Seleziona una pagina

Saprai anche tu quanto oggi è indispensabile avere una presenza online. Per incrementare la tua visibilità o il tuo business sul web, è fondamentale essere presenti sui social network e costruire delle relazioni di valore che siano anche profittevoli. Per raggiungere questo scopo non esiste canale migliore di LinkedIn, uno dei social più dinamici e in crescita dell’ultimo periodo. Avere un profilo su LinkedIn è facile e gratuito ma è importante averne uno efficace. In questo caso ti aiuta LinkedIn, perché ti mette a disposizione uno strumento che misura con un punteggio l’efficacia del tuo profilo su questo social. Sto parlando del Social Selling Index Linkedin conosciuto anche con l’acronimo SSI.

In questo articolo vedremo insieme cos’è il social selling index di LinkedIn, come viene calcolato, da quali indici è composto e come utilizzarlo in maniera efficace.

Social Selling Index LinkedIn cos’è?

Social Selling Index LinkedIn, letteralmente significa “indice di vendita sul social di LInkedIn”. Si tratta di un indicatore che Linkedin ha reso disponibile a tutti gli utenti, per misurare la capacità di vendita del tuo personal branding e delle tue competenze sul social. Con questo indice il social network definisce, in modo esatto, il grado di efficacia con cui utilizzi il tuo social selling, valutandoti professionalmente sulla base dell’uso che fai del canale. LinkedIn, quindi, tiene in considerazione numerose e differenti attività che svolgi sul social e ognuna di queste contribuisce ad aumentare il tuo punteggio. Considerando che oggi, secondo quanto è emerso da uno studio effettuato da Linkedin stesso, ogni 7 secondi viene assunto qualcuno grazie alla sua piattaforma, potrai intuire che aver cura del tuo social selling index significa avere cura del tuo rendimento online.

Come si calcola il punteggio del social selling index di LinkedIn?

LinkedIn misura i tuoi sforzi di “vendita” assegnandoti un valore (che va da 0 a 100) e che scaturisce dalla somma di dati che articola in 4 aree, ognuna delle quali rappresenta il 25% dell’indice generale. Se conoscerai il funzionamento di questi indici inizierai a fare un uso professionale di questo social network, che consente di convertire i visitatori del tuo profilo in clienti o possibili occasioni professionali.

Sarai sicuramente curioso di sapere qual’è il tuo punteggio su Linkedin. Vista l’apposita pagina e premi sul pulsante “Get Your score free”. L’immagine che ti uscirà fuori sarà come questa.

Il-Social-Selling-Index di Linkedin

La dashboard (cioè il pannello di controllo della schermata) è intuitiva. Il punteggio è dato dalla somma delle 4 aree diversamente colorate e lo puoi notare sia nel grafico ad anello, che ti indica quanto manca per raggiungere il punteggio massimo, che nel diagramma in cui ti suggerisce quali sono le aree in cui sei più forte o più debole.

Sia la classifica di settore, che la classifica della tua rete sono elementi legati al tuo network di contatti collegati sempre al tuo settore d’interesse. Le percentuali sopra riportate (quelle che ho evidenziato con il cerchio blu e giallo) vengono riprese anche nella parte bassa della dashboard e rappresentano il punteggio medio dei profili di coloro che sono nel tuo settore lavorativo e la media del Social Selling Index dei profili nella tua rete.il social-selling-index seconda dashboard

Questa può essere una lampadina per capire quanto il tuo profilo LinkedIn sia efficace e quanto regga il confronto rispetto ad altri utenti del tuo stesso settore. Potresti prenderlo come spunto per capire se e quanto devi migliorare il tuo profilo. Infine, sempre nella parte inferiore della pagina, trovi anche l’andamento del tuo Social Selling Index settimanale.

Tieni a mente che un buon punteggio è almeno intorno ai 70 punti, sotto questo valore, vuol dire che dovrai lavorarci un po’.

Adesso vediamo più da vicino i 4 sotto-indici del grafico a barre che LinkedIn ritiene essenziali per un sales-man di successo così da vedere cosa e come migliorare.

 

Creare un brand professionale

Creare un brand professionaleQuesto è il primo aspetto che appare sulla dashboard e attiene al tuo profilo linkedin, al modo in cui ti presenti alla comunità. Per avere un buon punteggio in questa area il tuo profilo deve essere il più completo possibile. Hai inserito tutti i dati e le informazioni utili per chi ti sta visitando?

