Seleziona una pagina

“Desidero avviare una mia attività ma non so cosa vendere!” Ti è mai capitato di pensarlo? In un mercato altamente globalizzato e competitivo come quello attuale è normale scoraggiarsi quando si pensa a un’idea di business su cui puntare. Oggi si vende di tutto, soprattutto online, e trovare prodotti o servizi con cui distinguersi sembra esser diventata un’impresa titanica. Eppure, riuscire ad avviare un’attività commerciale e farla crescere con successo è ancora possibile. L’importante è aver ben chiaro a chi vendere e come farlo, tenendo conto anche delle proprie caratteristiche e degli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Di seguito capiremo insieme cosa fare quando si desidera reinventarsi professionalmente o costruire una carriera nel commerciale ma non si sa cosa vendere. Nello specifico, ti spiegherò:

  • perché l’online offre maggiori opportunità per chi non sa cosa vendere;
  • come scegliere cosa vendere online;
  • su quali attività, prodotti e servizi è meglio focalizzarsi.

Ti fornirò, quindi, suggerimenti ed informazioni che spero possano esserti utili nelle tue scelte future. Se, poi, sei convinto anche tu che il web possa offrirti maggiori possibilità di guadagno, allora ti suggerisco di puntare su una delle 8 attività per lavorare in proprio online e iniziare a vendere online.

 

 

Consigli per chi non sa cosa vendere

Prima di pensare “Aiuto, non so cosa vendere!”, fermati e cerca di capire in quale settore ha senso investire tempo e risorse. Per iniziare qualunque progetto dovrai porre in essere una strategia e di conseguenza pensare ad un’attenta analisi e pianificazione. Ciò significa definire un’azione di marketing sui prospect, vale a dire l’individuazione di clienti potenzialmente in target coi prodotti/servizi offerti per capire cosa vendere. Successivamente, bisogna capire come generare dei lead ossia dei potenziali acquirenti, soggetti che in un modo o nell’altro hanno già manifestato interesse per i tuoi prodotti o servizi. Solo a quel punto dovrai valutare se avere uno strumento di vendita come un blog, un dropshipping o un e-commerce.

Qualunque sarà la tua scelta ricorda che prima di tutto deve esistere un mercato cui rivolgerti, vale a dire che dovrai individuare un pubblico target cui vendere nel lungo periodo al fine di generare profitto. Dovrai sempre pensare ad un business sostenibile nel tempo perché solo così ti garantirai la possibilità di generare profitti nel lungo periodo ed in maniera continuativa.

La scelta di cosa vendere è fondamentale, sia che si tratti di prodotti sia che di servizi. Puoi scegliere di vendere cose di cui le persone hanno bisogno che da una parte ti garantirà più sicurezza ma ti esporrà anche ad una maggiore concorrenza.

Il suggerimento che posso darti è di provare ad identificare dei prodotti di nicchia per cercare di diventare un riferimento per un target specifico. Esistono diverse app che ti permettono di conoscere il numero di ordini per ciascuna categoria di prodotti, da questi risultati potrai fare un’analisi approfondita di quali prodotti vanno per la maggiore e quindi di cosa vendere.

In alternativa potrai provare a vendere ciò che la gente vuole. Dovrai quindi analizzare quali sono gli articoli di tendenza, cercando però di capire quali sono oggetto di mode che potrebbero avere durata breve o transitoria. E non garantirti continuità di risultati e farti sbagliare la scelta di cosa vendere.

Altro elemento da considerare per la scelta di cosa vendere è che i prodotti abbiano preferibilmente un riscontro globale. Devi considerare il fatto che Internet potenzialmente ti apre ad un mercato globale e vale la pena sfruttare questa possibilità piuttosto che scegliere di vendere solo in una limitata area geografica. Vale la pena provare ad individuare quel prodotto o quei prodotti che scarseggiano in qualche area del mondo ma di cui le persone hanno assolutamente bisogno e per i quali quindi ci sarà una forte domanda.

 

Se vuoi avviare un business totalmente digitale e che abbia un buon bacino di utenza, la vendita di infoprodotti potrebbe fare al caso tuo. Segui il webinar GRATUITO e dai una svolta alla tua vita!

webinar vendere infoprodotti

 

 

Scegli di vendere nel mercato online

Perché, anche se ancora non sai cosa vendere, puntare all’online è la strada più conveniente? La rete offre diversi vantaggi:

  • abbatte i costi di gestione: i costi di un e-commerce sono più contenuti rispetto a quelli dei negozi fisici in quanto non ci sono spese legate ad affitto, bollette, utenze, arredamento;
  • permette di raggiungere un pubblico vasto: sfruttando il grande potenziale di Internet è possibile farsi conoscere da molte più persone di quelle raggiungibili nella realtà;
  • dà la possibilità d’offrire prodotti e servizi non sempre disponibili off-line;
  • una maggiore facilità nel raggiungere nicchie di mercato meno raggiungibili, soprattutto nel breve periodo, off-line.

Cosa vendere online oggi? I prodotti più venduti online in Italia sono i prodotti del comparto alimentare; prodotti di elettronica; abbigliamento. Le nuove tendenze di mercato prevedono per i prossimi mesi, complice la pandemia, un incremento delle vendite online per abbigliamento da casa, intimo modellante, giochi da tavolo, zaini e borracce, attrezzi per il fitness, attrezzi da cucina e cucce per cani.

 

Vendi infoprodotti e servizi digitali

Gli infoprodotti sono prodotti digitali di natura informativa finalizzati a risolvere un problema o un bisogno di potenziali clienti attraverso contenuti di valore generalmente ad opera di professionisti. Appartengono a questa categoria le guide, i manuali che possono essere erogati ai potenziali clienti, gratuitamente o a pagamento.

