Al Web Marketing Festival si terrà la Startup Competition

La decima edizione della Startup Competition più grande d’Italia si terrà il 17 giugno 2022 al Web Marketing Festival, a Rimini, e verrà trasmessa in streaming in tutto il mondo.

Negli anni i numeri di questa sfida sono cresciuti esponenzialmente, arrivando a coinvolgere 3300 startup e raggiungendo le 24000 presenze nel 2021. Considerando anche i numerosi investitori e giurati presenti, si tratta di un’enorme occasione per le startup candidate di dare visibilità ai loro progetti, che potranno eventualmente ricevere supporto.

Ora sono state annunciate le Startup finaliste che si contenderanno il premio direttamente a Rimini, sul palco principale del Festival: Aerarium Chain, Strategic Bim, Golee, Ono Ef, Ecosteer e Nanomnia.

startup competition wmf

 

Come si struttura la Startup Competition del Web Marketing Festival

Innanzitutto ogni startup ha dovuto preparare una breve presentazione, un elevator pitch che spieghi gli elementi chiave dell’idea di business, in modo da ispirare e attrarre i possibili investitori. I progetti delle startup dovevano, inoltre, avere un obiettivo che risponda a una delle 12 Sfide del Futuro:

  • Future of Cities & Communities
  • Future of Health
  • Future of Work
  • Future of Culture & Travel
  • Future of Food & Agriculture
  • Future of Learning & Education
  • Future of Retail & Customer Experience
  • Future of Marketing
  • Future of Media & Entertainment
  • Future of Sports & Events
  • Future of Finance & Insurance
  • Future of Life On Planet Earth
  • Eventuali altre sfide

A queste si poteva aggiungere anche la precisazione di un’eventuale adesione ai criteri Environmental, Social e Governance, oltre alla novità che prevede di poter esporre l’impatto positivo che l’idea potrebbe generare per uno o più dei 17 Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030 dell’Onu.

Saranno poi i membri della giuria a giudicare le 6 startup finaliste, che presenteranno sul Main Stage dello Startup District del WMF la loro idea, il 17 giugno a Rimini. I criteri di selezione prevedevano, tra gli altri, la realizzabilità del progetto, il grado di innovazione, la rispondenza ai bisogni del mercato e, naturalmente, la completezza della documentazione presentata. Tra i giurati della Startup Competition sarà presente anche Enzo Rimedio, docente di Digital PR per Digital Coach, e la scuola inoltre premierà una delle finaliste con un master.

Il montepremi in palio ha un valore che supera gli 800.000 euro ma a questo si sommano diverse opportunità per le startup in gara, quali la possibilità di incontri B2B con investitori dei Paesi del G20, la partecipazione agli eventi internazionali del WMF e lo Startup District a loro dedicato. Il regolamento completo è possibile trovarlo sulla pagina dedicata nel sito del Web Marketing Festival.

startup competition

 

Nella stessa occasione e con le stesse modalità e date di scadenza, è prevista anche la Call Startup 4 culture, in collaborazione con la Digital Library del Ministero della Cultura, volta a trovare idee digitali innovative in grado di valorizzare il patrimonio storico-culturale italiano. In questo caso va compilato questo form e le sfide da sostenere sono alcune come la creazione di connessioni tra Pubblico e Privato, l’ampliamento di risorse digitali del patrimonio culturale o la valorizzazione di siti culturali minori grazie a tecnologie digitali. In questo caso, i vari team presenteranno direttamente in fiera gli elementi chiave del progetto e la giuria potrà porre qualche domanda di approfondimento, dopodiché decreterà il vincitore.

 

Lo spazio al Web Marketing Festival dedicato alle startup: lo Startup District

Anche l’edizione di quest’anno del Web Marketing Festival, insomma, è ricca di possibilità interessanti per dare vita a progetti di valore e lo Startup District è una delle aree espositive che sicuramente sarà di maggior interesse per investitori, incubatori e player internazionali. All’interno degli spazi offerti dalla nuova location della Fiera di Rimini, ogni startup avrà modo di rendersi più visibile e di creare nuovi rapporti con altre realtà imprenditoriali in fase di sviluppo, italiane e internazionali.