Seleziona una pagina

 

Con LinkedIn Marketing puoi applicare le strategie e tecniche di vendita B2B al tuo profilo personale o pagina aziendale LinkedIn.

Come usare LinkedIn marketing per la ricerca di un nuovo impiego o trovare nuovi clienti? Questa è la prima domanda da porsi quando ci si approccia a questo social network.

In questo articolo ti spiegherò:

  • cos’è LinkedIn e cosa si intende per LinkedIn social selling;
  • come costruire una strategia LinkedIn marketing b2b in 6 steps;
  • perché è la piattaforma social più adatta a fare lead generation.

Se sei un freelance o un’azienda in cerca di nuovi clienti ed opportunità o se stai valutando un nuovo impiego, sappi che fare marketing su LinkedIn fa al caso tuo! Anche se nasce come un social network professionale, non è semplicemente un luogo nel quale i professionisti accrescono la loro rete di contatti e in cui chi cerca un lavoro può trovarne uno nuovo.

Farsi conoscere, mantenere relazioni con clienti potenziali e di conseguenza consolidare la propria posizione sul mercato. Analogamente, anche un professionista può fare personal branding attraverso una strategia mirata di LinkedIn marketing, andando così a migliorare e accrescere la sua presenza sul web.

 

 

Trovi + di 100 video sul mio canale YouTube e oltre 60 podcast su Spotify.
Iscriviti ai link sotto!

 

Nel video trovi le risposte a:

  • Per quali tipi di aziende è consigliabile adottare questa strategia;
  • Perché LinkedIn Marketing è utile alle aziende;

 

Cosa significa LinkedIn Marketing e perché è importante per le aziende

 

Facciamo un passo indietro, cos’è LinkedIn?

Nato come social network professionale, LinkedIn è il social media numero uno per fare Marketing B2B.

Nel dettaglio, possiamo utilizzare LinkedIn per:

  • costruire e/o migliorare il personal branding o la brand identity aziendale;
  • fare lead generation;
  • individuare prospect, potenziali clienti o decision maker;
  • stringere relazioni ed espandere la propria rete di contatti;
  • esplorare opportunità lavorative (trovare lavoro e/o nuovi candidati).

 

Scopri subito come massimizzare la presenza della tua azienda su LinkedIn.
Iscriviti al corso oggi stesso!

CORSO LINKEDIN

 

Se ti stai domandando perché fare LinkedIn marketing è importante per il successo aziendale, elenco qui sotto alcuni dei vantaggi che questa strategia può portare alla tua società: 

  • Rafforza la brand awareness dell’azienda o del professionista: serve per farsi conoscere all’interno di una cerchia di soggetti quali altre aziende o professionisti che possono essere interessati a ciò che offri. 
  • È d’aiuto per promuovere eventi a cui vuoi dare risalto: come un convegno, una presentazione, un career day etc. Come azienda potresti decidere di offrire coupon scaricabili online, con sconti sulla partecipazione ad eventi, previa compilazione dell’apposito form. Quest’azione rispecchia la cosìddetta strategia di lead generation.
  • Crea engagement, con positiva ripercussione sulla notorietà del brand: questo vale, in particolare, per quelle discussioni sorte intorno ad una specifica questione che ha suscitato interesse.
  • Può portare l’utente all’acquisto di un prodotto pubblicizzato su LinkedIn. Questa nuova strategia di sales è orma tanto sviluppata da prendere il nome di Social Selling, “vendita attraverso i social media”.

 

 

Come fare marketing su LinkedIn in 6 step

 

Concretamente, come si comincia a fare marketing su LinkedIn?

L’apertura della propria pagina aziendale LinkedIn (detta anche Company page), è il primo step per cominciare a promuovere la propria identità e filosofia tra dipendenti, e potenziali clienti o collaboratori.

