GESTIRE ECOMMERCE

Migliora la gestione del tuo e-commerce in soli 6 step

Per gestire un eCommerce è necessario acquisire diverse conoscenze e competenze quindi è importante che l’imprenditore o l’eCommerce manager si formino di continuo. Ma quali sono esattamente le conoscenze che servono per realizzare un business online?

Gli aspetti coinvolti in un eCommerce sono differenti e sono veramente tanti; se sei un imprenditore o vorresti diventarlo, ti posso consigliare il Corso Dropshipping eCommerce, ti aiuterà a diventare autonomo nell’utilizzo dei tool e a comprendere come avviare e gestire un eCommerce.

Ci vuole molta determinazione, volontà ed innovazione per avviare un eCommerce e in questa pagina ti aiuterò a capire da dove iniziare e in particolare:

  • che via intraprendere e cosa serve per gestire un ecommerce;
  • quali strategie adottare per migliorare il tuo business online;
  • a cosa fare attenzione per non commettere errori nella gestione del tuo shopping website.

 

Come gestire eCommerce in 6 step

 

Scelta della piattaforma

La scelta della piattaforma da utilizzare per gestire eCommerce è l’aspetto fondamentale da tenere in considerazione in quanto sarà proporzionale al tuo budget. Esistono quattro categorie che ti permettono di realizzare il tuo negozio online a seconda delle tue esigenze:

Marketplace

Se sei un imprenditore, un piccolo artigiano o commerciante (di conseguenza hai un budget ridotto) e vuoi sviluppare un eCommerce, ti consiglio i Marketplace perché possono essere un canale di test per vedere se i tuoi prodotti hanno un mercato e possono essere venduti (Ebay ed Amazon sono un esempio di marketplace). In sostanza hai la possibilità di cominciare a vendere online fin da subito poiché questi canali richiamano il traffico con le loro strategie di marketing per attirare i visitatori.

Non c’è bisogno che tu abbia conoscenze informatiche, tecniche ed economiche particolari. Hanno costi di avvio davvero ridotti ma hanno commissioni più alte sui tuoi venduti rispetto ad altre tipologie di piattaforme in rete.

Poiché si tratta di piattaforme già strutturate avrai dei limiti nella personalizzazione, quindi le persone non troveranno direttamente il tuo brand: questo genera difficoltà nell’instaurare un rapporto con il cliente.

 

Scarica la Mini Guida Gratuita
su Come Migliorare la Gestione del tuo Negozio Online

ebook e-commerce miniguida

 

Software as a service

Si tratta di siti web come Shopify, Weebly e Wix che ti permettono, con una formula “all in one”, di avere un sito web per poter gestire un eCommerce. Ti affittano la loro piattaforma cosicché per te sarà più semplice e veloce sviluppare la tua attività in rete; ciò implica però un vincolo nei loro e delle limitazioni sulle funzionalità e sulle personalizzazioni.

Open-source

Si tratta di “sorgenti aperte” ovvero una tipologia di software in cui il contenuto e il linguaggio di programmazione risultano visibili, utilizzabili e modificabili in base alle tue esigenze.

gestire eCommerce in 6 passiEsistono delle piattaforme scaricabili per esempio “Prestashop“, “Magento open source” o, per chi utilizza WordPress, “WooCommerce” che ti permettono di realizzare un eCommerce completamente tuo, con pochissime limitazioni sulle funzionalità.

  1. Prestashop: è una piattaforma di eCommerce open source facile da usare e con un front end innovativo. Non ti preoccupare, non c’è bisogno di molta esperienza per utilizzare i plugin e costruire il tuo negozio online.
  2. Magento open source: è molto popolare e ti permette di prendere strade diverse in base alla tua strategia di marketing essendo molto flessibile. Con Magento hai il controllo del design e della tua attività online.
  3. WooCommerce: è un plugin gratuito di WordPress e ti permette di trasformare il tuo sito nel tuo shopping website completamente funzionale.

