Seleziona una pagina

Messaggi subliminali: cosa sono e come usarli nel digital marketing

Il marketing digitale è pieno di messaggi subliminali. Ti è mai capitato di sentirlo dire o addirittura di pensarlo tu stesso? Ebbene, i messaggi subliminali sono una pratica comune nel Marketing e nell’Advertising e, anche se sono stati accusati di essere subdoli e pericolosi, oggi sono stati in larga parte sdoganati. 

social messaggi subliminaliCon quest’articolo imparerai a conoscere i messaggi subliminali e a capire come e quando usarli pexr creare strategie di Digital Marketing efficaci. In particolar modo, ti spiegherò: 

  • cosa sono i messaggi subliminali, soprattutto a cosa servono e perché sono utili nel digital;
  • l’utilizzo dei messaggi subliminali nel Content Marketing; 
  • i messaggi subliminali come strumento dell’E-commerce;
  • il loro uso nei Social;
  • l’impiego dei messaggi subliminali nell’Email Marketing.

Prima di salutarti ti darò alcuni consigli utili su come costruire messaggi subliminali da utilizzare nella tua strategia. Crearli in modo efficace è infatti un ottimo strumento per migliorare le vendite o in generale la tua attività digitale.

Non è un caso che la comunicazione subliminale sia utilizzata nell’Advertising da sempre: con l’utilizzo di parole o immagini specifiche, costruite per rimandare ad altro, è possibile guidare l’utente dove vuoi e spingerlo a provare determinate emozioni o prendere in considerazione azioni precise. Alla base di quasi tutte le nuove tecniche di vendita online c’è il linguaggio persuasivo che in parte utilizza anche forme di messaggi subliminali. A tal proposito, se desideri acquisire competenze avanzate per comunicare con successo sul web, ti consiglio di dare un’occhiata alla Certificazione Web Content Editor.

Cosa sono i messaggi subliminali

Cosa vuol dire “fare messaggi subliminali”? I messaggi subliminali sono parte costante della nostra vita. Anche se questi sono venuti alla ribalta come elemento di scandalo, in realtà essi sono sempre presenti nei discorsi che facciamo, persino nel nostro modo di parlare e di muoverci.

Il termine “messaggio subliminale” è stato mutuato dalla pubblicità, ma se ne cominciò a parlare nel 1957 quando il sociologo Vance Packard scrisse il libro “Persuasori occulti”, poi diventato celebre nell’ambito delle teorie cospirazioniste sulla manipolazione mentale.

In psicologia per messaggi subliminali si intende qualsiasi tipo di informazione che il nostro cervello assimila a livello inconscio. Infatti il termine “subliminale” deriva dal latino: sub (sotto) limen (soglia), inteso come “sotto la soglia della percezione”. In realtà la loro efficacia nel marketing non è ancora accertata al 100%, perché si ritiene che essi non producano un risultato diretto ma siano più un “aiuto” in una strategia più ampia di persuasione. Nonostante questo, però, la messaggistica subliminale si è dimostrata un utile strumento di supporto in un sistema di comunicazione più strutturato.

Se ti senti portato per la realizzazione di contenuti subliminali,
il ruolo di Web Content Editor potrebbe fare per te! Fai il test e scoprilo!

test attitudinale web content editor

A cosa serve la messaggistica subliminale

Partendo, quindi, dalla definizione di messaggio subliminale, ti chiederai cosa s’intende per messaggio subliminale nel marketing e a cosa serve. L’obiettivo della comunicazione subliminale nel marketing è quello di instillare un messaggio inconscio che sia legato a uno specifico prodotto/servizio nella persona che ha “subito” la comunicazione subliminale. Spesso quest’informazione è collegata a una sensazione o a un’emozione che rimane a lungo con l’utente, anche per sempre.

messaggi subliminali amazon smileTi faccio un esempio: il logo Amazon presenta un messaggio subliminale visivo nella freccia che unisce la “A” e la “Z” del logo. La freccia sta a indicare sia la velocità del servizio di e-commerce Amazon sia l’esaustività del catalogo Amazon (dove puoi trovare tutto, dalla “A” alla “Z” appunto).

Tuttavia, la freccia rimanda anche abbastanza chiaramente a un sorriso. In questo modo il logo Amazon non solo presenta un calore che percepiamo inconsciamente grazie a una grafica ammiccante, ma anche un dinamismo che colleghiamo subito alla rapidità, caratteristica essenziale per un e-commerce online. Tutte queste percezioni sono “subliminali”, appunto, ci rimangono inconsciamente in una parte della mente.