Gli step da seguire per creare una strategia di marketing aziendale che funziona sono:

 

Crea il tuo profilo aziendale

Dare il massimo valore alla pagina aziendale è importante, quindi, compila interamente ogni parte di cui il profilo si costituisce ovvero:

  • Descrizione: deve essere accattivante chiara e ottimizzata in ottica SEO con l’utilizzo di parole chiave d’interesse per il tuo target di riferimento;
  • Immagine: Può essere il logo della tua azienda o ancora meglio, una foto dello staff o del management team della tua società;
  • Banner: Deve essere un’immagine capace di descrivere immediatamente ciò di cui la compagnia si occupa;
  • Informazioni aziendali: quali il sito internet, il tipo di azienda e le sue dimensioni, tag che ne descrivono il focus.

 

Se stai pensando che i campi richiesti sono molti, ricorda che la pagina LinkedIn è il tuo biglietto da visita!

 

Vuoi testare le tue attitudini per portare la tua azienda finalmente online?
Fai il test e scoprilo subito!

 

test come portare la tua azienda online

 

Apri le pagine vetrina

 

Per ciascuna company page si possono creare pagine vetrina (c.d. showcase pages). Queste sono  estensioni delle pagine aziendali che vengono usate per promuovere particolari iniziative, marchi o prodotti. Frequentemente le aziende strutturate o gli studi legali internazionali ricorrono a tali pagine per dare supporto e visibilità alle varie sedi e divisioni aziendali.

Ciascuna vetrina possiede i suoi followers e può pubblicare aggiornamenti sul proprio stato. Le showcase pages rappresentano uno strumento indispensabile alle grandi aziende multi-marca, ma potrebbero tradursi in una strategia marketing vincente anche per imprese o studi professionali con dimensioni più ridotte.

 

Pubblica contenuti di qualità

 

Ormai, il content marketing rappresenta uno strumento irrinunciabile nell’ambito digitale; nessun professionista riesce a competere efficacemente nella propria nicchia di mercato se non offre dei buoni contenuti, scritti o visuali, utili ai potenziali nuovi clienti.

Quindi, per disegnare una LinkedIn Content Strategy di successo è necessario:

  • Curare la qualità in tutto ciò che viene divulgato: i contenuti devono essere sempre di valore. È opportuno proporre agli utenti content che potrebbero voler pagare per leggere, per rendere voi stessi o l’azienda autorevoli e credibili ai loro occhi.
  • Ricercare contenuti interessanti da condividere: non solo produrre contenuti originali e di qualità ma è consigliabile anche trovare altre risorse da mettere a disposizione della propria rete di contatti. Il materiale marketing in questione può provenire da studi di settore, convegni, ricerche, indagini di mercato capaci di far circolare notizie importanti e tenere aggiornati professionisti e potenziali clienti nel settore di riferimento. È anche possibile comunicare novità, magari relative ad un nuovo prodotto o servizio, raccogliere contatti e reclutare personale.
  • Impiegare un content manager: se stavi pensando di delegare la preparazione dei contenuti da pubblicare su LinkedIn a chiunque, sappi che non è la scelta giusta. Scrivere contenuti per il web è un’attività che richiede una preparazione specifica e non può essere svolta nei ritagli di tempo.
  • Utilizzare un linguaggio appropriato, semplice e comprensibile per comunicare con il pubblico target: Se l’intento è quello di trovare nuovi clienti, non è consigliabile ricorrere a termini usati solo all’interno dell’azienda o nello stretto ambito professionale.
  • Possedere discrete capacità di scrittura (saper scrivere bene è solo il primo passo). La redazione dei contenuti destinati al mercato digitale infatti impone la padronanza sia degli strumenti tecnologici (anche in ottica SEO), sia delle tecniche di comunicazione specifiche.

 

 

Condividi con slideshare

 

Spiegare solo attraverso l’uso delle parole senza l’ausilio grafico risulta difficile nelle piattaforme social. Grazie alla funzione slideshare, puoi condividere presentazioni, infografiche e documenti che ritieni interessanti e utili per il tuo target. La condivisione risulta tanto più proficua per l’azienda quanto più questi contenuti vengono commentati e condivisi su LinkedIn.

Anche in questo caso, curare il contenuto delle pubblicazioni e utilizzare determinate keyword ricercate dai potenziali acquirenti potrebbe permettere a Google d’indicizzare i post della nostra pagina LinkedIn.