È la soluzione migliore se vuoi realizzare e gestire un eCommerce per un periodo medio-lungo senza però spendere troppo rispetto a un shopping website costruito su misura per la tua azienda.

Piattaforma personalizzata

Si tratta di una piattaforma ad hoc che si può sviluppare totalmente da zero con l’aiuto di un programmatore o di una Web Agency, così da poter gestire eCommerce senza avere difficoltà a comunicare con i gestionali e con le enterprise resource planning (ERP). I costi si alzano parecchio essendo cucito su misura: è infatti una soluzione utilizzata da grandi aziende che hanno grossi budget da investire.

 

Scarica gratuitamente questa guida
“eCommerce strumenti software e sistemi di pagamento”

Ebook-eCommerce-strumenti-software-e-sistemi-di-pagamento

 

Organizzazione del magazzino e della logistica

Il magazzino per la gestione di un eCommerce è il luogo in cui vengono riposti i prodotti: è importante che questa fase di stoccaggio sia ben organizzata essendo la componente fondamentale per la gestione della logistica delle spedizioni delle tue merci.

Gli aspetti da tener sott’occhio, per gestire eCommerce e per far sì che il servizio sia efficiente, sono la praticità, la velocità, l’ottimizzazione ma soprattutto:

  • è importante scegliere un Warehouse Management System (WMS) veramente efficiente: il mercato di oggi offre tante soluzioni, anche a basso costo, ma l’ideale è scegliere ed investire su un prodotto completo;
  • devi avere ben chiaro che per gestire un eCommerce i tuoi prodotti devono essere codificati correttamente in modo da identificare ognuno di essi in maniera univoca;
  • fondamentale è avere anche un buon software per fare delle previsioni d’ordine, perché il successo del magazzino è il successo del tuo negozio online;
  • gli ordini dovrebbero entrare direttamente dal tuo shop tramite un sistema di messaggistica unificata (UMS) affinché il processo sia completamente automatico, così da velocizzare e ridurre al minimo gli errori nel gestire eCommerce e magazzino.

 

Strategia di marketing per il tuo business online

Poiché un eCommerce è un’attività in rete indipendente, necessita di una strategia di marketing personalizzata, un’analisi del mercato, dei competitor e una scaletta di obiettivi che devono essere realistici e precisi. Bisogna considerare che, per gestire eCommerce, la procedura dell’acquisto deve essere semplice e lineare sia da desktop che da mobile.

All’inizio di un percorso per un shopping website devi ricordarti di 2 strategie importanti:

1) Strategia del puzzle incompleto

In poco tempo riesci ad accumulare quanta più consapevolezza nei confronti del tuo brand, dei tuoi prodotti e soprattutto ad entrare nel mercato catturando l’attenzione delle persone. Generare hype per gestire eCommerce, in un periodo ben definito, permette di superare i tuoi competitor cercando di mantenere il pubblico sul tuo negozio online, creando curiosità ed interesse. In questa fase puoi richiedere l’indirizzo e-mail del tuo potenziale cliente così da instaurare fin da subito un rapporto di fiducia reciproca in vista del lancio.

2) Strategia del customer care

Il valore che assumono i tuoi clienti è importante perché possono diventare gli ambassador del tuo brand. Massimizzare il cosiddetto Life Time Value (LTV) dell’acquirente ti aiuta a generare un circolo vizioso (ma positivo per il tuo business in rete) di recensioni e feedback. Non bisogna mai sottovalutare l’esperienza dell’utente: bisogna sempre fare in modo che esso porti a termine l’acquisto e non abbandoni il carrello al check-out.

Ci sono altre strategie secondarie per gestire eCommerce che possono essere svolte in una fase successiva, per esempio l’attività dei Digital PR (affiliati che promuovono i propri prodotti) e dei marketplace, che possono essere un ottimo canale secondario per raggiungere più clienti e per aumentare il proprio fatturato. Se vuoi avere il controllo anche di questo ramo puoi prendere in cosiderazione una certificazione in Digital PR Specialist.

