Seleziona una pagina

UGO: cos’è e come funziona il supporto online per anziani e disabili

UGO è il nome del servizio di accompagnamento dedicato interamente alle persone in età avanzata, disabili e fragili. Questa piattaforma online permette di supportare le famiglie nella gestione degli impegni e delle responsabilità di ogni giorno, ma anche di aiutare la persona a gestire con più autonomia e libertà la propria vita.

Il nome della piattaforma è stato pensato per trasmettere fiducia, infatti UGO è una persona formata e selezionata per offrire un supporto fisico, psicologico e di sicurezza a 360°.

I servizi forniti dalla piattaforma sono 3:

  • accompagnamento
  • commissioni
  • compagnia.

Ho avuto il piacere di intervistare Michela Conti, Co-Founder e CMO di UGO, e di parlare con lei non solo della piattaforma, ma anche delle strategie di marketing e comunicazione, fondamentali per il successo del Brand.

Se anche tu desideri dar vita a un’azienda innovativa online, fai i giusti passi

SCOPRI DA DOVE PARTIRE

Eleonora Drago content editor

Cos’è UGO e come nasce l’idea?

Michela Conti UGOUGO è un servizio di Caregiving, ossia di assistenza leggera in quanto non si tratta di un servizio sanitario o di badantato come classicamente possiamo immaginarlo. Si tratta piuttosto di un servizio di supporto per le persone che presentano fragilità che possono dipendere:

  • dall’età avanzata
  • da una disabilità permanente (patologia invalidante) oppure temporanea (post infortunio)
  • percorsi di cura.

L’idea di UGO nasce dall’ascolto della società in cui io e la mia socia viviamo: Milano. È partito tutto ascoltando i nostri concittadini e le loro esigenze nel gestire i propri cari nelle cure ed esigenze assistenziali. È stato quindi pensato per le tante famiglie che faticano ad essere sempre presenti, a causa di impegni di lavoro e personali, nel supportare e affiancare i propri cari che devono recarsi in ospedale, ad esempio per fare chemioterapia, andare a fare commissioni in sicurezza oppure recarsi a lavoro con un supporto. Dunque, il progetto UGO deriva dall’ascolto di queste esigenze e la mancanza di servizi tempestivi ed efficienti che potessero rispondere a tali necessità.

Scopri in pochi minuti se sei pronto per diventare imprenditore digitale!

test imprenditore online

Eleonora Drago content editor

Come funziona il servizio di UGO e cosa offre?

Michela Conti UGOUGO offre differenti servizi, tutti rivolti alla persona fragile. Esso fornisce il supporto necessario alle persone affinché riescano a vivere in piena autonomia e indipendenza la vita di tutti i giorni.

Nello specifico, il servizio cuore è quello d’accompagnamento e affiancamento. Ad esempio, UGO che è un nostro operatore di fiducia qualificato, raggiunge la persona a casa, la supporta nell’uscire e insieme a lei si reca in ospedale. Una volta giunti alla destinazione funge da supporto fisico, piscologico, lo aiuta a capire la documentazione e parla con il medico. Finita la visita riaccompagna la persona a casa. Questo è un esempio tipico del servizio di accompagnamento protetto e affiancamento UGO.

Accanto al servizio di accompagnamento e affiancamento ci sono anche quelli di commissioni e compagnia, nati peraltro in risposta alle esigenze durante l’emergenza Covid-19.

Il servizio di commissioni prevede che siano i nostri operatori ad essere delegati per svolgere missioni e commissioni di qualsiasi tipo come andare a fare la spesa, ritirare una bolletta o andare alle poste.

Invece, il servizio di compagnia prevede momenti che si trascorrono insieme fuori o dentro al fine di stimolare la persona a mantenersi attiva sia da un punto di vista cognitivo che motorio. 

Dunque, i 3 servizi di UGO mirano a mantenere l’inserimento sociale e le persone ne beneficiano da più punti di vista.

Eleonora Drago content editor

Chi è il Caregiver UGO e come lo si diventa?

Michela Conti UGOIl Caregiver UGO è un operatore che viene direttamente selezionato e formato da noi, quindi lo conosciamo personalmente. Le persone che vogliono diventare Caregiver non devono necessariamente avere un background e una preparazione sanitaria, medica, socio-sanitaria o legata prettamente a questo settore. Invece, devono possedere come requisiti:

  • propensione all’ascolto
  • empatia
  • piacere di lavorare a stretto contatto con le persone.

I nostri Caregiver sono uomini e donne con età compresa tra i 40 e 55 anni che necessitano di trovare una nuova occupazione o integrare il lavoro attuale.

Per diventare un Caregiver è necessario inviare la propria candidatura, il procedimento è semplice ed è tutto online. Si compila un primo modulo, con le informazioni base per accadere al colloquio; dopodiché, se il colloquio ha confermato l’idoneità del candidato, è prevista una seconda fase di raccolta dei documenti e criteri di selezione più approfonditi. Successivamente a questi colloqui vengono attivate 2 modalità:

  • la prima, è quella di attività vera e propria che prevede l’attivazione dei servizi sulla nostra piattaforma di affiancamento e accompagnamento della persona
  • la seconda, prevede l’accesso all’UGO Academy per il mantenimento della formazione dei nostri Caregiver.

Eleonora Drago content editor

Su quali strumenti e canali si basa la vostra strategia digitale?

Michela Conti UGONoi siamo un servizio che innova questo settore proprio perché lo trasforma in un’attività tecnologica e digitale. Questo parte dalla presenza forte online dovuta al sito helloUGO che è la nostra vetrina principale e costituisce il punto in cui l’utente si può informare. Il sito costituisce anche la piattaforma tecnologica attraverso cui si richiedono i servizi e si possono effettuare diverse operazioni come:

  • calcolare preventivi in tempo reale
  • scrivere
  • creare un profilo
  • effettuare pagamenti online
  • scrivere recensioni.

