Seleziona una pagina

 

Le notifiche push sono una risorsa fondamentale per chi si occupa di marketing digitale e, in generale, per chi decide di ottenere ottimi risultati dalle proprie campagne online. Sto esagerando? Forse, ma lascia che te lo dica: oggi è importante che il pubblico mantenga interesse e compattezza intorno alla tua attività. Devi lavorare sodo per formare una community e assicurarti che le persone tornino sempre sulla tua pagina, anche se lascia il sito web. Il problema si risolve in modi diversi. C’è la newsletter, che è un ottimo modo per recuperare i contatti che desiderano ricevere le tue comunicazioni, ma le notifiche push sono dirette, immediate e determinanti pure a livello visivo.

A prima vista, potrebbero non sembrare assolutamente niente di speciale. Dopotutto, sono solo messaggi, giusto? Tuttavia, il loro potenziale è così grande che se non vengono utilizzati, sarà controproducente per qualsiasi tipo di comunicazione.

Ovviamente non esiste una formula segreta valida per tutti e il modo migliore per sviluppare una strategia che funzioni per la tua azienda è comprenderne le possibilità e come utilizzarle al meglio. Formazione e aggiornamento costante sono fondamentali in questo campo, Digital Coach mette a disposizione una serie di corsi professionali per aziende e privati, come la Certificazione Inbound Marketing Manager, in modo che tu possa diventare un professionista in grado di portare sempre nuovi clienti al tuo business online.

Non ci credi? Scoprirai tutto ciò che riguarda questa risorsa nel digitale leggendo l’articolo.

 

Scopri tutte le migliori Strategie Inbound per far crescere la tua attività online

RICHIEDI UNA CONSULENZA STRATEGICA GRATUITA

 

Cosa sono le notifiche push? a cosa servono?

 

Le notifiche push sono messaggi istantanei. Con questo termine si fa riferimento a una tecnologia di notifica (per qualsiasi tipo di attività che permette di comunicare immediatamente con i propri utenti) che consente di inviare avvisi diversi su vari dispositivi. Pertanto, questo è un sistema che ricorda al pubblico che ci sono nuove cose da consultare, come ad esempio:

  • articoli
  • sconti
  • prodotti
  • informazioni.

Le notifiche push non sono una pubblicità che spera di attirare persone disinteressate imponendo la loro presenza, ma se fatte bene possono diventare una risorsa utile e non invadente. Pertanto, le notifiche push non funzionano come i normali SMS. Sono più simili ad annunci pop-up, che hanno effetto immediato. Una volta che i clienti dell’azienda capiscono come attivare le notifiche push, possono beneficiare di canali diretti con l’azienda che fornisce il programma, tramite WhatsApp Business, altre applicazioni, browser, ecc..

 

Quali sono i benefici delle notifiche push per il tuo business?

 

Inviando messaggi push l’azienda può raggiungere facilmente i clienti e convertirli in vendite in modo non intrusivo. Gli utenti hanno il vantaggio di cogliere l’opportunità, come acquistare articoli rimasti a lungo nel carrello a un prezzo speciale o ricevere notifiche dell’arrivo di email importanti senza dover entrare costantemente nella casella di posta. Servizi ben progettati con contenuti di alta qualità a cui gli utenti sono realmente interessati possono solo portare benefici a lungo termine nel processo di fidelizzazione dei clienti.

I principali vantaggi di questo nuovo canale possono essere riassunti come segue:

  • Questo è un nuovo modo di comunicare con i tuoi contatti.
  • Allo stesso modo, però, possono essere contattati anche contatti anonimi.
  • I tipi di interesse e i livelli di partecipazione determinati dalle notifiche push web possono costituire criteri di segmentazione aggiuntivi.
  • Puoi aumentare le vendite inviando offerte personalizzate utilizzando canali diversi dalle tradizionali finestre pop-up.
  • Permette di generare nuovi potenziali clienti (reindirizzare a contatti anonimi sulla pagina del sito, e poi lasciare i propri dati compilando il form).
  • Il tipo di risposta che gli utenti forniscono a questi messaggi aiuta a rendere più precisa la loro analisi progressiva.

