Seleziona una pagina

SCHEDA PRODOTTO ECOMMERCE

cos'è, come crearla ed esempi utili

Cos’è la scheda prodotto eCommerce? È la pagina dove il prodotto del tuo sito di vendita online diventa la risposta a ciò che un potenziale cliente sta cercando. Fare bene la descrizione prodotto E-Commerce è davvero importante perché il sito funzioni, ma è spesso un aspetto sottovalutato. La diatriba tra vendita online e negozio fisico porta a pensare che la scheda prodotto possa essere paragonata alla vetrina dello store brick&mortar. Ma non è solo questo.

La scheda prodotto eCommerce, oltre a mostrare l’articolo attraverso immagini e contenuti testuali, ha un altro compito ancora più importante: colmare il gap tra la vendita online e quella del canale tradizionale. Nell’E-Commerce si hanno molti vantaggi, si sa, ma si perde la relazione tra le persone, il contatto diretto con il cliente. Qual è la finalità della scheda prodotto E-Commerce? Beh, quella di ricoprire un ruolo fondamentale per il tuo negozio, e che tradizionalmente compete ad un bravo venditore: oltre a saper descrivere il prodotto, deve avere notevoli capacità persuasive.scheda prodotto ecommerce vs store

La vendita online si basa su principi assai diversi rispetto a quella del tradizionale canale commerciale. Quindi, per poter gestire al meglio il tuo e-shop, devi essere padrone delle strategie di marketing digitale, saper intercettare in rete la tua nicchia di mercato e generare i consumer insights per il tuo business. Per questo possono venirti in aiuto dei corsi e-commerce dedicati.

Tieni presente che numerosi studi sul comportamento del consumatore dicono che oltre il 40% delle persone effettua una ricerca online prima dell’acquisto, indipendentemente da dove esso avvenga effettivamente. Questo rappresenta un’opportunità enorme per tutti gli E-Shop. È evidente perciò che la descrizione prodotto non possa limitarsi ad informare ed educare il cliente sulle caratteristiche tecniche, ma debba anche suscitare fascinazione, comunicare l’unicità del tuo prodotto e del tuo brand, creare coinvolgimento emotivo ed essere tanto convincente da indurre all’acquisto.

In questo articolo ti parlerò di come fare una scheda prodotto E-Commerce efficace, che risponda alle potenziali domande del cliente e che sia in grado di toccare la sua sfera emotiva, che poi, secondo le neuro-scienze, è quella decisionale. Questi sono gli imperativi:

  • Focalizzare i benefici che il tuo prodotto è in grado di portare nella vita delle persone;
  • Creare una scheda prodotto attrattiva ed efficace;
  • Progettare analiticamente ogni suo aspetto: dai contenuti multimediali alle Call To Action;
  • Ottimizzare il tuo negozio online.

Contatta un nostro esperto per capire come realizzare le tue schede prodotto E-Commerce.
Impara ad attrarre e coinvolgere il tuo pubblico distinguendoti dagli altri store online

CHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Scheda prodotto eCommerce: cos’è e a cosa serve

La scheda prodotto E-Commerce è la pagina che descrive un articolo nel tuo canale di vendita digitale, servendosi di contenuti multimediali e testuali, mostrando varianti e prezzo. Per il tuo brand ha un ruolo strategico, dato che è la pagina dove il cliente deciderà se acquistare oppure no. Per questo motivo non basta scrivere una descrizione del prodotto dettagliata e mettere una bella foto, dovrai piuttosto rendere ottimale la User Experience del tuo prospect. Dovrai conquistarti la sua fiducia e convincerlo che sia proprio il tuo prodotto, la risposta alle sue esigenze.

La scheda prodotto per E-Commerce sarà la pagina in cui l’utente spenderà del tempo solo se percepirà con chiarezza i benefici che il tuo prodotto può portare nella sua vita. Intorno all’oggetto in vendita dovrai costruire una vera e propria proposta di valore, esaustiva e di immediata lettura. Chi cerca un prodotto in internet non spende più di qualche secondo in una pagina se quello che vede non lo convince subito. Ecco perché serve fare la scheda prodotto in modo che sia estremamente facile capire cosa stai vendendo, quale sia il tuo carattere distintivo, quali problemi sei in grado di risolvere. Ogni elemento delle schede prodotti di un ecommerce deve andare in questa direzione, dalla foto al testo, dalle varianti agli articoli correlati, ed ultima ma non ultima, la sezione delle recensioni. Oltre a costruire accuratamente la User Experience per le schede prodotto, dovrai anche ottimizzarle: come ogni pagina del tuo negozio online, anche queste possono essere posizionate sui motori di ricerca e permettere così al tuo negozio di acquisire traffico organico.

