Seleziona una pagina

Annacarla e Simona: influencer no face

Che lavoro fai? La Fashion Influencer! Quante volte abbiamo sentito parlare di questo personaggio che lavora nel settore moda con un grande numero di follower ed è  in grado in “influenzare” le opinioni degli altri con i suoi post. Con tanta concorrenza, differenziarsi è molto importante. Annacarla e Simona, per farlo,  hanno deciso di non mostrare il volto.

Tra i cultori della cosiddetta “arte dell’influencer” e appassionati di moda, in molte oggi decidono di intraprendere con tutte le proprie forze questa professione.Il fenomeno tende a diffondersi soprattutto tra le più giovani che vogliono distinguersi.  Il “come” è possibile farlo, ce lo racconta Simona Carlucci, una delle creatrici della pagina Instagram di Influencer No face: Annacarla&Simona.

La storia di Annacarla&Simona

Barbara Sasso-Annacarla e Simona Com’è nato Annacarla&Simona? Qual è la vostra storia?

Simona Carlucci-Annacarla e SimonaIo e Annacarla ci siamo conosciute dieci anni fa a Firenze  perché abbiamo frequentato lo stesso corso di Marketing al Polimoda, stessa classe, stessi interessi. Da subito l’intesa è stata magnetica e da allora è nata una forte amicizia. Dopo la laurea ci siamo divise per un paio di anno per motivi di lavoro e di studi per poi ritrovarci a Milano insieme. Un giorno durante una nostra passeggiata in centro ci siamo guardate e ci siamo chieste il perché non facessimo anche noi una pagina dedicata alla moda, ai viaggi, al lifestyle tenendo presente  le nostre passioni. Quel giorno di quattro anni fa nasceva Annacarla e Simona! 

 

Una nuova figura professionale

Barbara Sasso-Annacarla e SimonaL’ispirazione di creare questa nuova figura di Influencer No face com’è avvenuta?

Simona Carlucci-Annacarla e SimonaL’idea dell’Influencer No Face nasce dapprima per motivi di privacy. Io lavoravo per una grande azienda di moda come pr celebrities e non era tra i miei obiettivi farmi riconoscere in giro anche come l’influencer per antonomasia. Annacarla invece è una ragazza da sempre molto riservata (non ha nemmeno una sua pagina Facebook) e per questo – di comune accordo – abbiamo scelto questa formula del no face. La frase che più ci caratterizza è diventata il nostro motto: “Preferiamo essere più una rivista da sfogliare che delle influencer da seguire”. Poi, visto e considerato l’entusiasmo delle persone che ci seguono e, notando quanto loro amino quest’idea, non abbiamo potuto far altro che accogliere tutta la gratitudine per poi concentrarci, a capofitto, su questo format.

Annacarla e Simona

Realizza il tuo sogno e scopri come diventare Influencer
partecipando al Webinar Gratuito!

WEBINAR DIVENTA INFLUENCER

Come emergere

Barbara Sasso-Annacarla e Simona  In che modo siete riuscite ad emergere fra le Fashion Influencer?

Simona Carlucci-Annacarla e SimonaAnnacarla e Simona emergono semplicemente essendo loro stesse. Mostriamo, giorno per giorno,  quello che siamo senza filtri e sicuramente questa cosa ha permesso ad ognuna di noi, sia insieme che separatamente, di far emergere la parte più vera di noi.
Sicuramente siamo le uniche al momento con questa caratteristica che può attrarre o frenare dei brand che vogliono lavorare con noi.  Ci sono molto brand con i quali lavoriamo da sempre e che da sempre sostengono questa nostra scelta e persone, tra cui la nostra manager Elena, che ci dà forza giorno per giorno per dare sempre il meglio.
 
 
Apprendi come costruire il tuo Personal Branding
scaricando la Guida Gratuia!
 
ebook persona branding
 

La forza del digitale 

Barbara Sasso-Annacarla e SimonaIl digital e il social sono stati fondamentali per il vostro lavoro? In che misura?

Simona Carlucci-Annacarla e SimonaI social sono fondamentali quando si inizia a parlare di blogger, influencer, it girls, ecc…;per Annacarla e Simona, sono stati molto importanti per emergere.
È la vetrina più veloce che si possa avere per comunicare in tempo reale con il mondo intero. Sia dal punto di vista degli influencer che dal punto di vista dei brand è un canale perfetto e immediato in cui comunicare chi si è.
Noi in particolare abbiamo prima creato la nostra pagina IG, proprio per una questione di visibilità, e poi un blog dove all’interno abbiamo un nostro e-commerce creato per una linea di gioielli anelli di Annacarla e Simona.
 
 
 
Annacarla e Simona

 

Spunti e consigli 

Barbara Sasso-Annacarla e SimonaCosa consigli di dire a chi inizia in questo settore?