La web app UGO racchiude un po’ tutti quegli strumenti a cui noi oramai siamo abituati per gestire i tanti aspetti e servizi nel nostro quotidiano.

La strategia che adottiamo per farci conoscere e comunicare al mondo esterno prevede in particolar modo l’utilizzo dei canali social più in linea con il nostro target. Parlando con over 70, con i loro famigliari e futuri Caregiver, il social su cui intercettiamo le persone e che presidiamo è Facebook, uno dei canali su cui siamo più presenti sia in chiave organica sia per la pubblicazione di post sponsorizzati.

Sfruttiamo anche altri canali social, Instagram e LinkedIn, e facciamo delle attività online a livello di produzione di contenuti e articoli per il blog con l’obiettivo di fare cultura a livello esteso su tutto ciò che fa parte del nostro mondo.

Aumenta la visibilità della tua azienda online grazie ai social media

SCOPRI I CORSI DEDICATI

Eleonora Drago content editor

Siete forti su Facebook: scelta strategica o pubblico più recettivo?

Michela Conti UGOQuando abbiamo esaminato il settore in cui UGO opera, abbiamo analizzato quali social potessero essere più affini e coerenti con il nostro mondo e abbiamo individuato Facebook. Esso raccoglie un bacino di utenza molto grande e in linea col profilo di persona a cui ci rivolgiamo.

Le persone attive su questo social network non sono più i ventenni, ma piuttosto le persone comprese tra 40-65 anni. Inoltre, Facebook è un canale molto dinamico in termini di scambio di opinioni e interazioni. Quindi, è il canale perfetto da presidiare per generare traffico, awareness, engagement e fare cultura verso quello che offriamo, il mondo in cui ci muoviamo e i benefici che possiamo creare.

Perciò, direi che è stata una scelta strategica, ancorata fortemente a quelle che erano le evidenze di un pubblico in linea con i nostri obiettivi ed esigenze.

Eleonora Drago content editor

Quanto l’online aiuta a sensibilizzare sul tema della terza età?

Michela Conti UGOL’online aiuta moltissimo a sensibilizzare sul tema della terza età grazie alla sua capacità di raggiungere chiunque, in qualsiasi momento e attraverso qualsiasi strumento, dando accesso a tante informazioni.

Noi ci scontriamo sicuramente con la difficoltà di rivolgerci a un target che non è nativo digitale, per questo motivo cerchiamo di avere un ruolo attivo nell’avvicinare l’utente stesso al mondo online e capire come scegliere, indagare ed approfondire un servizio o richiederlo direttamente.

Le nostre tipologie di servizi sono attuabili anche attraverso canali tradizionali, ma il cuore pulsante di UGO è l’online. Per questo motivo è molto importante fornire alle persone ogni strumento possibile per riuscire ad avvicinarsi a questo mondo attraverso blog, newsletter e webinar. I contenuti che vengono pubblicati sui social e il blog UGO, non sono solo da supporto alle stesse persone che ne possono usufruire in maniera autonoma e indipendente. Possono anche fornire formazione continua ai Caregiver, informare sulle cose importanti relative la famiglia, le persone con fragilità e l’invecchiamento attivo. Vengono creati, ancora, per parlare dei problemi della nostra società.

Quindi, l’online ci sta aiutando a fare cultura intorno a dei temi molto importanti.

Eleonora Drago content editor

Quali i progetti futuri di UGO in ambito digital?

Michela Conti UGOL’obiettivo futuro di UGO è rafforzare la sua presenza in ambito digital. Uno dei canali che sicuramente andremo a sviluppare maggiormente è Instagram, sul quale siamo presenti timidamente, con l’intento di sfruttarne le potenzialità di storytelling e creare empatia, attraverso la produzione di contenuti dinamici come le stories. Ci piace e vogliamo mostrare anche il “dietro le quinte” di UGO raccontando il nostro lavoro, il team, gli operatori e le relazioni che vengono istaurate con i nostri utenti.

Uno degli obiettivi già prefissati per il 2022 è quello di lavorare per la creazione di una community molto coinvolta e che interagisce, sempre per affrontare temi legati all’invecchiamento e alla gestione della famiglia.

UGO è la piattaforma innovativa che nasce dall’ascolto delle esigenze delle persone fragili e dei loro famigliari, per fornire servizi di assistenza, compagnia e accompagnamento; ma è anche un amico e confidente.

L’obiettivo principale è quello di rendere autonome e indipendenti le persone che usufruiscono di questi servizi e, al contempo, diffondere cultura e sensibilizzare sulle tematiche legate all’invecchiamento.

Il passato, il presente e il futuro si intrecciano e il digitale diviene il collante e lo strumento per ascoltare e agire.

Vuoi portare la tua azienda online ma non sai come fare?
Affidati ad un nostro esperto; ti guiderà nella realizzazione del tuo progetto!

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA ONE-TO-ONE

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

social proof migliora la reputazione del tuo brand cover Come aumentare e gestire la Brand Reputation marketing plan

SCARICA UNO TRA OLTRE 30 EBOOK

Aumenta la Tua Conoscenza sugli argomenti del Digital Marketing. Scegli gratuitamente tra oltre 30 Ebook di Digital Coach.

"*" indica i campi obbligatori

Consenso
Hidden
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Recensioni Digital Coach su Google


Fai il Test sulla Tua Professione ideale


PARTECIPA AD UNA PRESENTAZIONE DI ORIENTAMENTO

Presentazione di orientamento Digital Coach

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.