Questo tipo di comunicazione subliminale si chiama “sub-visiva” ed è una di quelle più comuni. Si presenta sotto forma di piccole immagini veloci e impercettibili, che però il cervello assimila passivamente. Un’altra forma comune di messaggistica subliminale è quella “sub-audibile”, inserita negli audio o nelle canzoni. La più controversa rimane la messaggistica di backmasking, ossia quella che prevede l’inserimento di un messaggio subliminale al contrario all’interno di una registrazione audio.

Senza dubbio è la forma di comunicazione subliminale meno utilizzata, ma anche quella più famosa nelle teorie complottistiche: celebre è la teoria che coinvolge le tracce dei The Beatles che, ascoltate al contrario, conterrebbero messaggi criptati di vario tipo.

In ogni caso la comunicazione subliminale, al netto delle teorie cospiratorie, non è così negativa come viene dipinta, anzi ha degli indubbi vantaggi sia per chi fa marketing sia per chi ne è oggetto. 

Vantaggi del messaggio subliminale nel digital

Innanzitutto, dal punto di vista del digital marketing, i messaggi subliminali generalmente funzionano. La parte inconscia del cervello è sempre attiva ed è per questo che siamo sempre così ricettivi nel cogliere i sotto testi delle conversazioni e delle immagini in cui ci imbattiamo. Perché funzionino devono essere ben costruiti ed essere rilevanti per i bisogni dei soggetti esposti. Una campagna di digital marketing subliminale su un’acqua, ti influenzerà di più se hai sete e questo vuol dire che i messaggi subliminali devono essere anche ben posizionati perché abbiano una vera efficacia.

Detto questo, bisogna sottolineare che non si tratta mai di una relazione diretta di causa-effetto. Alcuni psicologi sono più inclini a parlare di “priming”, ossia di un’idea piantata nel subconscio legata a un’azione/emozione che potrebbe realizzarsi o meno a seconda delle necessità dell’utente. Tornando alla bottiglia d’acqua: se il messaggio subliminale fosse inserito nelle palestre durante l’estate è più probabile che abbia successo. Questo vuol dire che il singolo utente ha sempre la parola finale sulla riuscita o meno della campagna di comunicazione subliminale. 

Inoltre, si tratta di una forma di marketing digitale molto meno invadente di quello che si potrebbe pensare. Il logo Amazon riesce a condensare in pochissimo spazio tutte quelle che sono la sua identità e i suoi valori, eppure resta un logo che l’utente può o non può riconoscere. Se ripensi a quanto ti ho detto sull’idea piantata nel subconscio, in moltissimi casi potrebbe persino non riaffiorare mai se l’utente non esprime quel determinato bisogno. Tornando all’acqua: se non hai sete, il messaggio subliminale sulla bottiglia d’acqua non produrrà mai nessuna azione. 

Messaggi subliminali per il Content Marketing

I messaggi subliminali possono essere di supporto a qualsiasi strumento digitale, ma vanno utilizzati con cautela. Il Content Marketing è particolarmente indicato perché non è un canale di comunicazione nato nello specifico per promuovere, quanto per fornire informazioni. Proprio per questa sua natura, il Content non è percepito come uno strumento di marketing aggressivo e si fonda anzi sulla lentezza intesa come tempo speso per raccontare il prodotto, insomma per fare storytelling.

perche messaggi subliminaliLa comunicazione subliminale agisce allora allo stesso modo, utilizzando le parole per creare brand awareness e iniziare a piantare quell’idea che potrebbe portare a un’azione. È il principio che sta alla base del Marketing Funnel, così popolare oggi perché funziona davvero.

Ma come inserire messaggi subliminali nel Content Marketing? Che si tratti di un blog, di un sito web o di una pagina, ci sono degli accorgimenti che puoi adottare per inserire la comunicazione subliminale nel tuo Content. Te ne elencherò qualcuno:

  • Obliquità: ossia il contrario di immediatezza. Il Content Marketing è fatto di contenuto, usalo per trasmettere i valori della tua azienda o del tuo prodotto senza venderli direttamente. Riempi il tuo blog o il tuo sito online di interviste, webinar, dibattiti, articoli che approcciano all’argomento principale ma da una direzione laterale. Parla di ciò che ti preme approcciandolo da lontano;
  • Tempestività: come ti ho già accennato, i messaggi subliminali sono efficaci se richiamano un bisogno dell’utente in quel momento specifico. Questo vale anche per il Content Marketing. Dovresti creare contenuti ad hoc per risolvere il bisogno/problema del tuo futuro cliente e rispondere al suo bisogno emozionale specifico del momento (sempre presente, anche se inconscio);
  • Stimolo visuale: il Content Marketing è fatto anche di immagini, oggi sono fondamentali non solo per veicolare un messaggio ma anche per fare in modo che esso venga ricordato. Il contenuto con visual ottiene il 94% di visualizzazioni in più e viene ricordato da più del 65% delle persone anche dopo tre giorni.
  • Ripetizioni: reiterare il messaggio sotto forme diverse e su canali diversi è un ottimo modo per imprimerli nella mente dell’utente. Tuttavia, devi prima essere sicuro che il messaggio sia breve, chiaro, pulito e facile da replicare.