 

Partecipa aI webinar gratuito, ti indicherò i canali di traffico online
e come migliorare le tue vendite

ISCRIVITI GRATUITAMENTE

 

3 consigli per creare notifiche push coinvolgenti

 

3 Vantaggi utili per notifiche pushSaper utilizzare le notifiche push è molto importante per giovarsi di tutte le potenzialità che le app personalizzate ci offrono e sfruttarne tutti i vantaggi per favorire la crescita dei ricavi.

Data la semplicità, questo tipo di messaggio deve essere scritto con attenzione, e non bisogna mai dimenticare che il suo scopo è quello di far cliccare gli utenti sul link.

Pertanto, affinché siano efficaci, è necessario sottolineare il valore intrinseco associato all’azione proposta: le persone si aspettano sempre qualcosa in cambio quando fanno qualcosa.

Ecco alcuni suggerimenti per scrivere notifiche push web:

 

Sii creativo… attira l’attenzione dell’utente

 

Lo scopo dell’invio di notifiche push è consentire ai tuoi utenti di aprire l’app per vedere cosa vuoi che vedano. Per fare ciò, devi attirare la loro attenzione e convincerli a fare clic sulle notifiche push che ricevono. Fai una domanda (chi vincerà la cena gratuita questa settimana?); crea curiosità (lo sapevi…); condividi contenuti sul tuo sito web (scrivi titoli di articoli); fornisci alcuni consigli utili (come inviare notifiche push?).

Crea notifiche utili per i tuoi utenti, il passaparola ti consentirà di ampliare la tua gamma di servizi! Lascia che i tuoi utenti comprendano i tuoi suggerimenti immediatamente, in modo chiaro e diretto.

 

Controlla l’orario per contattare i tuoi clienti

 

In queste situazioni, il tempismo è fondamentale. Ovviamente tutto dipende dal tuo target di utenti: se hai un ristorante, il tuo programma sarà diverso, ad esempio, da un’app di notizie o da un’app di viaggi. Nel primo caso, il momento migliore per contattare i tuoi utenti potrebbe essere nel tardo pomeriggio, quando cercheranno proposte la sera. Per quanto riguarda il secondo esempio, è più opportuno inviare la notifica al mattino. Infine, per le applicazioni di viaggio, il momento opportuno per attaccare è il fine settimana. Bisogna considerare anche il fuso orario. In background, puoi inviare notifiche push a utenti specifici in base a criteri diversi (come la posizione geografica). Quindi seleziona la casella “Invia all’ora locale” e la notifica verrà inviata all’ora corretta.

 

Definisci qual è l’obiettivo e la strategia di contenuto

 

Innanzitutto, devi essere chiaro sugli obiettivi dell’utilizzo delle notifiche push nella tua strategia di contenuto. Perché vuoi fare questo? Tieni presente che inviare lo stesso messaggio a tutti gli utenti non sarà di aiuto. Infatti, se segui questo approccio, ti assicurerai che chi non è interessato si disiscrive. Inutile inviare avvisi di negozi a Napoli agli utenti che risiedono in Piemonte. Le notifiche devono essere inviate solo agli utenti che hanno l’opportunità di godere dei contenuti forniti.

 

test attitudinale web marketing specialist

 

Come attivare le notifiche push

 

L’invio delle notifiche push in grado di fornire ai consumatori preziose informazioni personalizzate è uno strumento di marketing molto potente. Le aziende stanno ancora imparando e scoprendo nuovi modi per utilizzare SMS e notifiche push come strumenti per attirare i consumatori. Ognuna di queste due tecnologie ha i suoi vantaggi, ed è importante capire quali sono quando si definisce una strategia di mobile marketing. Puoi attivare le notifiche sul tuo smartphone nel relativo menu; il loro scopo è quello di permetterti di apprendere in tempo reale da social network, e-mail, messaggi e altri tipi di attività, come richieste di amicizia, inviti di amicizia, tag, eccetera.

 

Android

 

In ambiente Android, abbiamo trovato le notifiche push di Facebook e le abbiamo attivate o disattivate attraverso il seguente percorso: Impostazioni Account “Notifiche” – “Push Mobile”. A questo punto, devi selezionare e deselezionare i vari tipi di notifica che desideri ricevere.