Creare una scheda prodotto Ecommerce in 8 step

Fare una scheda prodotto ecommerce richiede molta attenzione. Nei prossimi paragrafi prenderò in esame gli aspetti principali, in modo da darti una panoramica dei fattori che dovrai considerare, e di tutti gli strumenti che saranno necessari per comunicare e vendere i tuoi prodotti. Ogni sito E-Commerce è unico e non esiste una ricetta buona per tutti. Dovrai essere tu a capire come valorizzare al meglio la tua attività e fare in modo che il prodotto arrivi alla tua nicchia di mercato.

Certamente saprai che ci sono molti gestionali per realizzare un sito E-Commerce. Uno molto conosciuto è Magento, una piattaforma specifica per il mercato di fascia alta, totalmente personalizzabile e configurabile. Altra soluzione, fra le più diffuse, è WordPress: nasce come software di blogging ma ha tantissime estensioni, come WooCommerce che è un plugin gratuito con cui puoi costruire il tuo shop online.

Altro CSM, acronimo di Content Management System, specifico e molto noto è Prestashop, ideale per progetti di medie e grandi ambizioni, oppure ancora, puoi adottare la piattaforma Shopify. Insomma hai moltissime possibilità se vuoi costruire un E-Commerce e molto spesso puoi trasformare il tuo blog aggiungendo una sezione E-Shop scaricando una estensione: oggi quasi tutti i sistemi di gestione contenuti lo consentono. Ebbene, i consigli che ti darò valgono sempre, i principi di base non cambiano, e ti serviranno per realizzare la scheda prodotto ecommerce più idonea per te.

test aprire un negozio online fa per te

Focalizza i punti di forza del tuo prodotto

La prima cosa da fare è focalizzare le caratteristiche migliori del tuo prodotto E-Commerce. Potrà trattarsi di un bene fisico, virtuale o scaricabile, ma a prescindere da questo, dovrai concentrare l’attenzione sui suoi punti di forza, sulle sue caratteristiche distintive. Devi pensare alla scheda prodotto E-Commerce come ad un contenitore che può plasmarsi perfettamente sui tuoi articoli e mostrarne le migliori caratteristiche tecniche ed i fattori di unicità.
Potrai strutturarla sulla base di un prodotto genitore con le sue variazioni, come ad esempio una t-shirt che hai disponibile in diversi colori e taglie, oppure un gruppo di prodotti abbinati tra loro – immagina un set di gemelli e fermacravatta. Oppure potrebbe essere un prodotto semplice e unico, come il tuo primo romanzo in formato E-Book. La scelta della struttura dipende certamente dal tipo di prodotto e dal tuo negozio, ma è già essa strategia di vendita. Pensaci! Cosa fanno i tuoi concorrenti a questo proposito? Cosa puoi fare per rendere unica la tua proposta commerciale?

Lato front-end avrai notato, visitando negozi online, che le schede prodotto Ecommerce sono sempre formate da una serie di elementi come il nome del prodotto, la descrizione, una galleria immagini, le informazioni tecniche, il prezzo ed il link alla pagina carrello. Tutti questi elementi sono strutturati di default – a seconda della piattaforma e del tema grafico che avrai scelto – in modo da rendere sempre ottimale la User Experience dei tuoi potenziali clienti. Vediamo adesso punto per punto, come creare una scheda prodotto E-Commerce efficace, e quali sono i fattori che dovrai tenere in considerazione.

Scegli un nome prodotto unico e distintivo

Due delle parti fondamentali della scheda prodotto eCommerce sono il nome e la descrizione. Certamente avrai già in mente entrambi, sai come si chiama il tuo prodotto e come descriverlo, ma voglio darti alcuni consigli su come farlo in modo efficace. Mettiamo il caso che tu voglia lanciare sul mercato la nuova sedia in legno prodotta nella tua falegnameria.