Lo storytelling è uno strumento efficace per fare marketing.
Vuoi approfondire l’argomento? Scarica la Guida Gratuita!

ebook miniguida storytelling

Messaggi subliminali per E-commerce

Oggi l’e-commerce è sicuramente una delle attività digitali più redditizie, ma anche una delle più faticose. Si tratta di avere una gestione precisa di un gran numero di strumenti digitali. Nell’e-commerce si lavora di Content, infatti, ma anche di Visual e di Video Marketing, di Social per sponsorizzare l’attività e così via.

Un lavoro certosino e costante fatto di una strategia digitale solida e integrata, ma anche di continui aggiornamenti e miglioramenti dell’intero sistema. Ovviamente, anche l’e-commerce non può esimersi dal dover generare profitto dalla vendita ed ecco che possono rientrare in gioco i messaggi subliminali. 

Proprio perché l’E-commerce è innanzitutto una piattaforma di vendita, l’utilizzo dei messaggi subliminali è focalizzato principalmente a costruire un linguaggio persuasivo che attiri il futuro cliente e lo guidi nel percorso di acquisto. Creare un customer journey efficace vuol dire proprio questo: seguire l’utente lungo le tappe che lo trasformano da semplice utente a compratore. Si tratta quindi di utilizzare le parole giuste per rispondere al bisogno dell’utente (perché è arrivato sulla tua piattaforma? Perché vuole comprare il tuo prodotto/servizio?) e trasmettere un senso di urgenza.

Se ci fai caso, tutte le piattaforme di E-commerce prevedono frasi motivazionali per ricordarti dell’acquisto e sottolineano la scontistica, ponendo l’accento sull’irrepetibilità dell’offerta. Il messaggio subliminale è “ora o mai più” e spinge l’utente ad acquistare subito.

Stessa cosa accade quando la piattaforma ti presenta altri prodotti simili a quello che hai comprato. In questo caso, per associazione involontaria, tendi a dare un’occhiata perché “dopotutto sono già qui”. Questo tipo di contento è presente nel carrello o in quelle parti del sito che si trovano alla fine del percorso di acquisto. Si accende un meccanismo molto simile a quello che collega la palestra all’acqua da bere: entrambi riflettono un bisogno estemporaneo dell’utente che può esser soddisfatto subito. Perché aspettare? Ed è proprio quello che intende, subliminalmente, il messaggio. 

Crea il tuo negozio online da zero, con spese e rischi ridotti al minimo.
Partecipa al Webinar Gratuito per capire i passi da compiere

webinar come creare ecommerce e dropshipping

Messaggi subliminali per il Social Media Marketing

Oggi i canali Social sono uno dei strumenti più importanti per veicolare la comunicazione in ambito advertising e marketing. Ancora più vero se parliamo di comunicazione subliminale che, tra utilizzo di tracce musicali e product placement, diventa semplice da inserire. Complice una legislazione relativamente giovane e sempre in continuo aggiornamento, in alcuni casi ancora troppo vaga, che non permette di avere un modus operandi unico.

Il product placement, oggi chiamato anche Embedded Marketing o pubblicità indiretta, impazzava in modo libero sia al cinema che in televisione prima di essere regolamentata. Il testimone è poi passato ai Social Media che, essendo un terreno nuovo, davano la possibilità di una maggiore libertà nella generazione della brand awareness tramite l’inserimento dei prodotti in modo naturale nelle inquadrature. La figura dell’Influencer non è altro che l’evoluzione ultima di un lavoro di marketing indiretto più ampio. Non è un caso, infatti, che l’Infuencer Marketing si trovi oggi a essere un po’ il centro della comunicazione subliminale sui Social.

