Seleziona una pagina

MASTER IN COACHING

Obiettivi, requisiti, sbocchi lavorativi e metodo didattico

Un master in coaching è un percorso formativo di durata variabile, tenuto da docenti specializzati nell’ambito professionale scelto.
Ti consente di ottenere una certificazione attraverso cui puoi ambire a diventare un coach professionista richiesto da aziende, enti o altri professionisti che, nella gestione della loro attività, stanno affrontando il passaggio da un approccio tradizionale a uno più orientato al digitale oppure necessitano di consulenze mirate.

master in coaching managementSeguire e completare un master in coaching ti permette di presentarti come guida o mentore che segue varie organizzazioni o figure professionali, aiutandole a comprendere le strategie e gli strumenti migliori per raggiungere i propri obiettivi di business, sfruttando a proprio vantaggio le possibilità offerte dalla tecnologia e dall’online.

Se sei interessato a saperne di più sui master in coaching e su come diventare un coach riconosciuto, nelle prossime righe ti spiegherò:

  • Obiettivi di un master in coaching
  • Requisiti e caratteristiche richieste per iscriversi a un master in coaching
  • Vantaggi e sbocchi professionali
  • Metodologia e impostazione didattica ottimali per un master di questo tipo.

Master in Coaching Online e On demand

Obiettivi del corso

Negli ultimi anni quella che era solo una tendenza è diventata realtà: parlo della digitalizzazione e della sua influenza sul mondo del business, sull’organizzazione aziendale e sugli strumenti utilizzati da imprese e professionisti.

La situazione sanitaria attuale ha trasformato abitudini e modo di lavorare. E ha dato un’accelerazione inaspettata all’aggiornamento tecnologico e all’online, obbligando le aziende che vogliono tenere il passo ad aggiornarsi di conseguenza per migliorare le proprie competenze e quelle dei propri collaboratori.

Un percorso formativo come il master in coaching si inserisce in questo contesto. Per offrire a chi vuole proporsi come coach aziendale o freelance in ambito digital le competenze necessarie in una o più aree, dal web all’e-commerce, dalla SEO ai social media, ecc.

Attraverso il master è possibile acquisire un vantaggio competitivo in un importante momento di passaggio. Ponendosi in una posizione privilegiata e facendo leva su necessità attuali dei soggetti che operano nel mercato.

In particolare, un coach dovrà seguire e guidare questi soggetti, che siano organizzazioni o altri professionisti, per ottenere diversi tipi di risultati e obiettivi. Un corso altamente specializzato in coaching fornirà gli strumenti teorici e pratici per:

  • innovare e digitalizzare la realtà dei clienti
  • pianificare insieme a loro una strategia digitale proficua
  • trasmettere conoscenza e best practice
  • formare le persone affinché diventino competenti e autonome.

Requisiti e caratteristiche richieste

Se ti stai chiedendo se il master in coaching può fare al caso tuo, chi può fare il coach e che caratteristiche deve avere una persona che ambisce a diventarlo, qui di seguito ti darò alcune indicazioni.

Un master in coaching potrebbe essere aperto a tutti oppure richiedere determinati requisiti e competenze pregresse. Ciò dipende dall’ambito professionale in cui si intende specializzarsi.

Quando accedi alle pagine o alle brochure di presentazione dei master, di solito è indicato se per partecipare al corso è sufficiente iscriversi e pagare la quota prevista oppure se sono necessari titoli di studio particolari, se ci sono limiti di età o altri attributi obbligatori.
Da un punto di vista più sostanziale invece, svolgere la professione di business coach richiede certamente alcune qualità e capacità che in alcuni sono innate ma che si possono acquisire con il tempo e l’esperienza.

Prima di Intraprendere un percorso formativo in coaching bisognerebbe valutare se si è già naturalmente predisposti ad aiutare il prossimo e a relazionarsi in modo produttivo e costruttivo con le persone oppure se su questi aspetti fondamentali è comunque necessario “lavorare”, per migliorarli.

Qualità ottimali di un Coach

Ora ti elencherò alcune qualità che un bravo coach dovrebbe avere e che ti serviranno a orientarti quando dovrai valutare l’iscrizione a un master in coaching (ma ricorda che la volontà e l’esperienza possono aiutare a migliorarsi):

  • buone capacità relazionali
  • sapersi esprimere in modo chiaro, farsi capire e spiegare in modo semplice
  • saper ascoltare prestando attenzione
  • capacità di lavorare in autonomia ma allo stesso tempo di collaborare per comprendere problemi e necessità dei clienti
  • saper coinvolgere le persone a cui ci si rivolge

Queste sono alcune delle caratteristiche che ciascun coach o aspirante tale dovrebbe possedere. Insieme a una preparazione approfondita acquisita attraverso il percorso di formazione intrapreso.

