Seleziona una pagina

Idee innovative per guadagnare: 5 modi per fare la differenza

Le idee innovative per guadagnare sono sempre state, per me, una fonte di ispirazione. Leggere di persone che grazie ad un’ idea innovativa sono riuscite a creare un business o anche un lavoro profittevole, è qualcosa che merita sempre la nostra attenzione. Soprattutto in un periodo storico come quello attuale in cui il lavoro è diventato uno dei dilemmi principali. Tuttavia, quando si leggono le storie di chi ha trovato nuovi modi per guadagnare, sembra tutto semplicissimo.

È sufficiente, infatti, fare una ricerca in rete per trovare un’infinità di idee innovative per guadagnare: c’è chi suggerisce “come fare soldi partendo da zero oppure chi cerca “idee per business onlineo “idee imprenditoriali innovative”. Ma quante di queste idee ci permettono veramente di guadagnare su Internet? Quante di queste idee sono innovative e quante ci permetteranno di fare la differenza? Esiste davvero la possibilità di lavorare online da casa seriamente? L’obiettivo di questo articolo è quello di offrire alcuni spunti di riflessione su quelle che sono attualmente le idee innovative di lavoro offerte dal digitale.

A questo proposito vi potrà interessare il nostro Master start up program.

Come fare soldi partendo da zero: non esistono scorciatoie

Prima di entrare nel vivo di questo articolo, mi sembra opportuno sottolineare che non esistono idee per arricchirsi facilmente. Se ti stai domandando come fare soldi partendo da zero, ti dico subito che guadagnare con Internet e con il digitale non è cosa semplice e immediata. Difatti, devi considerarlo come un business e non come un hobby. Internet può darti soddisfazioni straordinarie, ma avrai bisogno di andare attraverso una “learning curve” (curva di apprendimento) che può durare mesi o anni.

Ci vuole tempo, costanza e determinazione, ma, se si lavora bene, è possibile guadagnare soldi online. Durante questo periodo dovrai sbagliare prima di trovare idee innovative per guadagnare che funzionino davvero. L’importante è che tu non prenda alcun tentativo andato a vuoto come un insuccesso, ma come parte del percorso per arrivare a trovare le giuste idee per guadagnare. Sì, perché dovrai capire qual è la strada migliore da percorrere in base a chi sei, cosa ti piace fare e quali sono le tue competenze.

Idee innovative per guadagnare: come fare soldi

Idee innovative per guadagnare: 5 modi per fare la differenza

Ho selezionato 5 idee utili sia su come fare soldi su Internet sia su come crearti una nuova professione sfruttando le opportunità offerte dal web. Vediamole insieme una ad una.

Idee per business online: blog e social network

Se cerchi idee per business online, ti faccio presente che la creazione di contenuti per i blog e i social sta acquistando sempre più importanza. Oltretutto, se ti interessa fare un lavoro da casa devi assolutamente considerare questa possibilità. Hai un argomento che ti appassiona e in cui sei molto ferrato? Tra le possibili idee innovative per guadagnare, c’è quella di aprire un blog. Certo, raggiungere un pubblico è una bella sfida, ma se abbiamo una grande passione per qualcosa perché non comunicarla? Prima di iniziare, assicurati di essere in una nicchia profittevole. Per capire se una nicchia può rendere o meno chiediti questo: c’è una buona fetta di persone che spende soldi per quello di cui voglio parlare?

Scelta la nicchia giusta, dovrai creare un calendario editoriale. Uno strumento molto utile è il keyword planner di Google che ci permette di ricercare le parole chiave della nostra nicchia e di conseguenza di impostare un calendario editoriale. Affinché il tuo blog abbia successo, dovrai ottenere almeno un buon numero di visite. Per fare questo devi basare i tuoi articoli sulle parole chiave che le persone cercano e far capire al tuo pubblico i benefici che trarrà dalla lettura dei tuoi articoli. Quando avrai un discreto numero di visite potrai iniziare a guadagnare. I modi più comuni sono la pubblicità (Google Adsense è la migliore, ma occorre molto traffico), la vendita di prodotti di altri tramite le affiliazioni e la vendita dei tuoi stessi prodotti.

test professione web content editor

 Un’altra idea di guadagno online, che stuzzica molti, è quella che prevede l’uso dei social network. Soprattutto coloro che ne fanno un utilizzo assiduo. Trasformare la propria passione in una fonte di guadagno non sarebbe niente male. Ci tengo a precisare, tuttavia, che per tutti i social network il principio che sottende alla nostra idea di guadagno resta sempre lo stesso: condividere materiali e informazioni utili al nostro pubblico di riferimento.