 

Stai pensando di migliorare il tuo negozio online? Ecco da dove iniziare

webinar gratuito dropshipping e-ecommerce

ACCEDI AL WEBINAR GRATUITO

 

Fidelizzazione della clientela per il tuo marketing digitale

Per gestire eCommerce fidelizzare i tuoi clienti è fondamentale perché:

  • è più facile rivendere il tuo prodotto a una persona che ha comprato da te almeno una volta;
  • nella creazione di una pubblicità è più facile ideare campagne efficaci anziché targettizare una lista di nuovi clienti; la clientela fidelizzata ha già instaurato in precedenza un rapporto con te, quindi i costi di acquisizione saranno più bassi.

Ti posso suggerire 4 linee guida per fidelizzare al meglio la tua clientela:

  1. mantieni le tue promesse, sii fedele alla tipologia di servizio e supporto al cliente che hai annunciato con l’apertura della tua attività online;
  2. resta in contatto con l’acquirente periodicamente, aiutandoti con un calendario. Il cliente si sentirà seguito ed aumenterai la sensazione di reale interesse che hai verso di lui, incrementando la fiducia;
  3. ascolta i feedback dei tuoi clienti e cerca di migliorare continuamente, raccogliendo opinioni;
  4. sorprendi il cliente inserendo nel suo ordine informazioni aggiuntive sul prodotto acquistato, aggiungendo un coupon per il prossimo acquisto o, meglio ancora, un regalo per aver effettuato l’ordine dal tuo sito.

 

Assistenza post-acquisto

Per gestire eCommerce al meglio non devi dimenticarti del tuo cliente dopo che ha acquistato un tuo prodotto. Il servizio di customer care è un tassello fondamentale per creare un rapporto di fedeltà tra venditore e compratore. Bisogna dare al cliente diverse opzioni di comunicazione con il sito in rete, ed è un servizio che devi garantire sette giorni su sette, ventiquattro ore su ventiquattro.

Ti ricordo anche di rendere il canale di comunicazione più facile e semplice, così da far sentire il cliente come se fossi il suo negoziante di fiducia.

  • Accertati che la consegna sia andata a buon fine perché è segno di cura e attenzione.
  • Risolvi i possibili problemi: è un gesto di rispetto verso il cliente che lo renderà ancora più disposto ad un acquisto futuro nonostante un possibile errore nell’ordine precedente.
  • Se il tuo e-commerce è internazionale ricordati di rispondere nella lingua del tuo cliente. Percepirà la tua assistenza post-acquisto in maniera importante per te.
  • Rispondi in tempi brevi perché il cliente si aspetta un’assistenza immediata, soprattutto se si tratta di un problema.

 

Recensioni e feedback per eCommerce online

Le recensioni aiutano nell’ottimizzazione della gestione eCommerce poiché hai la possibilità di andare a migliorare la tua attività online, ringraziando il cliente per il feedback positivo e rispondendo in maniera gentile qualora ci siano delle recensioni negative.

Perché le recensioni sono importanti per gestire un eCommerce?

Nella maggioranza dei casi alle persone piace fare le proprie ricerche anche attraverso le recensioni prima di acquistare in rete. Questo significa che le opinioni in rete possono avere un grande impatto sul tuo negozio online. I feedback possono essere un ottimo modo per ottenere visibilità e ricevere pubblicità gratuita.

gestire un ecommerce feedback onlineIn che modo rispondere in maniera efficace alle recensioni sul tuo sito?