Per Whatsapp, le notifiche push possono essere impostate per visualizzare i messaggi in arrivo sull’app direttamente sulla home page del dispositivo. Per attivare e disattivare le notifiche, devi seguire il percorso “Sistema Impostazioni” – “Applicazioni” – “Whatsapp” e selezionare “Mostra modifiche”.

Per attivare o disattivare le notifiche push di Instagram, devi visitare l’app, fare clic sul tuo profilo, quindi fare clic sui tre puntini impostati. Quindi scorrere verso il basso accanto a Impostazioni di notifica, fare clic su Modifica e premere Chiudi.

 

IOS

 

notifiche push risorsa fondamentale per il tuo businessPer attivare le notifiche push di Facebook su iPhone e iPad, segui il percorso “Centro notifiche” – “Facebook” e imposta lo stile di avviso su “Banner” o “Notifica”.

Dopo aver completato questa operazione, segui il percorso “Impostazioni Account” – “Notifiche” – “Push Mobile” per andare alla sezione di notifica corrispondente. Puoi selezionare o deselezionare i tipi di notifiche che ci interessano qui.

Per gestire le notifiche push di WhatsApp, devi prima attivare e selezionare il tipo di pacchetto di notifiche, banner e suono dal centro notifiche, quindi attivare la notifica. Dopo averli attivati, si consiglia di spegnere il dispositivo per trenta secondi e poi riaccenderlo per assicurarsi che le impostazioni abbiano effetto.

Per attivare le notifiche di Instagram, devi visitare l’app, fare clic sul tuo profilo, quindi fare clic sui tre punti nelle impostazioni, scorrere fino alle impostazioni delle notifiche push, fare clic su modifica e premere chiudi.

 

Notifica desktop

 

La notifica desktop è un tipo speciale di notifica push sviluppata per i browser Google Chrome, Firefox e Safari. Una causa di questa tecnologia, molti siti Internet (di solito siti di informazioni) ai propri utenti di accettare di inviare notifiche tramite il browser. Da un lato il sistema consente di stabilire canali di connessione più efficaci con il proprio pubblico, ma dall’altro l’accumulo di queste richieste spesso porta a un’esperienza di navigazione frustrante. I suddetti browser consentono di gestire la ricezione delle notifiche predisponendo un sistema di blocco ad ampio spettro, ma questo prevede la possibilità di impostare manualmente un elenco di siti che possono attivare la funzionalità.

Per gestire le notifiche desktop su Google Chrome, devi prima aprire la pagina delle impostazioni di notifica. La prima opzione che incontreremo è “Chiedi prima di inviare”. Assicurati che sia attivo; Quindi troverai due parti: “Blocca e consenti”. Sotto ciascuna di queste due sezioni, vedrai un elenco di app e siti Web che blocchiamo o consentiamo l’invio di notifiche.

Nell’elenco bloccato, puoi consentire di ricevere notifiche push facendo clic sulle icone dei tre puntini accanto a ciascun sito bloccato; Viceversa, dall’elenco consentito, è possibile bloccare la ricezione delle notifiche facendo sempre clic sull’icona con tre puntini, nel qual caso l’icona si trova anche accanto a ciascun sito o applicazione nell’elenco.

 

Mini Guida da scaricare gratuitamente
su come fare Lead Generation e ottenere nuovi potenziali clienti

ebook lead generation

 

Conclusioni

 

Le notifiche push hanno un potenziale di efficacia significativo. Questo tipo di strategia, se correttamente gestita, può superare i risultati dell’email marketing. Il rovescio della medaglia è che se non gestisci correttamente l’attività, gli utenti potrebbero interpretare le notifiche push come negative e fastidiose. Per fornire sempre contenuti interessanti e utili, è necessario non bombardare gli utenti con notifiche improvvise, ma sviluppare adeguate strategie di utilizzo attraverso una pianificazione professionale e una comunicazione organizzata.

 

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli correlati:

Le migliori piattaforme di Inbound Marketing digitalizzazione delle imprese come fare Mobile commerce come fare shopping da smartphone

 

Marco Pavanini ContentPRIMA STESURA A CURA DI MARCO PAVANINI

Da sempre appassionato di scrittura ed editoria, oggi sto approfondendo il mondo del digitale, dedicando particolare attenzione alla SEO e al content marketing.