 

Utilizza i gruppi su LinkedIn

 

Linkedin Marketing per AziendeUn altro metodo per raggiungere i tuoi potenziali clienti su LinkedIn è quello di utilizzare i gruppi. In tal caso la scelta è duplice; puoi:

  • creare il tuo gruppo su LinkedIn;
  • partecipare a gruppi tematici.

 

Aprire un gruppo con finalità di una LinkedIn marketing strategy significa creare un’ulteriore possibilità per lo scambio d’informazioni di valore tra e con gli utenti.

È fortemente sconsigliata la promozione commerciale dei propri prodotti o servizi all’interno dei gruppi stessi. La ragione è semplice, in questo specifico ambito è più importante favorire l’interazione tra le persone, purché effettuata in base ad argomenti di reale interesse per la community coinvolta.

Inoltre, la pubblicità troppo aggressiva, che ben si adatta ad altre piattaforme social quali Twitter, Facebook o Instagram, su LinkedIn risulta poco gradita e troppo invasiva.

Come seconda opzione, entrare a far parte di un gruppo già creato favorisce l’accrescimento dell’autorevolezza dell’azienda e, quindi, costituisce uno strumento indiretto di promozione.

Comprendere le tematiche che interessano i componenti del gruppo può essere d’aiuto nella costruzione della strategia di LinkedIn marketing, content marketing e brand awareness.

 

Investi in LinkedIn Ads

 

Linkedin MarketingI business to business (B2B), ovvero società che commercializzano prodotti o servizi con altre aziende, ricorrono all’utilizzo di una precisa strategia editoriale di LinkedIn Adv per aumentare il traffico al sito web aziendale. 

A tal proposito, le opzioni offerte da LinkedIn sono essenzialmente due:

  1. contenuti sponsorizzati diretti (direct sponsored content): assolvono alla funzione di divulgare aggiornamenti in forma sponsorizzata diretta senza che questi sono stati preventivamente pubblicati sulla pagina aziendale. In sostanza, viene introdotta la promozione di contenuti a pagamento che si affianca a quella “organica”. Essendo contenuti sponsorizzati, è possibile dare loro una maggiore connotazione commerciale rispetto a quanto viene pubblicato sulla pagina aziendale;
  2. aggiornamenti della pagina sponsorizzati: si tratta di postare un aggiornamento sulla pagina aziendale e successivamente sponsorizzarlo mediante una campagna ad hoc. Questa opzione è l’ideale per divulgare novità di un certo rilievo, contenuti del LinkedIn marketing blog e altri documenti come statistiche, commenti e aggiornamenti su case history d’attualità.

 

I vantaggi di LinkedIn Ads, conseguibili attraverso le inserzioni a pagamento, sono legate ad una migliore visibilità dei contenuti. Bisogna tuttavia considerare il costo, che, su LinkedIn, può essere sensibilmente maggiore rispetto ad una campagna condotta su altri social.

Per massimizzare gli investimenti è fondamentale monitorare i risultati delle LinkedIn Adv. Con LinkedIn Analytics non solo riuscirai a detectare il numero di persone che hanno visto, commentato o condiviso il tuo post ma potrai anche conoscere meglio il tuo pubblico di riferimento. Grazie agli insight statistici della piattaforma potrai poi creare contenuti mirati per quel target specifico.

 

Vuoi attrarre nuovi clienti e rivoluzionare le vendite della tua azienda?
Cambia approccio!