scheda prodotto ecommerce unicoIl nome deve essere molto semplice, esprimere con chiarezza di cosa si tratta, ma al tempo stesso dovrà già comunicare l’unicità del tuo prodotto. “Sedia in legno della mia falegnameria” la renderebbe un prodotto unico ma se il tuo brand non è ancora conosciuto non sarebbe pensabile che gli utenti possano effettuare questa ricerca esatta. Diverso il caso invece per “sedia in legno edibile”: saranno forse in pochi a cercare questo prodotto, ma intercetteresti così la tua nicchia di mercato e ti distingueresti dalla concorrenza. Intendiamoci, questo è solo un esempio. Non devi necessariamente produrre qualcosa che non esiste se non è utile, ma focalizzare l’attenzione sull’unicità del tuo prodotto e del tuo brand, questo sì che è importante. In altre parole, dovrai dare priorità alla USP (Unique Selling Proposition) cioè a tutti quegli aspetti che rendono il tuo prodotto unico.

Apprendi come realizzare un E-Commerce di successo
e quali sono le figure chiave che vi ruotano attorno!

CORSI E-COMMERCE

Usa immagini coinvolgenti 

Le immagini sono di per sé attrattive, sono la prima cosa su cui l’occhio selettivo dell’utente si soffermerà, e quello che più facilmente ricorderà. Solo successivamente, e solo se l’immagine avrà colto la sua attenzione, leggerà i contenuti testuali. Considera poi che, nel commercio elettronico, chi compra non può vedere fisicamente o toccare l’oggetto, né provarlo. Per questo le foto sono un aspetto fondamentale per le schede prodotto ecommerce, e se sono belle e di alta qualità, rappresentano le prime vere Call to Action per il tuo negozio virtuale.

Ma come deve essere un’immagine prodotto per essere efficace? Contestualizzata o “still-life”? Anche in questo caso, dipende dal prodotto e dalla tua brand identity. Le immagini su fondo neutro, rispetto alle contestualizzate, perdono principalmente nella percezione delle proporzioni dell’oggetto, ma dall’altra parte gli conferiscono maggior visibilità. Un certo tipo di prodotto può beneficiare di uno sfondo privo di distrazioni, soprattutto quando si tratta di oggetti molto piccoli o di cui sono note le proporzioni, come i gioielli ad esempio. Però va detto che in generale queste sono foto con basso impatto emozionale. Le foto contestualizzate invece inseriscono l’oggetto nella vita reale, ne suggeriscono l’utilizzo. Possono anche aiutarti ad evocare un mood, una atmosfera a cui vuoi che il tuo brand venga associato.

scheda prodotto ecommerce descrizioneQuindi, anche per la foto il primo passo da fare è focalizzare bene i punti di forza del tuo prodotto. Nel caso che abbiamo preso ad esempio, quello della sedia in legno, una foto contestualizzata potrebbe essere la scelta migliore per la tua scheda prodotto E-Commerce: lo stile dell’immagine e l’ambiente che sceglierai per lo shooting ti aiuteranno a mostrare il carattere distintivo del tuo articolo, come anche a suggerirne utilizzi originali e divertenti.

La scheda tecnica ti dà la possibilità di caricare un’immagine in evidenza che sarà quella che appare nel loop dei prodotti. Oltre a quella potrai caricarne altre per descrivere al meglio tutti i dettagli. È molto importante che le immagini abbiano una buona risoluzione per permettere all’utente di zoomare. Secondo il neuro-marketing infatti un’immagine grande è associata ad un prodotto di alta qualità. Allo stesso tempo però, deve avere un peso contenuto, perché la pagina della scheda prodotto si apra velocemente. Usa sempre la stessa dimensione e proporzione per tutte; questo aiuterà l’utente a percepire ordine nel tuo negozio online.

Puoi caricare anche altri tipi di contenuti multimediali nelle schede prodotto, come i video brevi. È una tendenza piuttosto recente ma molto efficace. I video possono servire a mostrare bene il tuo prodotto ma possono essere anche pensati come brevi spot, per trattenere il visitatore facendo breccia sulla sua curiosità. Creare contenuti efficaci per il web è fondamentale se vuoi distinguerti dai tuoi concorrenti.