YouTube

YouTube è l’epicentro del Video Marketing e il trend odierno non fa altro che confermare quanto questo canale diventerà sempre più centrale nelle nuove strategie di marketing, ormai dirette verso il video. I messaggi subliminali tramite YouTube passano soprattutto attraverso il product placement che lo Youtuber applica attraverso vario tipo di contenuto. Uno dei più tipici è la recensione che, anche se in sé non può essere considerata un messaggio subliminale, lo diventa quando si utilizzano il contesto e la musica per settare il mood e trasmettere una certa emozione inconscia. Stessa cosa vale per il background, l’utilizzo dello sfondo come elemento passivo per mostrare prodotti, frasi e citazioni, che vengono assorbiti dall’utente. 

Instagram 

messaggi subliminali feed instagramInstagram invece è il regno del Foto Marketing, anche se ormai i Reel e le story-video stanno dimostrando la generale tendenza dei Social a sfruttare i video come forma principale di comunicazione. Quanto detto per YouTube vale anche per gli elementi video di Instagram, ma in questo caso si aggiungono tutti gli accorgimenti che gli Instagrammer utilizzano sulle immagini per trasmettere determinati messaggi.

Fa parte della comunicazione subliminale di Instagram la costruzione del feed, per esempio, ossia seguire un certo progetto grafico con lo scopo di restituire una certa emozione. La decisione di utilizzare una determinata palette colori per dare l’idea di calore o di modernità o di professionalità. Il colore può diventare addirittura un tratto distintivo, una firma di riconoscimento nel mondo digitale.

La bio è un altro breve ma importantissimo elemento, che può essere utilizzato per inserire messaggi subliminali attraverso le CTA (Call To Action) o anche link e domande retoriche, utili a posizionare te stesso o il tuo prodotto.

TikTok

TikTok è il nuovo strumento Social su cui puntare. Esploso nel 2016, sta diventando una piattaforma fondamentale per l’Influencer Marketing e sì, anche per la comunicazione subliminale. Il potere subliminale di TikTok si è presentato soprattutto ai suoi inizi, quando la sovraesposizione di musica nei video ha rivoluzionato l’industria musicale.

Un gran numero di artisti emergenti si sono ritrovati nelle prime posizioni della classifiche di Billboard grazie al loro utilizzo per i background di TikTok. Molte case discografiche, subdorata questa particolare capacità, hanno cominciato a inserire TikTok nella propria strategia digitale. in particolar modo nello UGC (User-Generated Content), il contenuto generato dagli utenti stessi, che professano titoli come “ho utilizzato questa canzone nel mio video TikTok e in due giorni ho ricevuto una promozione sul lavoro”. Questi tipi di video sono diventati un trend sulla piattaforma e sono veri messaggi subliminali, perché gli stessi utenti che li generano non sono coscienti di star diffondendo una campagna pubblicitaria. 

Scopri i segreti per rendere TikTok un incredibile strumento di marketing online.
Scarica Gratis l’ebook!

ebook ottimizzare tiktok

Messaggi subliminali per l’Email Marketing

L’Email Marketing è un altro strumento potente e spesso sottovalutato all’interno delle digital strategy. Le mail hanno infatti un tasso di apertura eccellente, quasi rasente il 100%, e sono un ottimo metodo sia per fare attribution (acquisire nuovi contatti) che retention (attività di cross e up selling). Tutte queste qualità dipendono anche dal potenziale di comunicazione subliminale che l’Email Marketing porta con sé.

Come il Content, l’E-commerce e i Social, l’Email Marketing presenta tutta una parte testuale e visuale che può essere sviluppata con le stesse tecniche di cui ti ho già parlato, ma l’Email Marketing possiede anche degli elementi specifici che possono essere studiati per produrre il massimo risultato attraverso i messaggi subliminali.

  • Oggetto: è uno degli strumenti più importanti dell’Email Marketing e il responsabile principale dell’alto tasso di apertura, perché è il primo elemento che leggiamo quando ci arriva una mail. Se ci fai caso, una parte dell’oggetto è sempre dedicato a una Call To Action chiara ma che allude sempre a una certa gamma di sentimenti, quali l’esclusività, l’urgenza, il successo o la gratuità di un servizio/prodotto.
  • Emoticon: potrebbe sembrarti un dettaglio ininfluente, ma l’utilizzo di emoticon per guidare l’utente all’emozione che dovrebbe provare nel leggere la mail è una loro caratteristica molto utile. Prova a controllare nella tua inbox: vedrai che gran parte delle tue email prevedono il loro utilizzo.
  • Call to Action: se logo, payoff e visual fanno già un gran lavoro a veicolare messaggi subliminali, inserire le Call To Action giuste potrebbe essere la vera mossa vincente.

