Seleziona una pagina

Mobile commerce: la nuova frontiera dell’e-commerce

Il mobile commerce, consiste in

“una qualsiasi transazione che implica il trasferimento di proprietà o di diritti all’uso di beni e servizi, la quale è avviata e/o conclusa attraverso l’uso di dispositivi mobili connessi ad una rete di computer “.

Grazie all’enorme diffusione di dispositivi mobili quali smartphones e tablets, possiamo notare come questi siano sempre più performanti e semplici da utilizzare per effettuare movimenti e acquisti online. Il mobile commerce viene utilizzato sempre più frequentemente e da più persone, dalla fine degli anni ’90 che ne segnano l’ inizio, il mobile commerce prende forma grazie all’ideazione di servizi e prodotti ed allo sviluppo di applicazioni correlate ad essi. Da qui in poi sarà sempre più facile comprare un biglietto attraverso il mobile ticketing, o effettuare l ‘acquisto ed il download di prodotti multimediali. Si potrà gestire con facilità il proprio conto bancario ed eseguire qualsiasi transazione tramite il mobile banking, vendere e comprare prodotti tramite aste on line. Le grandi potenzialità di crescita dello shopping da dispositivi mobili obbligano ogni azienda che vuole fare business sul web, ad adattarsi a questi veloci cambiamenti. Per non essere tagliate fuori da un mercato in forte ascesa, hanno la necessità di riorganizzarsi in termini di:

  • risorse
  • tecnologie
  • strategie di marketing

Ogni società deve adeguarsi a cambiamenti come il mobile commerce ed essere consapevole dei comportamenti che ne conseguono, le propensioni all’ acquisto e la user experience degli utenti, necessariamente cambiano da laptop a mobile e che sarà sempre più complesso intercettarli.

Mobile commerce: facilita l’usabilità utente

Focalizzandosi sull’impatto di questi nuovi trend di acquisto, notiamo come i comportamenti ed il modo di acquistare su internet stia velocemente cambiando pelle. Proviamo a tracciare un identikit del nuovo cliente mobile-oriented (ovvero la tipologia di cliente che acquista regolarmente utilizzando dispositivi mobili come smartphone e tablet). Come già scritto sopra, il fenomeno mobile commerce sta assumendo dei contorni di estremo interesse. Con un aumento della sua diffusione del 42% previsto nel 2016, il commercio nel mobile assumerà sempre più importanza nel segmento e-commerce.

Mobile commerce app: meglio una mobile commerce app o un e-commerce tradizionale?

Possiamo dire che gli acquisti online nel nostro paese sono ancora pochi se confrontati ad altri paesi in Europa, anche se il margine di crescita del mobile commerce Italia è molto alto. Questo è dovuto alla maggior sicurezza, e di conseguenza tranquillità che stanno acquisendo con il passar del tempo gli utenti soprattutto per ciò che concerne i pagamenti online.  

Gli e-commerce tradizionali ad oggi vengono preferiti alle app commerce mobile per una questione di miglior usability, d’altro canto è anche vero che tantissime persone utilizzano le app commerce per confrontare i prezzi con quelli trovati negli store e quando capita che il prezzo sull’app mobile è più basso può tranquillamente finalizzare l’acquisto in quel momento stesso. Un e-commerce tradizionale è conveniente perché ha la possibilità di vendere più marchi mentre ad esempio un app commerce brandizzata vende solo quel marchio. Un e-commerce tradizionale è facilmente raggiungibile e navigabile dal pc, nel caso invece di una mobile commerce app se accade che un utente non abbia spazio sul cellulare e di conseguenza non può scaricarla comporta la perdita di probabili clienti. A vantaggio della mobile app commerce però c’è da dire che gli utenti passano sempre più tempo su app mobile che sul pc perché più rapido e agevole nel utilizzo soprattutto in situazioni come il tratto che si percorre da  casa a lavoro oppure passeggiando e andando da un negozio all’altro. Insomma più passa il tempo e più le persone preferiscono utilizzare app da mobile che da pc anche grazie anche all’influenza dei social come facebook, instagram e pinterest dove le persone passano sempre più tempo nell’arco della giornata.