Usa un copywriting persuasivo

La USP sarà un principio valido anche per la stesura della descrizione prodotto, cioè quel testo dove scriverai tutte le informazioni sull’articolo in vendita. Dovrai fare anche uso di qualche tecnica di copywriting persuasivo, per far emergere i benefici che il tuo prodotto è in grado di apportare nella vita dei tuoi potenziali clienti. Hai a disposizione due spazi per la descrizione prodotto: una breve, dove dovrai indicare le caratteristiche oggettive, e una estesa che dovrà essere la voce del bravo venditore. Questa parte della scheda prodotto E-Commerce deve essere fatta in modo molto accurato. Per cominciare, dovrai tenere in considerazione questi fattori:

  • Descrivi i benefici che il tuo prodotto è in grado di apportare
  • Usa il “Tone of Voice” del tuo brand
  • Parla alla parte emotiva del cervello del lettore.

Copywriting persuasivo non significa scrivere frasi ad effetto sull’unicità di ciò che proponi. La descrizione prodotto deve essere realmente informativa, onesta e trasparente, ma è altrettanto importante che sia una scrittura persuasiva, cioè focalizzata su ciò che ha valore per la tua buyer persona. Tornando all’esempio di prima, chiediti perché il tuo cliente stia cercando una sedia in legno edibile. Che uso ne vuole fare? Il tuo prodotto quali benefici può realmente portare? Quali criticità risolve? Se l’utente troverà la risposta giusta a domande come queste, continuerà a leggere e tu avrai la possibilità di convincerlo ad acquistare e creare engagement verso il tuo brand. Se saprai rispondere ai suoi bisogni reali e saprai farlo in modo da attivare anche la sfera emotiva del suo cervello, finirà per innamorarsi del tuo prodotto, e troverà lui stesso tutti buoni motivi per non poterne più fare a meno.

Scegli uno stile di scrittura che identifichi al meglio la tua brand identity e mantienilo in tutte le schede prodotto del tuo negozio online: il tono di voce aiuterà il lettore a comprendere il tuo brand, a leggerne la coerenza e infine a riconoscerti tra mille.
Anche graficamente il testo deve essere piacevole. Devi evitare i muri di testo, difficili da leggere soprattutto da mobile. Usa frasi brevi, capoversi e grassetti: questo aiuterà la User Experience e la comprensione di ciò che scrivi, anche da parte dei motori di ricerca. A tal proposito, dovrai inserire le parole chiave per le quali vuoi farti trovare nelle ricerche online: aiuteranno molto la tua scheda prodotto ed il tuo sito E-Commerce a posizionarsi nelle prime pagine SERP (Search Engine Results Page).

Vuoi capire come aprire un E-Commerce o vendere in Dropshipping in sole 8 settimane?
Iscriviti subito al webinar gratuito!

webinar come creare ecommerce e dropshipping

Evidenzia il prezzo e la disponibilità

La strategia di prezzo è uno dei fattori fondamentali per il tuo negozio online. Ricorda che, a differenza del canale di vendita tradizionale, nel web non hai contatto con il cliente e non hai nessuna possibilità di trattativa diretta. La scelta del prezzo giusto per il tuo prodotto E-Commerce dipende da due fattori: il ricavo che vuoi ottenere ed il tipo di prodotto che vuoi vendere. Ti faccio un esempio: se il tuo prodotto è unico ed esclusivo e conosci profondamente le tue buyer personas, potrai adottare una strategia di scrematura, cioè proporlo ad un prezzo elevato per colpire la nicchia di mercato dei cosiddetti “early adopters”. Loro lo acquisteranno, parleranno del prodotto, e successivamente potrai pensare di abbassare il prezzo per rivolgerti ad una platea più ampia. Tuttavia, la strategia di prezzo più comune è quella che si basa sul costo del prodotto. In questo caso dovrai considerare tutte le voci di spesa, cioè i costi di produzione oppure i costi di approvvigionamento, ed il budget che desideri destinare alla SEM (Search Engine Marketing). A questo aggiungi il ricavo che vuoi ottenere facendo attenzione al prezzo di mercato. Per i costi di spedizioni invece ti consiglio di considerarli a parte, dato che mutano contestualmente a condizioni che ti sono estranee e per te imprevedibili. In questo modo potrai gestire il prezzo del tuo prodotto indipendentemente da fattori esterni, aggiornare eventualmente i costi di spedizione, e dare sempre al cliente un prezzo chiaro e trasparente.

Nella scheda prodotto E-Commerce il prezzo deve essere ben visibile. Prevedi un pulsante che abbia un colore evidente e che sia facile da individuare anche da mobile. Potrai prevedere una scontistica: ricorda ti metterla bene in evidenza, barrando il prezzo originario, ad esempio.