Scopri subito nel dettaglio il percorso formativo utile a diventare Digital Coach Professionista

SCOPRI LA DIGITAL COACHING CERTIFICATION

Vantaggi del Master in Coaching

Strumenti e competenze assimilati partecipando a un master in coaching permettono, a chi poi deciderà di intraprendere questa professione, di fruire di una serie di vantaggi.

Stili di vita e di lavoro che fino a qualche anno fa sembravano destinati a rimanere rinchiusi nel cassetto dei sogni oppure a essere merce rara, a cui solo pochi fortunati potevano aspirare, nella società attuale sono diventati qualcosa a cui è possibile ambire, anche partendo da zero o quasi.

La volontà di migliorarsi e migliorare la propria qualità di vita e di lavoro, insieme al giusto percorso formativo, possono permettere a chiunque di rimettersi in gioco o costruire una nuova carriera professionale.

I vantaggi di chi diventa coach professionista sono:

  • Autonomia nell’organizzazione del lavoro
  • Possibilità di vivere e lavorare dove si vuole
  • Opportunità di mettersi in proprio con un investimento minimo
  • Possibilità di guadagnare vendendo il proprio tempo per formare altre persone e non per seguire progetti dall’esito incerto

Sbocchi professionali

Quali opportunità di lavoro può dare un master in coaching? Dove o con chi è possibile collaborare una volta ottenuta la certificazione di coach professionista?

Per un coach certificato le opportunità di guadagno sono numerose.

Infatti, una volta conseguita la certificazione, il coach può orientare la propria professionalità verso vari soggetti, aziende, enti o altri professionisti.

Un coach può aiutare le start-up a comprendere gli scenari di mercato e ad attuare strategie per posizionarsi nel modo giusto, occupando e mantenendo un proprio spazio digitale grazie agli strumenti del digital marketing.

Potrebbe orientare lavoro e strategie delle aziende che lavorano online. Aiutandole a espandersi digitalmente e a monitorare via via l’effettiva crescita attraverso tool di digital marketing e strumenti tecnologici che cambiano costantemente e che necessitano quindi di esperti digitali che sappiano comprenderli.

Dirigenti di aziende più grandi o di enti potrebbero aver bisogno di un coach in grado di guidarli nell’apprendimento e nell’utilizzo di strumenti digitali utili a comprendere come si muovono il mercato o la concorrenza.

Oppure potrebbero essere altri professionisti del digitale, creator o nomadi digitali ad avere bisogno di un coach che li segua, motivandoli e permettendo loro di ottenere risultati migliori.

RICHIEDI PIÙ INFORMAZIONI

Metodologia e impostazione didattica del master

Quale master seguire per ottenere buoni risultati? Un master in coaching deve avere alcune caratteristiche e un approccio didattico utili a far ottenere allo “studente” competenze immediatamente spendibili nel mercato del lavoro.
E deve farlo combinando efficacia di insegnamento e tempi rapidi. Oltre a garantire verifiche sull’apprendimento e il rilascio di un certificato che attesti le competenze acquisite.

L’insegnamento previsto nel master dovrebbe inizialmente abbracciare tutte le discipline che costituiscono le basi del percorso formativo intrapreso. Per poi scendere nel dettaglio e approfondire le aree specifiche.

E dividersi in una parte teorica e in una corposa parte pratica. Le nozioni teoriche apprese devono poter essere subito verificate e calate nella realtà.

Il corso dovrebbe poi attribuire grande importanza allo studio di digital strategy e best practice che siano fin da subito applicabili da un coach nel rapporto con i suoi clienti.

Non dovrebbe poi mancare la possibilità di interagire con i docenti, anche da remoto, per analizzare dubbi e dare risposta a domande.

Il metodo didattico dovrebbe quindi essere molto pratico e orientato al raggiungimento di risultati in termini di business e fatturato. Ciascun nuovo coach dovrà poter potenzialmente far raggiungere questi risultati ai propri clienti.

La conoscenza teorica e pratica dei tool e dei software che il coach potrà e dovrà utilizzare nel suo lavoro, completano la descrizione dei requisiti di un buon master in coaching.

Riassumendo:

  • insegnamento delle basi e approfondimento delle aree scelte
  • parte teorica e ampia parte pratica
  • approccio pratico-operativo business oriented
  • immediata applicabilità di quanto imparato
  • interazione con i docenti
  • tool e software.

Orientamento Gratuito al Master in Coaching

Come hai potuto vedere, nel contesto attuale, scegliere di seguire un master in coaching e affrontare un percorso di formazione altamente specializzante potrebbe rivelarsi un’opportunità vincente. Il periodo è ideale. Le aziende, e non solo, stanno vivendo un momento di transizione e farsi trovare preparati e disponibili a guidarle in questo fondamentale passaggio può risultare un’occasione di carriera importante.

Senza dimenticare i vantaggi che la professione di coach porta con sé e avendo cura di selezionare i corsi veramente utili e innovativi. Se sei interessato a capire di più sul master digital coaching richiedi una consulenza di orientamento gratuita.

Richiedi maggiori informazioni su costi e partenze