Seleziona una pagina

Guest Blogging: cos’è, vantaggi e come farlo in 4 step

Sapevi che attraverso il Guest Blogging puoi dare vita a buone relazioni con altri blogger e aumentare la tua visibilità? Se ancora non sai cosa significa fare Guest Blogging e non ne conosci le potenzialità, leggi l’articolo! Capirai che cos’è, come sfruttarlo al meglio e perché, se sei agli inizi oppure se stai cercando di aprire nuove possibilità di business, può tornarti molto utile. 

guest blogger a lavoroVivendo in un’epoca di forte competitività, se vuoi crearti un buon traffico organico, realizzando così possibilità di guadagno, hai sicuramente bisogno di una strategia a lungo termine. Difatti, non basta scrivere l’articolo del momento e aspettare che gli utenti lo trovino, come accadeva un tempo.

Fortunatamente, esistono tecniche quali il Guest Blogging che aiutano a promuovere contenuti e a ritrovare il traffico di cui hai bisogno. Infatti, in questo articolo ti dico in che modo:

  • sfruttare i benefici del Guest Posting legati a principi di visibilità e autorevolezza;
  • ottenere un discreto pubblico interessato a ciò che scrivi;
  • instaurare relazioni professionali con altri Blogger;
  • realizzare una strategia infallibile di comunicazione con i siti proprietari;
  • scrivere post che attirino l’attenzione.

All’interno di questa guida capirai perché avere un proprio blog o un sito è ormai diventato di estrema importanza per chi vuole mettere in luce la propria attività. Per questo avvalersi di collaborazioni come il Guest Blogging può portare a risultati veramente incredibili in termini di posizionamento sui motori di ricerca.

Se ti senti particolarmente portato per la scrittura e vuoi dare vita a contenuti che mirano ad arricchire l’offerta di un’azienda, o per realizzare un blog personale, è arrivato il momento di investire su te stesso! Approfondisci attraverso il nostro Corso Web Content Editor.

Cos’è il Guest Blogging?

Semplice come il suo nome, il Guest Blogging è per definizione una pratica di marketing collaborativo in cui un blogger viene invitato a scrivere, o si propone per farlo, contenuti per un sito/blog di qualcun altro. Guest significa, per l’appunto, ospite.

Pensalo pure come un modo per apparizione nelle vesti di ospite all’interno dello spazio digitale di un altro creatore di contenuti; tipo come essere al tuo talk show preferito dando la tua prospettiva autentica sull’argomento in questione.

Attualmente parecchio diffuso, il Guest Blogging (o Guest Posting) ha lo scopo di aumentare la visibilità del tuo blog personale garantendoti una discreta reputazione nel web. Ovviamente questo dipende da quanto sarai in grado di offrire una più variegata quantità e qualità di contenuti, che permettano di attirare l’attenzione di un più ampio pubblico che magari non saresti riuscito a raggiungere in altri modi.

Se scrivere ti piace e vorresti renderlo una professione, diventa Web Content Editor!
Fai il test e scopri se fa per te

test professione web content editor

Benefici del Guest Posting

Grazie a questa tecnica di marketing puoi avere diversi vantaggi come:

  1. Traffico: il principale beneficio del Guest Blogging è la generazione di traffico per la tua attività, segmentato e qualificato.
  2. Autorità: la tua audience ti vedrà una persona di autorità per il semplice fatto di postare contenuti di valore in Blog rinomati nel mercato che tratti.
  3. Rete: ti connetterai con persone e con pubblico esistente che ti promuoveranno. E se il tuo lavoro sarà realmente di qualità, le persone cominceranno a seguirti senza pensarci una seconda volta.

Ora ti mostro più da vicino questi aspetti che reputo fondamentali e che credo anche tu, possessore di un blog, riterrai di basilare importanza.

Incremento del traffico organico al tuo Blog

Uno dei principali vantaggi del Guest Blogging è che ti posiziona come persona qualificata su un determinato argomento.

Condividendo apertamente le tue conoscenze e competenze su una piattaforma con un brand diverso dal tuo ma dello stesso settore, gli altri ti vedranno progressivamente un esperto nel tuo campo e questo ti consentirà di raggiungere una linea diretta con un pubblico esistente. A questo punto ottenere una maggiore visibilità non sarà poi così difficile.