La disponibilità è un’altra informazione che devi dare con evidenza. Il cliente ha necessità di sapere quanti pezzi potrebbe eventualmente acquistare. Ed è un fattore che parla anche del tuo prodotto. Una disponibilità alta parla di un prodotto fatto in serie, con tutti i vantaggi e gli svantaggi del caso. Un prodotto creato artigianalmente ha una disponibilità generalmente più bassa. Questo gli conferisce un valore di esclusività e tende ad indurre una decisione di acquisto più repentina. Mettere in chiaro questa informazione aiuta il tuo brand a comunicare trasparenza e nello stesso tempo dà un’informazione assolutamente necessaria al cliente.

Proponi prodotti collegati

Tra le impostazioni della scheda prodotto ecommerce troverai la possibilità di aggiungere prodotti collegati o associati a quello in descrizione. Se conosci il tuo prospect e le sue esigenze, mostrargli altri articoli che potrebbero interessargli, ti aiuterà ad aumentare la sua profittabilità, cioè il suo valore d’acquisto. Potrai adottare due diverse strategie di vendita, proponendo prodotti in up-selling o cross-selling. Quelli up-sell sono articoli alternativi, con funzione simile a quello in descrizione ma tendenzialmente superiori come prestazioni e prezzo. In cross-cell invece potrai mostrare prodotti complementari, che stanno bene insieme all’articolo a cui il potenziale cliente è già interessato. Entrambe queste strategie di vendita puntano ad aumentare il fatturato.

Diversa è la strategia del down-selling che ha l’obiettivo invece di chiudere la vendita a tutti i costi. Down-sell significa proporre un articolo simile ma con prestazioni inferiori e che costa meno rispetto a quello che il consumatore sta cercando. Avrai una marcia in più nel condizionare il processo decisionale di acquisto, e anche se non inciderà in modo sostanziale sul tuo fatturato, potrà portarti un vantaggio in termini di clientela e fidelizzazione.

L’E-Commerce Specialist è la tua professione ideale? Mettiti alla prova con questo test gratuito! 

test e-commerce-specialist

Metti in primo piano le recensioni

Le persone si fidano molto di cosa trovano scritto nelle recensioni prodotti. Non stupisce, dato che sono la trasposizione del passaparola del canale di vendita tradizionale, dove l’opinione degli altri ha da sempre un ruolo di prim’ordine nel processo decisionale di acquisto. Non dirmi che non hai mai chiesto un consiglio ad un amico sul prodotto che volevi acquistare!

scheda prodotto ecommerce recensioniQuesto fenomeno si basa sul bias cognitivo della riprova sociale, o social proof, secondo il quale l’opinione degli altri clienti vale molto di più di tutto quello che puoi dire tu sui tuoi prodotti. Le loro opinioni infatti, a differenza della tua, non sono autoreferenziali e vengono percepite in linea di massima come autentiche, vere, affidabili. Niente più di recensioni prodotto positive costruiscono fiducia intorno al tuo brand. Perciò, chiedi a chi ha acquistato da te di lasciarti un commento, e fai in modo che sia anche posto in evidenza nella tua scheda di prodotto E-Commerce.
L’importanza delle recensioni passa anche attraverso Google: è recentissimo l’aggiornamento che premia i siti che le contengono e facilitano l’accesso degli utenti ad esse, soprattutto quando le recensioni google sono scritte bene, consistenti, approfondite ed originali.

Proponi delle Call To Action 

Che cos’è di fatto una Call To Action (o CTA)? È un link interno al tuo sito che invita l’utente a compire un’azione, a diventare così parte attiva nella navigazione ed a interagire con il tuo brand. Il principe delle CTA per la scheda prodotto E-Commerce è ovviamente il pulsante “aggiungi al carrello”: chiaro, semplice ed immediato imperativo, che permette all’utente di salvare i prodotti selezionati e di proseguire nell’esplorazione del sito. Considera che il percorso decisionale per gli acquisti online non è lineare. Il modello comportamentale dell’utente-tipo prevede l’oscillare continuo tra la fase esplorativa e quella della valutazione, ripetendo il ciclo tutte le volte necessarie per arrivare ad una decisione finale. La CTA “aggiungi al carrello” può essere una buona risorsa per ancorare il tuo prodotto pur assecondando questo loop esplorazione-valutazione. Il risultato è un miglioramento della User Experience ed una possibilità in più per te di incrementare il tasso di conversione del tuo commercio elettronico.