 

 

LinkedIn B2B: consigli per generare lead

 

Ecco alcuni idee per migliorare il tuo marketing su LinkedIn:

  1. Cerca clienti e connessioni altamente targettizzate: scegli accuratamente quale industria, tipo di azienda o ruolo professionale vuoi intercettare.
  2. Mantieni contatti costanti con il target di riferimento, con quei soggetti che rispecchiano le caratteristiche del tuo cliente-tipo ideale: grazie a LinkedIn è possibile postare aggiornamenti sullo stato e post del blog che possono suscitare interesse e curiosità tra coloro che desidereresti avere o mantenere come clienti.
  3. Usa le connessioni per costruire relazioni durature: ricorda che su LinkedIn i contatti che hai stabilito con gli altri professionisti devono portarti ad ottenere dei risultati tangibili, come ad esempio collaborazioni professionali. Avere tanti contatti solo per assecondare la propria vanità non giova il tuo business.
  4. Accresci la lista dei clienti, effettivi o potenziali, ai fini dell’e-mail marketing: lo si può fare, ad esempio, ringraziando le persone che sono state aggiunte alla lista dei contatti invitandole a sottoscrivere alla tua newletter.
  5. Stabilisci le linee guida e la policy del brand e rispettala scrupolosamente: applicala anche ai commenti postati oppure ai messaggi inviati.
  6. Ricordati della centralità del tuo profilo personale e di quello delle altre persone legate alla tua azienda: LinkedIn è uno strumento formidabile per costruire l’identità e per consolidare la reputazione

 

Per saperne di più su come generare lead, leggi la guida completa.
Scaricala subito è gratis!

internet marketing-lead-generation-guida

 

 

 

Conclusioni e consulenza gratuita per B2B

 

Con più di 774 milioni di utenti proveniente da 200+ Paesi, LinkedIn è senza dubbio la piattaforma social da utilizzare per fare marketing. 

A livello B2B, il marketing su LinkedIn ti permette di raggiungere il tuo target di riferimento nel momento più opportuno. Puoi farti conoscere con la pubblicazione di articoli, infografiche, video, foto, post e novità legate alla tua azienda. Inoltre, puoi connetterti direttamente agli utenti che rispecchiano il profilo del tuo cliente tipo. A questo scopo, puoi considerare di adottare, non solo soluzioni organiche, ma anche a pagamento come le azioni di LinkedIn Ads o i tool quali LinkedIn Pulse.

Ricordati che LinkedIn marketing può anche essere adottato come strumento per la ricerca di un impiego. In questo caso, abbiamo visto che la cura del profilo e una strategia di personal branding, saranno sufficienti per renderti il candidato perfetto.

 

Non accontentarti delle nozioni base.
Scopri come promuovere la tua pagina LinkedIn, richiedi una sessione personalizzata con il nostro esperto!

PRENOTA SUBITO IL TUO COACH GRATUITAMENTE

 

 

Valeria BaraniSECONDA OTTIMIZZAZIONE A CURA DI VALERIA BARANIlinkedin_badge

Per passione e per lavoro vivo online, instancabile navigatrice della rete, sempre alla ricerca delle ultime novità. Sono una donna di marketing e comunicazione. Ho sempre lavorato all’interno di grandi realtà multinazionali ricoprendo svariati ruoli, dal brand manager, al trade marketing e infine all’e-commerce. Proprio l’incontro con il digitale è stata una folgorazione che ha cambiato la mia vita lavorativa.

federico-cavazzani-digital-coachOTTIMIZZAZIONE A CURA DI FEDERICO CAVAZZANI linkedin_badge

In Digital Coach ho conseguito il MASTER DIGITAL MARKETING e aspiro a diventare un digital project manager. Appassionato di tecnologia e viaggi, soprattutto quelli per mare.

linkedin_badgestefania panzeriARTICOLO SCRITTO DA STEFANIA PANZIERI

Mi occupo di ricerca nel campo dei Trasporti, della Navigazione e del Turismo. Appassionata di scrittura e comunicazione, mi sto accostando al Web Content Writing e al Digital Marketing.

Luca Papa Digital Marketing Manager Digital Coach

Dirigo Digital Coach®, la scuola di formazione professionale, leader nel formare tutti i professionisti che lavorano in ambito Digital Marketing & Sales.
Come trainer ho formato in carriera + di 35.000 business professionals provenienti da oltre 300 grandi aziende multinazionali e + di 5.000 pmi italiane.
Ho ideato il metodo “Digital Strategy Framework®”, grazie al quale dal 2014 aiuto le imprese a definire e migliorare nel tempo una strategia digitale che massimizzi la generazione di fatturati e vendite online.