Acquisire notorietà e creare un nome affermato all’interno di un settore si tradurrà in azioni che spingeranno altre persone a vedere cosa hai da offrire. Inoltre, fonti diversificate di traffico ti aiuteranno ad ottenere pubblico di qualità, perché se un lettore rimarrà soddisfatto da ciò che hai scritto sarà più propenso a ricercare maggiori informazioni sul tuo conto.

Sempre in termini di visibilità organica, il Guest Blogging permette a persone al di fuori della tua comunità di mettersi in contatto con te attraverso i canali social. Difatti se i contenuti saranno di buona qualità registrerai un significativo aumento di followers disposti anche a condividere i tuoi argomenti con i loro contatti.

L’interazione con il pubblico gioca un ruolo importante, infatti entrando in contatto con persone che commentano il tuo Blog tramite il sito Host o i social media e interagendo ai loro commenti, anche quando non sono i più positivi, anche in questo caso Google rafforza la valutazione della tua pertinenza.

Aumento di autorevolezza e visibilità

La maggior parte dei Brand affermati con Blog informativi e pertinenti, molto probabilmente hanno un pubblico dedicato. Pertanto, quando condividi le tue idee e conoscenze con questa particolare rete, ne aumenti inconsapevolmente il valore e nel contempo crei autorevolezza del tuo brand. La tua immagine e la tua reputazione si rafforzano, facendoti percepire dal pubblico un blogger di successo.

Inoltre, un altro aspetto importante del Guest Blogging è che influenza positivamente l’autorità del tuo sito web generando Backlinks. Ricevere un Backlink significa essere linkati da un sito/blog esterno, il che indica ai motori di ricerca che quel contenuto è garantito da altri. Più Backlinks ha il tuo sito, più credibile appare, costruendo l’autorità di dominio dello stesso e influenzando positivamente il suo posizionamento nei motori di ricerca. Ciò accade anche perché i Link sono un fattore primario di ranking in Google, infatti la SEO gioca un ruolo fondamentale in questo.

Ricapitolando: più ottieni Backlinks pertinenti al tuo sito e più vedrai aumentarne la sua autorità.

Creazione di relazioni professionali con altri Blogger

Lo scrivere articoli da ospite all’interno di altri Blog rafforzerà di molto i rapporti con i colleghi con i quali collaborerai, e sarà grazie a questa vicinanza che riuscirai a creare legami personali anche molto forti.

Difatti molti dei professionisti che ti inviteranno a scrivere all’interno del loro spazio web potranno in seguito condividere i contenuti che hai realizzato con la loro comunità. Quindi maggiore predisposizione nei tuoi confronti equivale a creare le giuste basi per l’interscambio di idee e contenuti di qualità tali per cui sia tu Guest Blogger che il proprietario del sito ne beneficerete.

Apprendi come creare contenuti di valore per i blog
attraverso una formazione teorico-pratica mirata

OTTIENI LA CERTIFICAZIONE

Come fare Guest Blogging in 4 Step

Come ti ho mostrato nei paragrafi precedenti il Guest Blogging per sua natura è in grado di generare comunità di lettori e appassionati, permette di condividere esperienze non superficiali, opinioni su argomenti popolari, recensioni approfondite e opinioni personali. L’obbiettivo dovrebbe essere sempre quello di stabilire relazioni durature e di fiducia, e aumentare la popolarità dei tuoi contenuti tra i lettori e i siti proprietari.

Dunque, all’interno del vademecum di ogni blogger ci sono due fattori fondamentali di successo, se ci si vuole cimentare nella pratica di Guest Blogging: dare vita a relazioni collaborative e creare contenuti di qualità attraverso strategie editoriali ben mirate.

Ora passerò a spiegarti in maniera pratica e attraverso 4 semplici step come funziona il blog degli ospiti e quali procedimenti adottare.

Dai una svolta alla tua vita lavorativa diventando freelance e guadagnando con i tuoi contenuti.
Partecipa al webinar gratuito per capire i passi da compiere

Digital Freelance webinar gratuito

Trova Blog o siti per i tuoi Guest Post

Il primo step per fare Guest Blogging in modo efficace è creare un elenco di aziende per le quali puoi scrivere. Ovviamente queste attività devono riguardare la tua nicchia di mercato, non i tuoi concorrenti diretti. Cerca quelli che accettano apertamente contributori esterni e hanno un blog o sito con un’autorità di dominio elevata.