È una buona pratica strutturare una serie di CTA nella scheda prodotto, in modo tale che la navigazione sia sempre accompagnata dalla possibilità di contatto. Se attiverai la strategia giusta, questo ti aiuterà a spostare a tuo favore la brand preference, convincendo il potenziale cliente che il tuo prodotto sia proprio quello che risponde alle sue necessità. Puoi per esempio prevedere un pop up che proponga la registrazione al sito per usufruire di ulteriori vantaggi, o un link dove scaricare un manuale d’uso, oppure invitare l’utente a lasciare un commento. Attenzione però a non esagerare! Pensa a quando ti trovi in un negozio fisico, a quanto sia importante riuscire ad analizzare il prodotto senza troppe distrazioni, e quanto valga, nella vendita e nella considerazione del brand, il comportamento del venditore. Le CTA nella scheda prodotto devono essere proprio questo, la tua presenza discreta a fianco del cliente.

Certamente ti stai rendendo conto che ci sono molti fattori che, se fruttati al meglio, possono portarti davvero buoni risultati. E spero anche di essere stata in grado di comunicarti che con il giusto metodo ed attenzione, si può aprire un ecommerce anche partendo da zero.

Nella creazione di un E-Shop nulla può essere lasciato al caso.
Fai le giuste mosse seguendo un percorso formativo completo

GUARDA IL PROGRAMMA

Come fare una scheda prodotto E-Commerce in ottica SEO

Perché ottimizzare in chiave SEO una scheda prodotto E-Commerce? Beh, se è vero che il commercio online ha più possibilità di raggiungere un bacino di utenza vasto, è anche vero che devi farti trovare nel mare magnum del web e fare di tutto per favorire il traffico organico al tuo E-Shop, perciò dovrai puntare su una buona strategia SEO. Puoi ottimizzare la descrizione prodotto facendo uso di un Copywriting che risponda agli intenti di ricerca. Devi, cioè identificare le parole chiave per le quali vuoi farti trovare, meglio se si tratta di parole chiave di coda lunga, ovvero formate da più di due parole, che sono utilissime per il posizionamento in SERP.

Dovranno essere parole chiave coerenti con il tuo prodotto. Il titolo della scheda prodotto è la long tail keywords per antonomasia. Usala anche nel testo della descrizione estesa e pensa a come alternarla con parole chiave correlate. Repetita iuvant: Google – e i consumatori – vogliono avere ben chiaro il prodotto che stai vendendo, ma dovrai comunque produrre contenuti gradevoli da leggere. Usa sinonimi e dai spiegazione dettagliata di quello che scrivi, perché al motore di ricerca piace imparare, e ti gratificherà facilitando un buon posizionamento del tuo sito.

Ottimizza le immagini 

I motori di ricerca non vedono le immagini ma leggono il testo HTML ad esse collegato. Per questo motivo dovrai nominare le immagini in modo che il codice esprima cosa contiene l’immagine. Come per il titolo SEO anche qui dovrai fare uso delle parole chiave, facendo però attenzione che il nome delle immagini non coincida esattamente con il titolo SEO, per non interferire con esso nel posizionamento in SERP. Quando caricherai le immagini del prodotto nel tuo sito vedrai che ci sono alcuni campi da compilare. L’ALT text o testo alternativo dovrà coincidere con il nome file ed è molto utile per la ricerca web per immagini. Una cosa che forse non sai è che rende l’immagine accessibile anche da parte degli ipovedenti, che usano dei tools di screen reader per accedere alle informazioni online.

Altri elementi nell’editor immagini sono la descrizione e la didascalia. La prima ha un’utilità interna alla piattaforma ma non ha alcuna rilevanza ai fini SEO, mentre la didascalia apparirà nella scheda prodotto E-Commerce sotto l’immagine caricata e può essere utile per rafforzare il contesto semantico dell’immagine e aumentarne la rilevanza per la query principale. Anche la dimensione della foto in termini di spazio sul disco, di cui ti ho parlato prima, ha importanza in ottica di ottimizzazione: i motori di ricerca non apprezzano i siti troppo pesanti. Anche dal punto di vista della User Experience, un sito che si carica lentamente non è compatibile con le esigenze ed il comportamento del prospect. Per questo motivo ti consiglio, una volta che avrai deciso le proporzioni delle immagini da usare, di comprimerle e di salvarle in formato JPEG, che è quello più idoneo per questo tipo di utilizzo.