Simona Carlucci-Annacarla e SimonaSemplicemente di essere sempre se stessi, come Annacarla e Simona. Di non mentire su chi si è perché chi ci segue riconosce dov’è la menzogna. E poi è così bello essere apprezzati per quello che siamo senza doverci nascondere o trasformarci.  
E cosa molto importante che ci verrebbe da dire è quella di cercare di essere sempre un po’ più unici rispetto agli altri, di far venire fuori quella vostra unicità che in piccolo ci rende speciali.
 
 
Qual è la professione digitale più adatta a te?
Scoprilo con un Test!
test sulle professioni digitali
 
 

Se anche tu vuoi unire la tua professione al digitale guarda questi corsi offerti da Digital Coach

Anche Online, da casa!

Richiedi una Consulenza Strategica Gratuita
per avviare il tuo progetto on line!

PRENOTALA QUI

Articoli Correlati:

Attualmente mi occupo di analizzare le varie esigenze e bisogni di ogni singola clientela, creando occupazione e inclusione sociale attraverso l’erogazione professionale di crediti e microcrediti, l’educazione finanziaria e l’offerta di servizi di avviamento e accompagnamento all’impresa, in un’ottica di sostenibilità dell’attività utilizzando strategie di business.
Appassionata di comunicazione, di marketing e di digital strategy.

SCARICA UNO TRA OLTRE 30 EBOOK

Aumenta la Tua Conoscenza sugli argomenti del Digital Marketing. Scegli gratuitamente tra oltre 30 Ebook di Digital Coach.

"*" indica i campi obbligatori

Consenso
Hidden
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Recensioni Digital Coach su Google


Fai il Test sulla Tua Professione ideale


PARTECIPA AD UNA PRESENTAZIONE DI ORIENTAMENTO

Presentazione di orientamento Digital Coach

44 Commenti

  1. Chiara Somansino

    Differenziarsi dalla concorrenza eliminando il volto e quindi evitando di essere riconosciute.
    Il non vedere il viso da un senso di mistero e a quanto sembra è stataproprio un’idea proficua ed innovatrice!

  2. Maria Elena Massarelli

    Annacarla e Simona hanno avuto una bellissima idea e nonostante la concorrenza sono riuscite a differenziarsi. La loro storia può riassumersi nel detto “l’unione fa la forza”!
    Trovo un ottimo consiglio quello di mostrarsi per quel che si è :)

  3. Serena Ruggirello

    Wow, l’idea di queste ragazze è stata fantastica. Oggi, tutti i giovani voglio essere influencer, youtuber, ma l’unico modo per riuscire a emergere dalla massa è distinguersi è “essere la mucca viola in un mondo tutto marrone”. Bravissime ragazze e complimenti per l’intervista

  4. Manuel Lazzarotto

    Un’idea semplice ma che le distingue , permette ad Annacarla e Simona di distinguersi come fashion blogger . Comunque una scelta intelligente perchè così facendo pongono in risalto quello che è davvero importante : il prodotto . Inoltre l’utilizzo attento dei canali socials hanno permesso il successo della loro attività . Complimenti

  5. Barbara Amasino

    Idea geniale questa delle due ragazze. D’altronde la contraddizione attira e non c’è forse contrasto più grande fra il mondo della moda in cui l’80% lo fa l’apparenza e quello di un volto coperto

  6. Stephanie De Padova

    Certamente Annacarla e Simona hanno deciso di intraprendere la strada delle fashion blogger, l’idea di non mostrare il volto è sicuramente qualcosa che le contraddistingue, qualcosa di diverso sicuramente, bravissime.

  7. cacacemartina

    wau troppo bello!!! una cosa mai vista! complimenti mi piace troppo!!

  8. Linda Montemurro

    Fare qualcosa di diverso, distinguiersi…paga sempre! Ottimo articolo

  9. Fabrizio Monaco

    Fuori dagli schemi!

  10. Francesca Sala

    Diverse dal solito standard, interessanti.

  11. Riccardo Bolis

    Sicuramente è un approccio diverso dal solito, ma ho delle perplessità. Oltre a non trasmettere fiducia al 100%, non rende le foto accattivanti da un punto di vista di composizione dell’immagine.

  12. Suppa carlo

    Viste anche su Instagram, bravissime, tanta determinazione

  13. Viviana Lanci

    Le seguo anche su IG :D:D

  14. Francesca Nisticò

    Questo è engagement. Un alone di mistero, curiosità, che affascina di conseguenza… far in modo che se ne parli e trovare l’unicità del proprio servizio ti premia sempre e da efficacia al tuo lavoro. Bravissime

  15. Tina B.

    Di certo l’originalità, la creatività e il coraggio non mancano ad Annacarla e Simona! Complimenti!

  16. Alessandra Vergerio

    Un’idea davvero originale! Sarebbe stato facile pensare che non avrebbe portato da nessuna parte, ed invece grazie a come Annacarla e Simona l’hanno gestita, hanno fatto un lavoro strabiliante. Brave!

  17. Ila

    Devo dire che Annacarla e Simona hanno avuto un’idea davvero innovativa. In un mondo che vede tutte aspiranti influencer, è l’originalità ad essere premiata!