Utilizzando la Ricerca di Google puoi scoprire le aziende che accettano blogger ospiti semplicemente digitando il tuo mercato di riferimento, seguito dal termine di ricerca:

  • [argomento] “scrivi per noi”;
  • [argomento] “Guest Post”;
  • [argomento] “autori”;
  • [argomento] “collabora”.

Per iniziare dovresti fare una selezione ben precisa considerando 2 fattori principali, ovvero: una buona rilevanza tematica e un’autorità di dominio elevata. Attenzione a contattare chiunque capiti, potrebbe risultare una cattiva idea! Per verificare l’autorità del dominio analizza il numero di articoli, l’anzianità del sito, i volumi di traffico e avvaliti di strumenti quali MOZ Toolbar, Semrush e altre metriche SEO.

La migliore pratica è quella di scegliere i siti web con autorità di dominio compresa tra 21 e 70. I siti web all’interno di questo range normalmente hanno un pubblico impegnato e di dimensioni ragionevoli e un’autorità sufficiente per giustificare la creazione di un blog per loro. È importante notare che maggiore sarà l’autorità di dominio più linee guida per la scrittura riceverai e più difficile sarà ottenere una posizione da scrittore ospite a causa della elevata concorrenza.

Contatta i proprietari

Fare amicizia con le aziende per le quali vuoi scrivere dev’essere un imperativo. Pubblica uno dei loro articoli che ti è piaciuto e che hai visto sui social e tagga l’azienda e l’autore per catturare davvero la loro attenzione. Il tuo intento è costruire le basi di una relazione che si spera eccezionale, quindi cerca di impegnarti con la tua azienda target in più occasioni e per un buon lasso di tempo, ovvero per almeno 2 settimane.

Successivamente dovrai contattare il proprietario del sito e spiegare chi sei, perché lo stai contattando e i dettagli delle tue idee da Guest Blogger. Puoi farlo attraverso:

  • Modulo Contatti;
  • Profilo LinkedIn;
  • Social Network.

Non voglio scoraggiarti, ma devi sapere che non tutti accetteranno, e dovrai mettere in conto che le opportunità reali saranno ridotte.

Assicurati, quando otterrai il via libera, di non sprecare l’opportunità che ti sarà stata concessa. Dai vita ad un’esperienza positiva e significativa con i tuoi contatti, creando connessioni, essendo genuini, condividendo informazioni e mostrando interesse per ciò che fanno. Consideralo un passaggio importante che potrebbe generare molte altre iniziative di Guest Blogging in futuro.

Scrivi Guest Post efficaci

Scrivere per un blog deve portarti a ragionare in una prospettiva win-win, ovvero, creare i presupposti perché ci siano combinazioni vantaggiose sia per il proprietario del sito, che pubblica un contenuto di qualità, sia per te che ricevi lustro al tuo nome. Ecco perché il Guest Blogging va impostato in un’ottica di massima qualità.

guest blogger scriveSono in tanti, infatti, coloro i quali chiedono solo Backlinks in cambio di contenuti scadenti e grammaticalmente imbarazzanti. Ma come scrivere un Guest Post di qualità? Se seguirai passo per passo ciò che sto per introdurti, imparerai a modellare le tue creazioni adattandole alle tematiche del sito che ti sta ospitando, così da ricevere maggiori possibilità di essere pubblicato.

Rispetta le linee guida che caratterizzano una buona Strategia Editoriale:

  • adatta la lunghezza dell’articolo basandoti sull’audience al quale ti stai rivolgendo;
  • realizza contenuti come non hai mai fatto prima d’ora! Approfondisci i metodi per rendere una lettura quanto più scorrevole possibile;
  • focalizza l’attenzione sui lettori rispettando sia il “tone of voice” che i termini di interesse;
  • punta a realizzare un articolo non ancora presente nel blog che ti ospita e fallo analizzando bene la keyword che hai scelto;
  • non vendere. Ricorda di non scrivere mai per te stesso, ma per i tuoi lettori;
  • inserisci link interni ed esterni per favorire la SEO e dimostrare al proprietario che conosci i contenuti del suo blog;
  • concludi inserendo una Call To Action per invogliare il pubblico a lasciare un commento e generare una discussione.

Attua una buona struttura dell’articolo, e con un po’ di tempo e sacrificio sentiti finalmente pronto a partire con la stesura del tuo primo Guest Post.

Esistono inoltre degli strumenti che consentono di affidare la stesura di un articolo quasi come se ti avvalessi dell’aiuto di un collaboratore esterno, che sebbene possa apparire poco originale, è considerata una pratica abbastanza comune, come l’esempio di siti che ad un prezzo ragionevole e in completa autonomia redigono il tutto con la massima precisione grazie all’ausilio di intelligenze artificiali.