Cerca di mettere in luce le tue caratteristiche distintive che ti consentono di emergere, agli occhi di un recruiter o un cliente, dal resto della massa. Sii esauriente in ogni aspetto, completa il tuo summary cercando di dare più informazioni possibili, anche quelle meno evidenti (ad esempio le pubblicazioni). Linkedin permette di dare spazio anche alle tue esperienze extra-professionali, come le attività di volontariato o altre attività, che ne vuoi mettere in evidenza per dare un’immagine più distintiva di te stesso. SSI

Ricorda sempre che Linkedin è un social network professionale e valuta anche quanto gli altri “parlano di te”, quindi assicurarti che le tue competenze e skills siano in linea con ciò che vuoi comunicare al tuo network, e che siano confermate dai tuoi collegamenti. Approfondisci i temi e i contenuti relativi alla tua professione, condividendo post, articoli e informazioni di qualità legati al tuo interesse di business, che potranno essere visti come elementi di valore da parte degli altri utenti.

Per vedere aumentare questo primo indice assicurati di migliorare il tuo curriculum linkedin il più possibile.

 

Trovare le persone giuste per il tuo business

il social-selling-secondo indiceIl secondo aspetto misura la tua capacità di utilizzare al meglio il motore di ricerca di Linkedin riuscendo ad agganciarti alle persone che siano utili al tuo business. È importante che tu riesca a sviluppare una rete di collegamenti che sia in linea con il tuo settore, per cui  punta alla qualità dei tuoi collegamenti invece che alla quantità. Un buon punto di partenza potrebbe essere quello di cercare ciò che hai in comune con i tuoi lead per stabilire più facilmente delle relazioni con loro. Quando effettui le ricerche sul motore di ricerca interno di Linkedin, non limitarti a cercare le persone per nome, ma utilizza le ricerche avanzate adoperando i filtri specifici che il social stesso mette a tua disposizione. ricerca avanzataFai una ricerca per quelle parole chiave che usi nel tuo gergo professionale, oppure inserisci gli indici booleani cioè AND, OR, NOT o le “__”. Con questi filtri puoi trovare con più probabilità le persone giuste per il tuo network, cioè quelle persone che pubblicano contenuti per te rilevanti. Un consiglio potrebbe essere quello di arricchire la tua rete di collegamenti aggiungendo degli influencer (persone di riferimento, che comunicano quotidianamente su linkedin e pubblicano informazioni rilevanti per gli ultimi aggiornamenti di tuo interesse). Devi fare un sano e costruttivo networking, dopotutto LinkedIn non è il classico social, a differenza di facebook e Instagram, è uno strumento pensato per lo sviluppo di contatti professionali. Collegati con soggetti che, oltre ad essere in linea con il tuo target, siano anche interessati a ciò che dici, questo è un elemento di valore per i tuoi collegamenti.

Quindi, la domanda che devi porti è: “sto cercando le persone giuste per il mio network?” Se la risposta è si, allora vedrai alzare l’asticella, altrimenti hai da lavorare.

 

Interagire con informazioni rilevanti

SSI-terzo indiceQuesto aspetto misura la tua partecipazione attiva alla vita sociale della piattaforma. È l’aspetto più difficile da gestire. Devi essere attivo e presente, scrivere, condividere, pubblicare, partecipare in modo attivo alle conversazioni interagendo con i contenuti degli altri commentando in modo utile i post, non solo consigliandoli. Cerca di crearti le occasioni professionali per raggiungere i tuoi obiettivi magari iniziando a seguire le aziende che ti interessano. È probabile, infatti, che loro pubblichino contenuti rilevanti che appaiono tra le tue notizie e ti permettano di essere sempre aggiornato con informazioni per te importanti. L’algoritmo di LinkedIn, a differenza degli altri social, premia la rilevanza del contenuto all’ordine cronologico. Se pubblichi una riflessione, che può essere rilevante per il tuo network, avrai maggiore visibilità sulla feed di LinkedIn, aumentando la probabilità di farti notare come professionista e fare un buon social selling.

Index di LinkedinPer vedere alzare l’asticella di questa area devi quindi essere bravo a creare contenuti che siano virali e di qualità, così da creare più engagement. Per farlo un buon metodo è quello interagire con le diverse tipologie di contenuti (video, pdf, post, immagini) perché così riuscirai ad innescare dei “meccanismi sociali di condivisione” che ti consentiranno di raggiungere un notevole numero di connessioni inerenti ai temi di cui ti occupi. Devi essere bravo a fare content marketing.

Un altro suggerimento è quello di interagire con la tua community utilizzando le survey oppure aumentando la tua partecipazione nei gruppi condividendo la tua vita professionale, comunicandola anche in maniera informale.