Sicuramente la forma più diffusa e anche venduta di infoprodotti sono gli e-books e gli audiobooks. Entrambi devono avere la caratteristica di rispondere con tempestività e sintesi ad uno specifico bisogno del consumatore, per tale ragione non è importante la lunghezza quanto piuttosto la chiarezza. Alla categoria degli infoprodotti appartengono anche i corsi autoresponders ed i webinar. I primi vengono erogati a mezzo mail passo dopo passo e per questo è sufficiente aver pronte le prime lezioni e realizzare successivamente le altre. I secondi invece sono seminari online che possono essere trasmessi sia registrati che live. In quest’ultima modalità consentono l’interazione con i fruitori che possono porre domande ed interagire.

Per vendere infoprodotti è necessario individuare il proprio target di utenti, scegliere una tematica di cui si è esperti o che risponda alle esigenze dei clienti target, impostare la struttura del contenuto (lunghezza, formato, titolo, ecc.), promuovere il proprio prodotto dopo attenta analisi della concorrenza, definire del proprio piano di presentazione, lancio e distribuzione. Il grande vantaggio di vendere infoprodotti è che non ci sono costi di magazzino, logistica e distribuzione.

 

Se vuoi investire in un business online basato su infoprodotti, devi prima sapere cosa vendere e definire un’azione di marketing. Fai il TEST per capire se hai le carte in regola per iniziare!

non so cosa vendere: fai il test vendi infoprodotti

 

 

Avvia un’attività in Dropshipping

Stai ancora pensando “Cosa vendere per fare soldi“? Allora potresti focalizzarti sulla vendita di prodotti e di altri, il cosiddetto Dropshipping

Sinteticamente potremmo dire che il Dropshipping è un modo per vendere prodotti online senza magazzino. Il Dropshipping è la vendita di prodotti ai clienti tramite un fornitore terzo che detiene l’inventario e provvede alla spedizione degli ordini. Gli imprenditori che lavorano in Dropshipping si concentrano sul branding, sul marketing e sulla gestione dei clienti, mentre è il fornitore a gestire la logistica per loro.

I vantaggi del Dropshipping sono legati soprattutto ai minori investimenti in merci, maggiore flessibilità, facilità gestionale, libertà di gestire il proprio business ovunque; è sufficiente infatti una connessione Internet.

 

Aprire un E-commerce o avviare un’attività di Dropshipping può portare molti vantaggi, ma richiede
conoscenze e strategia.
Segui il webinar GRATUITO per capire come iniziare

non so cosa e come vendere con dropshipping

 

Apri il tuo negozio su Amazon 

Se la tua azienda rientra nella categoria delle PMI con pochi prodotti o hai già un e-commerce ma fatichi a posizionarti, ti suggerisco di scegliere di vendere su Amazon.

Amazon ha dalla sua il fatto d’essere un marketplace di enorme diffusione; potrai iniziare immediatamente a vendere non appena conclusa la procedura di registrazione con un investimento minimo sia in termini economici che di tempo.

Ovviamente Amazon applica delle commissioni, così come se affidi a loro anche la consegna la tua fee aumenterà. Amazon offre anche il servizio FBA Fullfilled By Amazon vale a dire che Amazon gestisce l’intero processo consentendoti l’uso dei suoi magazzini, provvedendo allo stoccaggio, confezionamento, spedizione dei tuoi prodotti al cliente finale occupandosi di gestire anche eventuali resi e reclami. Naturalmente tutto questo comporta dei costi che dovrai considerare attentamente nelle tue scelte.

Se hai già un’azienda esistente e pensi di voler aprire un e-commerce tradizionale ci sono alcuni step da seguire soprattutto dal punto di vista burocratico, dovrai comunicare all’Agenzia delle Entrate l’intenzione di creare un e-commerce fornendo alcune informazioni sul tipo di piattaforma che si vuole utilizzare. Riguardo la piattaforma dovrai preoccuparti della parte grafica rendendola accattivante così come della parte tecnica. Se la tua azienda ha già un sito potrai scegliere per esempio di creare il tuo negozio online direttamente sul sito della tua azienda.

 

Hai mai pensato di portare il tuo business online su Amazon?
Segui il webinar GRATUITO e scopri i 7 step per vendere sul marketplace più famoso al mondo

webinar scegli di vendere su amazon

 

Conclusioni e consulenza strategica

Quando non sai cosa vendere online, ciò che davvero conta è individuare il target e le modalità di vendita migliori. Poi si passa alla definizione dei prodotti/servizi. La scelta da proporre agli utenti digitali non è scontata per il semplice fatto che non tutti i prodotti che si vendono nei negozi fisici sono adatti alla vendita on-line. Inoltre, i prodotti più diffusi sono già accessibili sui numerosi e vari market-place dei competitors più grandi mentre quelli troppo di nicchia rischiano di non avere grande visibilità e questo sarebbe un punto di debolezza considerando che nel mondo online la visibilità è un fattore fondamentale.

Di conseguenza la cura nella scelta dei prodotti richiede grande attenzione. Ti consiglio di fare in modo che ogni prodotto che proporrai in vendita abbia una propria pagina descrittiva, inoltre, ogni pagina dovrà essere ottimizzata per posizionarsi su Google e ottenere maggior traffico e quindi più conversioni. 

Spero di averti fornito una serie di informazioni utili per orientarti nelle tue scelte future su cosa vendere e attraverso quali strumenti.

 

 

Non sapere cosa e come vendere online è più frequente di quanto pensi.
Lasciati guidare da un esperto e richiedi la tua consulenza GRATUITA!

COACHING ONE TO ONE

 

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

dropshipping-quanto-si-guadagna-cover digital sales nuove tecniche di vendita cover Quanto costa aprire un e-commerce