  18. Asia Bazzi

    Molto interessante la storia di Annacarla e Simona. Non avevo mai sentito parlare, prima d’ora, di influencer su Instagram che non mostrano il viso. Segno che ci sono infiniti stili per creare il proprio “personaggio” social. Complimenti Barbara per l’articolo.

  19. Lisa Baiocchi

    La professione del momento declinata in una forma diversa. Brava Barbara per aver “scovato” questa particolarità!

  20. laura75

    Alle volte basta un piccolo ingrediente per incuriosire e sapersi distinguere dagli altri

  21. Lucrezia D'arpino

    Da questo articolo ho tratto nozioni importanti per la mia carriera personale, in quanto, questo ambito riguarda parte della mia vita. Ottimi spunti e complimenti alla loro originalità.

  22. eleonora zannetti

    La maggior parte dei giovani oggi vuole diventare “influencer”, nonostante sia un ambiente molto competitivo c’è spazio per tutti, ma chi ha successo è solo chi riesce a trovare un’idea vincente che si distingua dalla massa. Brave.

  23. David Montevecchi

    Credo che nel web ci siano oggi troppo influencer o presunti tali. Se c’è però un ambito in cui un influencer ha un senso, per quanto mi riguarda, è certamente la moda. Lì veramente puoi “influenzare” le persone e favorire certe tendenze.

  24. Ilaria Bottazzini

    Grandissima idea! Annacarla e Simona sono proprio l’esempio di come alla fine ad essere premiata è proprio l’originalità.

  25. Ilaria Bottazzini

    Grandissima idea! Annachiara e Simona sono proprio l’esempio di come alla fine ad essere premiata è proprio l’originalità.

  26. fulvia grignaschi

    Bello l’articolo, bello il messaggio, bella l’idea!

  27. Francesca Meale

    Influencer no face, alias l’incredibile connubio fra social, moda e privacy.

  28. Radu Rarau

    E una Tendenza che oggi funziona

  29. Matteo Papucci

    Per quanto gli influencer possano sembrare al tramonto, nel settore moda online sono ancora fondamentali. Scoprire di più sulla loro professione ci aiuta a trovare i migliori per rappresentare il nostro brand.

  30. Giulio D'angelo

    Ottima idea, unica! Modello a cui ispirarsi per quelle persone che magari non hanno la fortuna di avere una bella presenza. Hanno dimostrato che per emergere serve professionalità e passione, un bel visino non è fondamentale.

  31. Roberta Maisano

    Queste due ragazze hanno trovato il modo giusto e controcorrente per distinguersi in un settore dove il mettersi in mostra è praticamente un clichè.

  32. Giulia Ronchi

    Idea geniale. Quello che fino ad ora era impensabile, ovvero essere influenti sul web e privacy, adesso è realtà. Queste due cose prima cosi lontane ora riescono ad andare a braccetto ed è davvero fantastico.

  33. cipollina

    Questa realtà dimostra ancora una volta come spesso andare controcorrente sia una scelta azzeccata! L’originalità colpisce sempre, anche se poi i risultati nel tempo richiedono comunque grande impegno e voglia di mettersi in gioco, sempre!

  34. ANTONIO

    Sembra l’eccezione che conferma la regola. Sembra che “tutti” vogliano metterci la faccia e chi non lo fa ha ugualmente successo. Face o no face, l’essere spontanei e non artificiosi è una caratteristica che hanno in comune molti influencer.

  35. Nicola Iachelli

    Originali e portatrici di un messaggio che non so quante ragazzine coglieranno…

  36. Raffaella Bertoni

    Be trovo questa una idea veramente geniale, un modo anche per rispettare la propria privacy

  37. Carmen Santi

    Interessante punto di vista sul mondo delle influencer. La loro scelta di non mettere la faccia sembra anche rispondere ad una sorta di scelta di essere se stesse nei contenuti e non nell’immagine. Mi piace, grazie Barbara.

  38. G. Pisanu

    Davvero curioso il loro approccio di essere influencer senza mostrare mai la faccia! Sicuramente è una nuova tipologia di comunicazione adatta anche a chi sia timido o riservato ma abbia qualcosa di importante da dire!

  39. Anna Villafrate

    Un modo originale di essere online. Chi lo avrebbe mai detto che si può diventare web influencer custodendo gelosamente la propria riservatezza? Necessità fa virtù!

  40. chia_riccio

    In mezzo a tante influencer di moda, la strategia di non mostrare il volto potrebbe risultare vincente. Una bella idea!

  41. saracocco

    Questo dimostra che non serve per forza far vedere la propria immagine per avere successo. Sicuramente una scelta rischiosa ma in questo caso vincente! Complimenti

  42. Francesca

    Offre ottimi spunti. È ben scritto e articolato. La lettura risulta piacevole e appassionata!
    Ottimo lavoro!

  43. Alberto Brizzi

    Ci metto la faccia…anzi no! Nuova strategia per influencer di successo!

  44. Mila Orsini

    Fare le influencer senza mettere la propria immagine in primo piano è un’idea geniale perché va proprio contro corrente. Mi ricorda un po’ il caso della scrittrice Elena Ferrante.

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.