 

Costruire relazioni

social selling-4 indiceIl quarto ed ultimo aspetto che Linkedin considera per il tuo SSI è la costruzione delle tue relazioni. Possiamo riassumere questo indice con il raggiungimento di più di 500 collegamenti. Tuttavia non limitarti ad espandere la tua rete ed avere semplici e sterili contatti, fai network di qualità, sviluppa relazioni stabili e durature, attraverso rapporti “frequenti”. Devi creare delle relazioni reali entrando in contatto con più collegamenti possibili della tua rete. I modi in cui puoi farlo sono davvero semplici, rispondi ai messaggi in chat, invia un messaggio di benvenuto ai tuoi collegamenti, avvia conversazioni con i tuoi collegamenti di primo grado o con chi ha mostrato interesse per un tuo post o un tuo articolo. Non essere timido, questo darà sicuramente una spinta in più alle tue “vendite”.

 

Dai un’occhiata ai nostri corsi di Linkedin Marketing e di Personal branding per avere un boost nella crescita della tua rete di collegamenti

Migliorerai subito le tue performance sul social

Corso Linkedin Marketing coverCorso Personal branding e successo personale

 

A cosa serve il punteggio SSI e perché tenerlo alto?

La mission di Linkedin è creare opportunità economiche per ogni membro della forza lavoro a livello globale. Il suo intento è quindi  connettere i professionisti di tutto il modo per renderli più produttivi e di successo. Devi considerare Linkedin come una grandissima fiera virtuale all’interno della quale ci sono 690 milioni di professionisti tutti con diverse skills, che hanno l’occasione di potersi incontrare. Puoi trovare sia freelancer di successo, che professionisti che lavorano per le aziende. Le aziende approfittano di questa opportunità per condividere gli annunci di lavoro o cercare attivamente professionisti per loro interessanti.

Se vuoi qualche altro consiglio per migliorare la tua presenza su questa piattaforma guarda il nostro tutorial per creare il tuo network professionale!

Video tutorial Linkedin

Puoi considerare questo punteggio come una bussola che ti orienta nel capire se stai o meno facendo una buona attività di personal branding e social selling su LinkedIn. È un utilissimo strumento per capire in quale area sei carente e quindi attivarti per avere delle occasioni di visibilità così da battere i tuoi concorrenti nel mondo del lavoro.

Credo quindi che sia assolutamente vantaggioso mantenerlo alto per avere maggiore visibilità e possibilità di successo sul questo social dei professionisti.

Tiriamo le fila

Oggi LinkedIn viene utilizzato per connettere professionisti di tutto il mondo, abbattendo le barriere geografiche. Il mondo del lavoro vede professionisti sempre più preparati, per cui bisogna essere sempre aggiornati sulle novità e sulle nuove competenze che il mercato del lavoro richiede e LinkedIn ti da un grande aiuto. La tecnologia digitale ha generato la nascita di nuove skills e cambiato il modo in cui si concepisce il percorso di carriera. Se prima una persona che lavorava in azienda e solitamente ci rimaneva fino alla pensione, oggi non è più così, quindi l’aggiornamento costante con quello che il mercato richiede è fondamentale per rimanere sul pezzo. Questo social professionale può aiutarti a migliorare le tue competenze e costruire la tua carriera professionale. Per tutti questi motivi tieni d’occhio il Social Selling Index. Cura la tua presenza, crea contenuti di valore e spunti che suscitino interesse per quello che è il tuo settore. Ricorda però che anche su un social professionale nulla è lasciato al caso, è sempre importante avere una strategia vincente, solo così puoi sfruttare al meglio le sue potenzialità.

 

Ti consiglio di iscriverti al nostro master in Social Media Marketing così potrai diventare un esperto del mondo dei social media e creare la tua strategia vincente!

master social media marketing

 

Articoli correlati:

Social selling     Linkedin sales navigator  Linkedin marketing  

 

Prendo in prestito le parole di un grande scrittore che diceva: “Se pensate che l’avventura sia pericolosa, provate la routine è letale” P. Coelho.
Queste, sono state per me parole d’ispirazione, che mi hanno portata a intrapredere un perscorso completamente diverso dal precedente. Laureata in Giurisprudenza ma appassionata di scrittura e di marketing, ho deciso di uscire dalla routine e cominicare ad essere felice “buttandomi” in qualcosa di avventuroso e stimolante!
Ed eccomi qui, mi rimetto in gioco e pronta ad una nuova formazione, sperando di riuscire a comunicare quanto è bello fare del proprio sogno un lavoro!