Impara come scrivere schede prodotto E-Commerce che funzionano davvero!
Diventa uno specialista E-Commerce certificato

GUARDA IL PROGRAMMA

Scrivi con attenzione lo snippet

Cos’è lo Snippet? Significa esattamente “ritaglio” ed è il frammento testuale che corrisponde all’anteprima della scheda prodotto del tuo E-Commerce e che compare nella SERP. È il primo contatto tra il brand ed il prospect, perciò dovrai essere incisivo ed efficace nella composizione di questa sezione, e fare in modo che il tuo potenziale cliente sia invogliato a cliccare proprio sul tuo contenuto. Lo snippet è composto da:

  • Titolo SEO
  • Link alla scheda prodotto
  • Descrizione Meta

Nella parte finale della pagina prodotto trovi una sezione apposita per la composizione dello snippet, ed avrai la possibilità di vederne una anteprima. Per scrivere il titolo SEO dovrai rispettare alcune regole imprescindibili, e ne varrà la pena dato che è uno dei fattori di ranking più importanti. Il titolo SEO influenza in modo determinante il posizionamento. La prima regola è che deve contenere la parola chiave, che potrebbe coincidere esattamente con il titolo della scheda prodotto. In ogni caso dovrà contenere la parola chiave che i clienti potrebbero cercare: dai un’occhiata anche a cosa fanno i tuoi competitors a questo proposito. La seconda regola è che dovrai restare su una lunghezza di 60 caratteri affinché il SEO title non venga visualizzato come troncato oppure non sia troppo breve e quindi poco visibile. Puoi aggiungere il nome del brand, o parole che aiutino l’utente a identificare il tuo prodotto, oppure eventualmente togliere quelle di minore importanza. La terza regola è che il titolo SEO deve essere unico e facilmente riconoscibile per ogni scheda prodotto E-Commerce.

Il link alla scheda prodotto appare nello snippet subito sotto il titolo ed è l’indirizzo URL della pagina. Verifica che esprima chiaramente il contenuto della pagina con un numero di parole minore possibile, e che contenga la parola chiave. Se necessario modifica il permalink togliendo le stop words, cioè quelle parole comuni della lingua, come articoli, congiunzioni, o preposizioni, e che sono ininfluenti per il crawler dei motori di ricerca.

La descrizione Meta o Meta Description è un breve contenuto testuale che non rappresenta un fattore di ranking diretto, ma che influisce sul comportamento del consumatore e può favorire i click dalla SERP. Dovrai scrivere un contenuto ad hoc per questa sezione, utile, descrittivo e persuasivo, e dovrà essere lungo dai 145 ai 160 caratteri. Dovrai essere brillante e originale, e invogliare il potenziale cliente a scegliere proprio te fra i tanti snippet che troverà nella pagina di ricerca. Parla già qui eventualmente anche di promozioni o sconti in corso. La descrizione Meta deve attrarre l’utente interessato al tuo prodotto, che è la prima fase della strategia di Inbound Marketing, cioè la quella che prevede una comunicazione non intrusiva ma efficace.

Errori da evitare

Sembra banale doverlo dire ma il più grande errore che puoi commettere nella stesura della scheda prodotto per il tuo E-Commerce è quello di non produrre contenuti originali. A parte il fatto che ciò andrebbe contro tutte le best practices che ti ho scritto, porterebbe ad una pessima reazione dei motori di ricerca, che penalizzano fortemente i contenuti duplicati. Altro grave errore è quello definito over-optimization, o sovraottimizzazione. La ripetizione della keyword nel testo, o keywords density, in generale è un fattore di ranking. Tuttavia, è consigliabile restare sotto il 10%, valore oltre al quale il Search Engine potrebbe arrivare a penalizzare il tuo sito, interpretando l’abuso delle parole chiave come un tentativo di influenzare il posizionamento organico naturale dei risultati. Usa piuttosto la semantica, le entità latenti e le co-occorrenze: esistono molti tools che possono aiutarti in questo senso, come ad esempio Ubersuggest, Semrush, Seohero.

Un altro errore da evitare è non tenere presente che la tua scheda prodotto potrà essere visualizzata da devices diversi. Dovrai perciò prevedere impostazioni responsive per il tuo sito, in modo che possa adattarsi anche ai dispositivi mobile, smartphone e tablet. Considera che l’aumento del traffico dai dispositivi mobili è in costante crescita: sarebbe un peccato non tenerne conto.

hai la stoffa per diventare imprenditore online

Esempi schede prodotto E-Commerce

Adesso vorrei parlarti di alcuni esempi di schede prodotto realizzate con cura, frutto di idee commerciali originali che si distinguono dalla massa. Spero possano esserti di ispirazione, come lo sono per me.