Identikit del cliente tipo da mobile commerce

L’utente che utilizza il mobile commerce ha un’età tra i 18 ed i 34 anni, cerca informazione su prodotti, feedback e recensioni, compara prezzi . Preferisce comprare tramite applicazione, che consente un’esperienza più user friendly rispetto al classico browser web. La maggior parte di queste app conservano i dati delle carte di credito dai precedenti acquisti, rendendo le operazioni ancora più snelle e veloci e facilitando così il mobile payment. Un altro aspetto che denota il nuovo comportamento degli acquirenti è quello dell’App rooming, che riguarda la propensione all’utilizzo delle app all’interno dello store per ricavare informazioni e feedback immediati e comparare i prezzi dei prodotti direttamente “ in loco “.

Mobile commerce: le statistiche

Analizzare i numeri può sicuramente darci una mano nel comprendere la misura, su scala mondiale, del fenomeno mobile e di come possa coinvolgere positivamente l’m-commerce. Di seguito una serie di slide che contengono i dati utili ad analizzare questo fenomeno.  Si tratta principalmente ricerche che riguardano la diffusione di internet, l’utilizzo dei social e del mobile.

Slide015-500x375

La prima infografica mostra la penetrazione dell’utilizzo del web. La media globale è del 42% rispetto alla popolazione, con le aree di maggior concentrazione che si trovano in Nord America (88%) e nell’Europa occidentale (81%).  

Statistiche diffusione mobile commerce

La seconda infografica riporta il tempo medio giornaliero di navigazione internet da parte di ogni utente, con un valore globale medio di 4.4 ore attraverso laptop contro le 2,7 del mobile. È interessante notare come in molti paesi la connessione tramite mobile sia quasi allo stesso livello del laptop. In Arabia Saudita ed Argentina siamo ormai su valori coincidenti.

Diffusione dei social media su mobile

La terza slide ci fornisce dati utili per capire a livello globale, mensilmente, quante persone accedono ad un profilo social tramite mobile. Su due miliardi di account social media, ogni mese abbiamo 1,65 miliardi di ingressi da mobile.

Crescita traffico dati da mobile

Nella quarta infografica abbiamo in evidenza dei numeri che riguardano il totale mensile del traffico mondiale mobile, 2.800 petabytes (milioni di gigabytes). La media globale si attesta intorno ai 900 mb per utente.

Dati traffico web da mobile

L’ ultima slide è significativa dell’utilizzo sempre maggiore dei dispositivi mobili a discapito dei laptop. Nell’ultimo anno, sul totale di pagine internet viste globalmente, il 72% sono state è avvenuto tramite smartphones, contro il 27% laptop o desktop. A fronte di quanto analizzato fino ad ora, in uno scenario tecnologico di veloci cambiamenti, il mobile commerce sta riscrivendo indiscutibilmente le regole del vendere online, imponendo lo sviluppo di nuove tecnologie e servizi, di differenti modelli di business. L’ uso del mobile e del mobile commerce sta cambiando e cambierà in maniera incontrovertibile gli usi degli utenti e la presenza sul web delle aziende. Scopri di più nel nostro corso mobile marketing.  

Altri articoli che potrebbero interessarti:

   local-marketing   E-COMMERCE SPECIALIST

Laureato in comunicazione e marketing, ho collezionato diverse esperienze lavorative in società multinazionali e frequentato un corso di 6 mesi in web marketing. Attualmente sto seguendo il Master di Digital Coach in web marketing, social media marketing ed e-commerce, con la prospettiva di riqualificarmi ed avviare una carriera nel digitale

SCARICA UNO TRA OLTRE 30 EBOOK

Aumenta la Tua Conoscenza sugli argomenti del Digital Marketing. Scegli gratuitamente tra oltre 30 Ebook di Digital Coach.

"*" indica i campi obbligatori

Consenso
Hidden
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Recensioni Digital Coach su Google


Fai il Test sulla Tua Professione ideale


PARTECIPA AD UNA PRESENTAZIONE DI ORIENTAMENTO

Presentazione di orientamento Digital Coach

2 Commenti

  1. Cristina Tasselli

    Nelle nuove generazioni il mobile è il mezzo primario, sono piu’ che mai mobile-oriented per cui è necessario studiare strategie per utilizzare in maniera efficace questo canale. Articolo molto interessante

  2. Cristina Tasselli

    Nelle nuove generazioni il mobile è il mezzo primario, sono piu’ che mai mobile-oriented per cui è necessario studiare strategie per utilizzare in maniera efficace questo canale. Articolo molto interessante

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.