Ci sono diversi modi per guadagnare con i social network: si può essere pagati per un semplice tweet o per un post su Facebook oppure per una campagna di comunicazione su Instagram, purché il nostro profilo conti qualche decina di migliaia di followers, o ancora vendendo foto dal proprio account Flickr. C’è chi suggerisce poi di creare applicazioni per Facebook, così come una fan page sullo stesso social per poi proporre prodotti o servizi.  Inoltre, se quella per i social è una forte passione, perché non imparare ad utilizzarli per creare un’identità del nostro brand o di brand terzi, così come per fare personal branding?

Come riportato su Wikipedia:Il fine del social media marketing è quello di creare conversazioni con utenti/consumatori. L’azienda, attraverso il proprio corporate blog o siti di social networking, è infatti abilitata ad una relazione 1:1 che avvicina mittente e destinatario.”  Di certo non è un’operazione né semplice né veloce. Tuttavia, fra le idee per business online, la creazione di contenuti può essere considerata vincente. L’espressione “Content is King” è la dimostrazione che ormai il contenuto sul web è divenuto un elemento imprescindibile per qualsiasi forma di business online. Chi lavora nel web deve fornire agli utenti un contenuto di un certo valore, altrimenti è destinato a fallire ancor prima di iniziare. Per questa ragione, c’è una professione che sta prendendo sempre più piede nel web ed è quella del Web Content Editor. Si tratta di  quella persona che deve saper scrivere contenuti utili e in ottica SEO per un blog, così come divulgare quegli stessi contenuti anche sui vari canali social.
 
idee innovative per guadagnare: idee per business online

Idee imprenditoriali innovative: il tuo negozio su Amazon

Quasi sicuramente in passato avrai utilizzato i servizi Amazon per acquistare qualche prodotto. Adesso, però, voglio farti una domanda: mentre cercavi idee imprenditoriali innovative, hai mai pensato di usare Amazon come canale di vendita? Se non hai ancora la possibilità di creare un tuo e-commerce, Amazon ti permette di avere una vera e propria attività online, così come di fare degli esperimenti per capire se un determinato prodotto può avere riscontro sul mercato.

Ti faccio un esempio: attraverso questa grande e potente piattaforma puoi scoprire se i prezzi di ciò che vendi (libri, scarpe, abbigliamento, accessori) risultano appetibili per i clienti, così come che prezzi fanno i tuoi competitor e cosa offrono in più o in meno di te. Per muovere i primi passi e aprire il tuo “Negozio online” su Amazon, devi registrarti nella sezione dedicata ai venditori e creare il tuo negozio. In tal caso, hai due alternative:

  • Puoi decidere di vendere in modo occasionale. Questo metodo ti costerà 0,99 centesimi al mese e potrai mettere in vendita un massimo di 40 prodotti senza obblighi fiscali.
  • Puoi aprire un negozio professionale. In questo caso pagherai un abbonamento di 39 € al mese dove i primi 3 mesi sono completamente gratuiti.  Se hai già un tuo negozio, questa è la soluzione adatta a te: devi indicare soltanto i tuoi dati e non hai limiti sul numero di articoli da mettere in vendita.

 L’e-commerce e soprattutto il mobile commerce è un settore in forte crescita, quindi aprire un negozio online può essere un’ottima idea. Perché il progetto abbia successo bisogna avere, prima di tutto, dei prodotti che facciano la differenza e poi la capacità di fare la giusta ricerca di mercato e il giusto business plan.

Idee innovative: start up

Tra le idee innovative non poteva mancare ciò che sognano tanto i giovani: fondare una start up. In tanti, infatti, si chiedono come creare una start up innovativa. Per avere successo bisogna riuscire a portare sul mercato un prodotto o servizio che sia ad alto valore tecnologico. Affinché le start up siano riconosciute come innovative ci sono dei requisiti da rispettare, sia dal punto di vista operativo sia dal punto di vista giuridico.