In sostanza, si tratta di integrare sempre le stesse tecniche, ma applicandole secondo le specificità dei vari canali, che ovviamente avranno bisogno di accorgimenti diversi per avere il massimo impatto. L’importante è non abusare dei messaggi subliminali e utilizzarli sempre per veicolare messaggi positivi.

Consigli per creare messaggi subliminali efficaci

Il nostro excursus sui messaggi subliminali è quasi concluso, ma prima di lasciarti andare volevo offrirti alcuni suggerimenti su cosa fare e non fare per creare messaggi subliminali efficaci. Sì, perché non tute le ciambelle nascono col buco e in alcuni casi la strategia comunicativa subliminale semplicemente non funziona. Ti presenterò poi due esempi a sostegno dell’una e dell’altra categoria.

Innanzitutto, per creare un messaggio subliminale efficace c’è bisogno che sia subliminale! La comunicazione subliminale dovrebbe agire a livello inconscio e con un content che sia sottile e lavori di sensazioni, non di messaggi sfacciati. I rischi in questo caso sono due: che non funzioni per niente e che per giunta irriti l’utente perché si accorge di essere manipolato. Il secondo suggerimento è che il messaggio che s’intende veicolare restituisca un immaginario coerente con il prodotto/servizio che vuoi vendere. Come ti ho detto, la freccia di Amazon parla della rapidità del servizio e dell’esaustività del catalogo, due caratteristiche che sono assolutamente in linea con la sua piattaforma. La felicità derivata dalla freccia-sorriso è solo l’ultimo dei messaggi veicolati.

Cosa non fare: Burger King 

Ora, prendiamo ad esempio la campagna di Burger King del 2009. L’azienda lanciò una serie di messaggi promozionali per pubblicizzare il nuovo sfilatino. L’immagine scelta presentava una donna con la bocca aperta intenta ad attendere lo sfilatino burger e uno slogan che diceva “It will blow your mind”, che in italiano si tradurrebbe con “ti lascerà a bocca aperta” ma in inglese aveva un doppio senso sessuale molto esplicito.

Il fatto che l’immaginario richiamato fosse sessuale non aveva nulla a che fare con il prodotto (legato al cibo) né al modo di venderlo. Un messaggio così diretto e poco sottile provocò molte critiche e poca voglia di andare a comprarlo. 

Cosa fare: Coca-Cola contro Pepsi

La battaglia a colpi di marketing tra questi due celebri marchi è ormai leggenda e va avanti da quasi 100 anni! Entrambi i fronti hanno trovato metodi geniali per sfruttarla ai loro fini pubblicitari. Ormai famosa è la campagna di botta-e-risposta di Halloween 2013, quando la Pepsi rilasciò l’immagine di una lattina di Pepsi Cola con il mantello da Coca-Cola e lo slogan: “Vi auguriamo un Halloween spaventoso”. La replica della Coca-Cola non si fece attendere e l’azienda utilizzò la stessa identica immagine con la frase: “Chiunque vuole essere un eroe!”.

Questo tipo di comunicazione subliminale funziona perché riesce a veicolare diversi tipi di messaggi in modo sottile, ma allo stesso tempo lascia una sensazione positiva agli utenti. Infatti se la Pepsi voleva accennare all’orrore di bere una Coca-Cola, mentre la Coca-Cola voleva rimandare all’idea di essere un superoe nel campo delle cola, tutti e due i marchi sono risultati giocosi e pronti a prendersi in giro. Una doppia vittoria! 

Di esempi sul corretto utilizzo dei messaggi subliminali ce ne sono moltissimi, ti suggerisco di analizzarli e divertirti nel ricercare i modi più assurdi, geniali e giocosi in cui sono stati inseriti per veicolare messaggi e valori aziendali, per vendere il proprio brand e anche se stessi. La comunicazione subliminale può diventare un alleato potente per la tua strategia di marketing.

Se vuoi usare in modo strategico un messaggio subliminale, contatta un esperto.
Ti seguirà passo passo nella realizzazione di efficaci campagne promozionali

 PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

digital strategy come crearla in 11 passi [mini guida] brand awareness cosa è

Web Content Editor e Seo Copywriter.

SCARICA UNO TRA OLTRE 30 EBOOK

Aumenta la Tua Conoscenza sugli argomenti del Digital Marketing. Scegli gratuitamente tra oltre 30 Ebook di Digital Coach.

"*" indica i campi obbligatori

Consenso
Hidden
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Recensioni Digital Coach su Google


Fai il Test sulla Tua Professione ideale


PARTECIPA AD UNA PRESENTAZIONE DI ORIENTAMENTO

Presentazione di orientamento Digital Coach

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.