  • Ricordati sempre che quando rispondi stai rappresentando la tua attività online, pertanto mantieni un tono e un linguaggio professionale senza cadere in inutili e controproducenti discussioni.
  • Nel caso in cui ricevi una recensione positiva, fai sapere quanto il suo feedback è apprezzato da te scrivendo un ringraziamento personale e magari menzionando il nome del cliente.
  • Tieni a mente che non è il luogo in cui promuovere o vendere i tuoi prodotti perché altrimenti farai trasparire poca sincerità e correttezza.

In che modo utilizzare le recensioni in maniera potenziante?

Mostrarti disponibile all’ascolto è importante per gestire eCommerce, perché rende il tuo servizio migliore rispetto ad altri competitor. Potresti valutare di inserire una e-mail apposita che il cliente può usare per comunicare direttamente con te e dove può esprimere le sue lamentele e feedback, velocizzando anche la possibile soluzione del problema. Utilizza le recensioni come testimonianze da pubblicare sul tuo sito web e sui profili social del tuo negozio online per dimostrare la soddisfazione della clientela. Ricordati solamente che devi avere il permesso dei clienti prima di utilizzare le loro recensioni per il tuo marketing.

 

Fai il test e scopri se l’eCommerce Specialist è la professione che fa per te

ecommerce specialist test

 

Errori da non fare nella gestione di un eCommerce

È molto facile fare dei passi falsi che compromettono la tua attività online, ma ora ti spiegherò brevemente a cosa prestare più attenzione:

  • aprire un eCommerce non significa vendere immediatamente. Ci sono tanti step che bisogna intraprendere per arrivare a un flusso di compravendita continuo;
  • avere una strategia di marketing poco elaborata. Quest’aspetto è importante per illuminare il percorso di vendita e successivamente capirai anche come fare;
  • individuare un target di clientela sbagliato. Sapere quale potrebbe essere il buyer persona è alla base per decidere la strategia e per adeguare il tenore di voce da utilizzare per le newsletters;
  • la piattaforma di vendita va scelta in modo accurato. La creazione di un sito web è l’anima del tuo negozio online e di conseguenza bisogna fare attenzione alla piattaforma a cui affidarsi;
  • anche l’occhio vuole la sua parte. Si deve considerare il sito eCommerce al pari di una vetrina in rete quindi il suo aspetto deve presentarsi nel migliore dei modi, con foto, sezione “chi siamo” e la sezione “contatti”;
  • i media sono un booster da sfruttare. I social media ti danno l’opportunità di farti conoscere perché spesso i potenziali clienti passano la maggior parte del tempo sfogliando Facebook o Instagram.

 

Quanto costa gestire eCommerce?

Di certo non puoi pensare che gestire un e-commerce sia economico perché richiede competenze qualificate, difatti esistono dei Corsi eCommerce da seguire. Può, tuttavia, essere considerato un vero e proprio investimento che ti darà le basi per intraprendere questo lavoro con tutte le conoscenze necessarie.

Inoltre il tuo obiettivo per gestire eCommerce non è risparmiare, ma individuare la cifra esatta che ti serve per raggiungere gli obiettivi prefissati. Il focus è far tornare i conti e la somma di denaro investita è il carburante necessario per tirare in piedi la macchina da soldi che è l’eCommerce.

Nel dettaglio i 4 punti fondamentali da tener presente e su cui investire:

  1. costi di acquisto, di personalizzazione e di sviluppo della piattaforma;
  2. costi di hosting;
  3. investimento in termini di UX e di customizzazione;
  4. software costosi ma che si possono aggiornare e talvolta personalizzare.

 

Conclusioni e Consulenza Gratuita

Sicuramente avrai ben appreso che gli step necessari per gestire eCommerce sono svariati, ma con un po’ di tenacia riuscirai a realizzare il tuo sogno. Aprire un negozio online sarà sicuramente molto gratificante, sia dal punto di vista remunerativo che dal punto di vista personale perché avrai costruito il tuo business online con le tue mani.

 

Se vuoi apprendere le best practice per gestire eCommerce
richiedi una consulenza gratuita con un professionista del settore

PRENOTALA SUBITO