  1. Gaia Segattini Knotwear è il brand di maglieria creato da Gaia Segattini che fa della sostenibilità e della riduzione degli sprechi la mission ed il carattere distintivo. I prodotti sono allegri, coloratissimi, e sono creati con giacenze di filati di ottima qualità. È il filato che dà lo stile e non il viceversa, perciò il design è frutto ed espressione dei filati a disposizione di volta in volta. L’unica costante è una palette colori vastissima. Il risultato è una produzione di capi dal carattere artigianale e dal design unico, spesso affidato ad artisti ed illustratori, e la scheda prodotto mette in risalto queste peculiarità. Gaia Segattini non vende solo la linea TuttyFrutty vende l’allegria di un progetto di successo che sa di fare bene, e ti invita con garbo a far parte del suo mondo gioioso, rispettoso e onesto.
  2. Lush Fresh Hand Made Cosmetics si rivolge ad un pubblico giovanissimo, che si approccia al cosmetico per la prima volta, e lo vuole naturale ed efficace. Pochi fronzoli, nessuna frase ad effetto: la scheda prodotto è fatta quasi esclusivamente da recensioni. I ragazzi della Generazione Z sono cresciuti a pane e web, non si fidano dei claim ma ascoltano i loro pari. Il costumer insight porta Lush a parlare lo stesso linguaggio dei suoi giovani clienti: il font usato sia nella vendita online che negli store offline è calligrafico, ed il naming strizza l’occhio ai classici che si studiano a scuola, come ad esempio il trattamento per capelli Crine Tempestose.
  3. Le lamette Boldking nascono dall’idea brillante dell’olandese Rochdi Darrazi che sbaraglia i colossi Gillette e Wilkinson. La scheda prodotto è molto minimal, chiara e pulita come la sua idea di business: le lamette Boldking sono personalizzabili, ultraflessibili, riordinabili e riciclabili. Quando le ordini ti arriva a casa anche una busta precompilata per rispedire loro le lamette usate, che verranno riciclate. Il claim ecosostenibile è esposto chiaramente nella scheda prodotto, come anche la possibilità scegliere la personalizzazione di sottoscrivere un abbonamento secondo un “tuo ritmo”. Mr Darrazi ha centrato il punto debole dei competitors, focalizzati più sul proprio brand che sul cliente, e dà una risposta chiaramente leggibile nella scheda prodotto del suo E-Commerce. Idea di business semplice, processo easy-peasy, ma totalmente innovativo, e in grado di toglierti del tutto il pensiero della rasatura.

Questi sono solo alcuni case-histories esemplificativi di quanto la coerenza premi e sia gratificante. Le cose semplici ed immediate sono sempre quelle che funzionano meglio, ma per arrivarci occorre una notevole preparazione.

Consigli e Coaching strategico

Se sei arrivato fino a qui, ti sarai reso conto che scrivere una scheda prodotto E-Commerce che funziona richiede molta attenzione, impegno e preparazione. Ma, d’altra parte, se stai leggendo ancora, immagino che tu sia davvero intenzionato a capire tutte le potenzialità del commercio elettronico.

Un ultimo consiglio che voglio darti è di non pensare che una volta profuso tutto il tuo impegno nella produzione di descrizioni prodotto efficaci, il tuo compito sia terminato. Non è così, né può bastare questa lettura per comprendere tutti gli aspetti che ci sono dietro all’E-Commerce. Dovrai avere costante cura del tuo sito e strutturare efficaci strategie di comunicazione digitale. La scheda prodotto E-Commerce è solo uno degli elementi che dovrai costruire con criterio, e alla base di tutto dovrà esserci una forte strategia di marketing digitale. Anche se hai già in mente un’idea commerciale su cui vuoi puntare, creare la tua presenza digitale non deve essere una scommessa, o peggio, un salto nel buio. Perché sviluppare un progetto imprenditoriale tanto ambizioso tutto da solo?

Affidati ad esperti che possono aiutarti a trovare la strada giusta per la tua idea di business online.
Prenota una consulenza gratuita e personalizzata!

COACHING ONE TO ONE

OPPURE RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI