generale, quindi, è nessario che l’azienda metta in atto tutti i mezzi che ha disposizione affinché venga data soluzione veloce e concreta a tutti quei problemi che possono scaturire da una cattiva gestione dello stress in azienda.

Ecco perché ti consiglio una consulenza strategica mirata che ti permetterà di aumentare il fatturato, ridurre i costi e rendere le persone in azienda indipendenti e libere da stress.

CONTATTACI

Potrebbe interessarti anche i seguenti articoli:

lavoro flessibili cos'è  come migliorare le performance aziendali come lavorare solo 4 giorni a settimana

EVENTO ESCLUSIVO ONLINE: OTTIENI IL TICKET GRATUITO

SCOPRI COME GUADAGNARE 5000€ AL MESE LAVORANDO ONLINE E VIVENDO DOVE VUOI

SCARICA UNO TRA OLTRE 30 EBOOK

Aumenta la Tua Conoscenza gratuitamente sugli argomenti del Digital Marketing.
Scarica in basso il tuo e-book

"*" indica i campi obbligatori

Hidden
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Recensioni Digital Coach su Google


Fai il Test sulla Tua Professione ideale


Esercitazioni Live 100% Pratica Operativa


PARTECIPA AD UNA PRESENTAZIONE DI ORIENTAMENTO

Presentazione di orientamento Open Day Digital Coach

1 commento

  1. Paola Franchi

    Chi di noi non è stressato? E chi non vorrebbe poter risolvere o almeno attenuare la tensione che sembra non abbandonarci mai?
    Questo articolo è scritto proprio per aiutarci a gestire lo stress sul lavoro offrendo una mini guida che ci accompagna nella soluzione di un problema che se non gestito correttamente può portare gravi danni alla salute (e alle relazioni sociali!)

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Imprenditore, Freelance o Agency Owner!
Trasforma la tua attività in diretta con noi grazie all’AI Business Coaching - Workshop Online Esclusivo