Tra i più noti abbiamo:

  • Jasper, basato su AI, fa praticamente di tutto, dai post su Facebook o Twitter, Email Marketing, testi e addirittura libri. Tutto ciò che devi fare è impostare, attraverso uno schema ben preciso, quello che deve scrivere.
  • ShortlyAI, basato anch’esso su un modello di approfondimento algoritmico da 175 miliardi di parametri e possibili combinazioni. Se saputo utilizzare al meglio è capace di produrre testo simile a quello che redigerebbe un uomo. 
  • Melascrivi, tool ideato in Italia, e affermato in questo settore, favorisce l’incontro fra domanda e offerta di contenuti unici per il web. Riesce a generare articoli in ben 11 lingue diverse. Editori e Autori entrano in contatto per creare testi originali e di qualità su ogni argomento.

Contribuisci al buon posizionamento dei blog post in SERP
attraverso l’applicazione delle migliori best practice SEO

seo copywriting mini guida gratuita

Monitora i risultati

Realizzato il blog post e pubblicato, hai ancora un ultimo step da compiere. Dovrai prima attendere il tempo necessario che Google indicizzi il tuo argomento e lo posizioni in SERP, ovvero tra i risultati di ricerca.

Avvenuto ciò, quello che dovrai fare sarà monitorare il posizionamento del tuo contenuto e verificarne l’ottimizzazione SEO raggiunta. Gli strumenti SEO che ti consentiranno di comprendere se hai fatto o meno un buon lavoro di Guest Blogging sono numerosi, ma tra i più importanti considera questi tre: Ahrefs, SEOZoom e Semrush.

Tutti e tre ti consentono di godere di un periodo di prova gratuito, dopo il quale bisognerà pagare una mensilità. All’interno delle loro funzioni troverai diversi Tool utili per diversi scopi, come l’analisi dei Backlinks, il monitoraggio del posizionamento organico, previsioni sulla difficoltà a posizionarsi per una determinata keyword e stime sui volumi di ricerca.

Conclusioni e Consulenza gratuita

In questo articolo ti ho mostrato come fare del Guest Blogging una strategia di successo, che può portare a incredibili risultati sia in termini di visibilità che di posizionamento.

Ricorda che se vorrai portare la tua attività ad un livello successivo, fare Guest Blogging richiederà cura di ogni dettaglio. Pertanto, segui le linee guida indicate in questo articolo e cerca di utilizzare i tuoi guest post nel migliore dei modi così da portare in rete contenuti di alta qualità.

Avvia una proficua attività di Guest Blogging facendo le giuste mosse.
Contatta un esperto e definisci con lui i passi da compiere

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

corso seo copywriting online e on demand come creare un blog gratis cosa sapere prima e dopo contenuti web di qualità importanza

Conseguito un Master nell’ambito Digital ho successivamente scelto il percorso di Work Experience in SEO Copywriting. Attualmente faccio parte del team di Content.
Sono appassionato per la creatività ed i contenuti e l’interesse per queste materie scuotono la mia vita accendendo in me grandi emozioni.

SCARICA UNO TRA OLTRE 30 EBOOK

Aumenta la Tua Conoscenza sugli argomenti del Digital Marketing. Scegli gratuitamente tra oltre 30 Ebook di Digital Coach.

"*" indica i campi obbligatori

Consenso
Hidden
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Recensioni Digital Coach su Google


Fai il Test sulla Tua Professione ideale


PARTECIPA AD UNA PRESENTAZIONE DI ORIENTAMENTO

Presentazione di orientamento Digital Coach

2 Commenti

  1. Elisa

    Articolo ricco di spunti interessanti sul mondo del Guest Blogging. Non conoscevo molto questa strategia SEO, ma leggendo questo articolo ho compreso quanto può essere importante utilizzare questa tattica per migliorare la propria visibilità online e la propria reputazione online.

  2. Chiara

    Riuscire a costruirsi una buona reputazione sul web è, al giorno d’oggi, fondamentale per emergere. Fare Guest Blogging è sicuramente una strategia ottimale da mettere in pratica per instaurare relazioni con altri blogger e aumentare la tua visibilità. La trovo anche una preziosa occasione per conoscere altre persone, confrontarsi e collaborare.

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.