In Italia, purtroppo, rispetto ad altre realtà, siamo molto indietro: non dal punto di vista delle idee, ma dal punto di vista degli investimenti. Per ogni dollaro investito in Italia, in Germania se ne investono 50, in Inghilterra arrivano a 60-70 e negli Stati Uniti (la patria delle start up) sono addirittura 80-90. Colmare questo gap non è semplice, ma comunque le numerose start up italiane nate negli ultimi anni ci dimostrano che anche in Italia possiamo farcela. Per questo motivo, se avete un’idea che pensate possa fare la differenza, create un team (è fondamentale), sviluppate la vostra idea e presentatela a più persone possibili. Se il vostro progetto è realmente valido, prima o poi arriverà chi saprà apprezzarlo ma soprattutto finanziarlo.

idee innovative per guadagnare: idee innovative start up

Idee americane da portare in Italia: l’assistente virtuale

Per concludere voglio farti conoscere una professione emergente, ovvero quella dell’assistente virtuale. Si tratta di una figura professionale che al momento è presente per lo più in America, ma che sta iniziando a trovare il suo spazio anche in Italia. È un mestiere che sfrutta al meglio le potenzialità del digitale, infatti un’assistente virtuale non è altro che una segretaria che lavora in remoto. Non dovendo trovarsi nello stesso luogo, i clienti e l’assistente virtuale possono tranquillamente lavorare a chilometri di distanza l’uno dall’altra.

Sia i liberi professionisti che le PMI possono beneficiare dei servizi offerti da un’assistente virtuale. Spesso, infatti, alcuni aspetti di tipo amministrativo sono gestiti in modo caotico poiché manca una figura professionale dedicata. Una buona assistente virtuale deve avere ottime capacità organizzative e deve saper usare WordPress, i social network, software di email marketing, Google Calendar e via dicendo.

Alcuni dei compiti di un’assistente virtuale sono i seguenti:

  • la gestione degli appuntamenti e delle email
  • l’organizzazione dei viaggi di lavoro
  • la scrittura di articoli per il blog o, più in generale, la gestione del sito
  • la gestione dei profili social
  • la creazione di presentazioni in Powerpoint
  • l’invio di newsletter

 Di sicuro, questa è una di quelle idee americane da portare in Italia. Come hai visto, si tratta di una professione emergente che potresti valutare se preferisci lavorare in completa autonomia, piuttosto che recarti ogni mattina in ufficio.

Conclusioni

Se sei arrivato fino a qui significa che questo articolo è riuscito a fornirti spunti utili. Quelle che ho presentato in questo articolo non sono solo idee innovative per guadagnare, quanto piuttosto dei ragguagli su quello che è il mercato di Internet al giorno d’oggi. Lavorare nel digitale non è una cosa che si può improvvisare, tuttavia non possiamo ignorare il fatto che il digitale è uno dei pochissimi mercati attualmente in forte crescita. Per questo motivo investire in esso è la scelta migliore che possiamo fare per il nostro futuro.

Se il digitale e le sue innovazioni ti appassionano, ti consiglio di frequentare il master Digital Innovation Program.

CONTATTACI

ARTICOLI CORRELATI:

start up ecommerce come-fare-soldi-online

webinar + soldi meno lavoro quadrata


prossima partenza 11 febbraio

SCARICA UNO TRA OLTRE 30 EBOOK

Aumenta la Tua Conoscenza gratuitamente sugli argomenti del Digital Marketing.
Scarica in basso il tuo e-book

"*" indica i campi obbligatori

Consenso
Hidden
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Recensioni Digital Coach su Google


Fai il Test sulla Tua Professione ideale


Esercitazioni Live 100% Pratica Operativa


PARTECIPA AD UNA PRESENTAZIONE DI ORIENTAMENTO

Presentazione di orientamento Open Day Digital Coach

9 Commenti

  1. Maria Elena Massarelli

    Tra tutte le idee innovative descritte che già conoscevo, ho trovato utile quella dell’assistente digitale che in Italia credo ancora non esisti. In ogni caso quando si parla di guadagni online le persone credono sia qualcosa di facile ma in realtà è tutto il contrario. Servono svariate competenze e passione.

  2. Manuel Lazzarotto

    Il digitale è un mondo in continua crescita che offre continue opportunità e anche nuove figure professionali . Questo non significa però che sia facile ottenere buoni guadagni in maniera costante . Alla base è sempre fondamentale una formazione solida, una capacità di analisi e decisionale ben focalizzata . L’articolo offre idee interessanti per guadagnare online . Non sono per tutti, ogniuno , a seconda dei propri interessi e punti di forza dovrà fare le sue scelte .

  3. elisaottino

    L’Assistente Virtuale è una nuova figura nelle professioni digitali.
    Personalmente non la definirei solo una segretaria da remoto.
    A seconda delle sue skill puo svolgere lavori di tipo diverso sia in campo digitale, contabile e strategico.
    Può diventare il braccio destro del piccolo imprenditore.

  4. Stephanie De Padova

    Nell’articolo vengono evidenziate diverse figure professionali e non solo, l’utilizzo dell’ecommerce, lavorare come assistente virtuale, in Italia ancora per quanto riguarda l’assistente non è un lavoro che va per la maggiore, ma esistono sicuramente piattaforme dove affacciarsi a questa professione.

  5. Suppa carlo

    Gran belle idee, bravo Stefano!

  6. Stefano Belli

    Grazie Alessandra!!! Hai centrato il mio punto di vista! Interessante il fatto che ti trovi a Tenerife, prima o poi ci faccio un pensiero anch’io!!! ;)

  7. alessandra rossi

    Capisco quanto scrive Giuseppe Bellanova, ma non c’è solo l’Italia. Stefano ha mostrato una “schermata” e dei percorsi. Se poi le condizioni di un Paese non sono le migliori per per svolgere queste attività, si può andare altrove, ma questa schermata resta valida :).
    Anche in Italia c’è modo di guadagnare decorosamente, molti miei contatti svolgono le professioni citate da Stefano vivono li’ e mantengono la famiglia. Però ammettono che per vivere decentemente nel Bel Paese tocca lavorare il doppio rispetto alla Germania o anche a Tenerife, dove sono io e l’azienda per cui lavoro (e dove paghiamo il 4% di tasse per aver aderito allo Zec).

  8. Stefano Belli

    Sono d’accordo Giuseppe, ma quello che volevo trasmettere nell’articolo è che cmq il digitale è uno dei pochi settori veramente in crescita, e lo sarà anche nei prossimi anni, quindi al di la delle disfunzioni del mercato delle imprese e del mercato del lavoro, “digitalizzarsi” permettimi il termine, è secondo me, una delle scelte migliori che una persona possa fare.

  9. Giuseppe Bellanova

    Purtroppo, stiamo raschiando il fondo del barile. Non esiste start up digitale che produca le ditte del mondo reale da zero a 100 dipendenti in dieci anni. E’ un processo che si è interrotto oltre 40 anni fa quando pochi tecnici fuorusciti da un’azienda madre si mettevano in società e fondavano un’azienda concorrente con i propri risparmi personali. Ciò stimolava anche un miglioramento di tutte le aziende di quel settore e induceva la necessità di differenziarsi esplorando campi attigui. Purtroppo, il crollo verticale degli stipendi, la saturazione del mercato e la tendenza delle aziende più vecchie a fare TRUST, hanno interrotto quel circolo virtuoso. Il predominio poi delle Multinazionali che hanno saccheggiato a prezzi di saldo il nostro tessuto economico grazie a “politici” compiacenti, ha dato il colpo di grazia. Oggi le nuove imprese, tutte in settori di nicchia, si contano annualmente sulle dita di una mano. Il resto sono venditori di straccetti firmati, botteghe che chiudono l’anno dopo, o “cineserie” da internet. Microsoft e APPLE sono ormai esempi lontani e se non fossero stati baciati in fronte da mamma IBM sarebbero ancora nel famoso garage. E di linux, ce n’è uno. Sono tutti casi molto particolari e fortunati. Come nella musica o nello sport. Per gli altri mille, c’è solo tanto lavoro e tanti sforzi coronati al massimo da qualche successo personale. Ma non certo i 100 posti di lavoro come minimo che comporta una vera azienda per definirsi tale.

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *