PLUGIN YOUTUBE SEO

strumenti per ottimizzare i tuoi video

 

plugin-youtube-seoSe ti stai chiedendo quali sono i migliori plugin YouTube SEO vuol dire che sei già consapevole dell’importanza dei video in una strategia marketing.

YouTube è il secondo motore di ricerca dopo Google e i contenuti video genereranno l’82% di tutto il traffico Internet entro il 2021 (Cisco, 2021 Global Networking Trends Report). Dunque, è evidente che le imprese non solo dovranno avere contenuti video, ma questi dovranno essere anche ottimizzati in ottica SEO per YouTube. In questa pagina scoprirai quali sono i migliori plugin YouTube SEO e le strategie per ottimizzare i tuoi video e scalare la classifica di posizionamento di YouTube.

Sei interessato ad approfondire la SEO ed altri argomenti digitali? Scopri il corso Master Digital Marketing Online.

 

Vuoi promuovere il tuo brand e adottare la migliore strategia digitale? Prenota una sessione di coaching gratuita.

RICHIEDI UNA CONSULENZA STRATEGICA GRATUITA

 

 

Cos’è la SEO YouTube?

Prima di vedere quali sono i plugin YouTube SEO è necessario ripassare i fondamenti della disciplina. La SEO (Search Engine Optimization) è l’insieme di attività svolte con lo scopo di migliorare il posizionamento delle pagine web nei risultati organici del motore di ricerca. Le attività di ottimizzazione riguardano molteplici aspetti: struttura del sito, contenuti testuali e multimediali, codice HTML, gestione dei link in uscita e in entrata.

Quando parliamo di video, essendo YouTube il primo motore di ricerca per i video, non possiamo che parlare di YouTube SEO, cioè di quella specifica branca che permette di ottimizzare i contenuti video affinché appaiano primi nei risultati di ricerca, nei suggerimenti di YouTube e nelle ricerche di Google con i cosiddetti video snippet.

 

Vuoi che il tuo sito occupi le prime posizioni di Google? Diventa un SEO Specialist! 

CORSO SEO SPECIALIST

 

Quali sono i fattori di ranking di YouTube?

Così come l’algoritmo di ranking di Google, anche quello di YouTube è top secret ed in continuo mutamento. Dunque, il modo migliore per ottimizzare i tuoi video è utilizzare un plugin YouTube SEO, cioè uno strumento specifico sempre aggiornato, realizzato da esperti, che seguendo l’evolversi dell’algoritmo di posizionamento di YouTube, consenta di avere sempre dei contenuti video capaci di classificarsi ai primi posti della ricerca.

Prima di scoprire quali sono i migliori plugin YouTube SEO, è importante conoscere i principali fattori di ranking di YouTube. La maggior parte degli esperti sostiene che siano dieci, ecco quali sono.

  • Tempo di visualizzazione del video: il tempo di visualizzazione mostra per quanto tempo gli utenti hanno guardato un video su YouTube in totale. YouTube premia i video con i tempi di visualizzazione più lunghi. Su YouTube Analytics questo dato è visibile in tempo reale.
  • Tempo di visualizzazione del canale: il tempo di visualizzazione si applica anche all’intero canale come somma dei tempi di visualizzazione dei singoli video. Un canale con un elevato tempo di visualizzazione su un determinato argomento guadagna autorità, quindi, i futuri video di quel canale sul medesimo argomento scaleranno la classifica. 
  • Fidelizzazione del pubblico: questo indice misura il tempo medio di visualizzazione di un video sia in termini relativi (% di visualizzazione), sia in termini assoluti (minuti di visualizzazione). Per questo si ritiene che i video più lunghi abbiano più possibilità di avere un indice di fidelizzazione più elevato.
  • Click-Through-Rate (CTR): questa misura indica in percentuale quante persone fanno clic sul video quando questo compare in seguito ad una ricerca. In base a questo indice, l’algoritmo premia i video che ritiene più pertinenti con i criteri di ricerca degli utenti. 
  • Frequenza di caricamento: è la frequenza con cui i video vengono caricati su un canale. Più il canale è attivo e più video vengono caricati, più i video ne traggono vantaggio in termini di posizionamento. 
  • Durata della sessione: mostra per quanto tempo gli utenti rimangono su YouTube dopo aver guardato un video. Una durata più lunga ha un effetto positivo sull’algoritmo di YouTube.
  • Fine sessione: indica quando l’utente esce da YouTube. Se gli utenti abbandonano velocemente il video dopo averlo guardato questo ha degli effetti negativi sull’algoritmo di YouTube e sul posizionamento del video stesso.
  • Inizio sessione: se un video è il primo ad essere visualizzato nella sessione corrente (es. il video è accessibile tramite un collegamento esterno) viene valutato molto positivamente dall’algoritmo. Idealmente, infatti, è un video che porta un utente sul sito di YouTube.
  • Commenti al video: se il video riceve commenti vuol dire che gli utenti lo apprezzano, perciò YouTube lo premia. Per invogliare a lasciare commenti un ottimo modo è fare delle domande alla fine del video, per esempio “cosa ne pensi?”.
  • Abbonati: l’algoritmo di YouTube valuta positivamente se un video raccoglie abbonati al canale YouTube, questo, infatti, presuppone nuovi clienti video che useranno la piattaforma. Per facilitare l’iscrizione degli utenti si può inserire un pulsante di iscrizione alla fine del video.  

 

Sei interessato a gestire e coordinare attività di ottimizzazione in ottica SEO? Scopri il corso.

CORSO SEO MANAGER

 

Quali sono i migliori plugin YouTube SEO?

Chiarita cos’è la YouTube SEO e quali sono i criteri di posizionamento di YouTube, ti spiego quali sono i migliori plugin SEO YouTube.

 

TubeBuddy

Uno dei migliori plugin SEO YouTube è TubeBuddy, un’estensione di Chrome. Come suggerisce il nome “Buddy” (dall’inglese “compagno”), questo strumento di YouTube SEO, aiuta ad ottimizzare, promuovere e gestire i contenuti video sul canale YouTube oltre ad offrire una serie di analisi per aiutare a posizionare i contenuti video ai primi posti della classifica della ricerca.

I principali servizi offerti da TubeBuddy sono i seguenti.

  • Trascrizioni: queste si possono utilizzare come articoli se si dispone di un sito web.
  • Funzionalità di A/B test: ti consente di testare tag, descrizioni, titoli ed altri elementi dei video che influiscono sui risultati di ricerca e sul traffico.
  • Audit: verifica delle migliori pratiche per assicurarti di non commettere errori con i tuoi video.
  • Ricerca di parole chiave: fornisce suggerimenti con le parole chiave più popolari su YouTube e grazie ad una scala di colore rosso-verde indica il volume di ricerca e il grado di competizione.

Inoltre, a differenza di altri strumenti che richiedono di avere una dashboard separata dal sito stesso, Il plugin TubeBuddy funziona mentre sei sul canale YouTube poiché si carica all’interno del sito. 

 

VidIQ

Un altro ottimo plugin YouTube SEO è VidIQ. Questo plugin fornisce una lista di controllo SEO direttamente nell’interfaccia di YouTube. Oltre a questo elenco di controllo, VidIQ:

  • arricchisce il titolo del video, la descrizione e l’interfaccia del tag;
  • aiuta nella ricerca dei tag e delle parole chiave;
  • monitora i canali dei social media per le metriche come la menzione dei marchi, l’analisi della concorrenza e i contenuti video più performanti.

In particolare, quando si connette il proprio account YouTube a VidIQ, il software importa tutti i contenuti video del canale. In questo modo dall’unica dashboard di VidIQ è possibile monitorare tutto, tenere traccia delle chat sociali, coinvolgere il pubblico e massimizzare la visibilità organica. Per iniziare ad usare la versione gratuita, basta registrarsi su VidIQ

 

Video SEO Plugin per WordPress

Video SEO plugin for WordPress è il modulo di Yoast SEO dedicato all’ottimizzazione dei video. Se vuoi che i tuoi video vengano visualizzati nel carousel video di Google e nei primi risultati di ricerca di Google, questo plugin YouTube SEO è molto utile, basta rispettare le specifiche tecniche e i requisiti per installare Video SEO

Le uniche cose che devi fare sono incorporare il video, aggiungere meta-descrizioni, titoli e infine scegliere i tag e le categorie giuste. 

 

VidSEO

Se vuoi che i video risultino nelle prime posizioni di Google, ma non vuoi legarti a Yoast SEO, puoi scegliere VidSEO, un plugin SEO per WordPress che ti permette di incorporare video.

Questo plugin, attraverso la trascrizione dei tuoi video, consente ai motori di ricerca di indicizzare in modo accurato le pagine dei video del tuo sito, aumentando la probabilità che vengano visualizzate nelle ricerche e quindi aumentando il traffico in entrata. Puoi anche estrarre parole chiave, tag e punti preziosi dalla tua trascrizione, per utilizzarli nella grafica social, nella creazione di link o nella pubblicazione di post.

Dopo aver installato VidSEO, ti basterà incorporare il video tramite uno shortcode accompagnato dalla trascrizione, fondamentale a comunicare al motore di ricerca il contenuto del video. 

 

Vuoi verificare se la SEO è una professione adatta a te? Fai il test.

Test SEO Specialist

 

Come ottimizzare video YouTube in ottica SEO?

Pur avendo un ottimo plugin YouTube SEO, è utile sapere come ottimizzare i contenuti video in modo da essere primi nei risultati organici di ricerca. Ecco alcuni suggerimenti utili per iniziare.

  • Includi la parola chiave nel nome del file del video. Visto che Google classifica il tuo contenuto in base al nome del file che carichi, inserisci prima i tag più importanti.
  • Usa un minimo di cinque parole nel titolo del video in modo da lavorare su una frase chiave e non su una singola parola chiave. 
  • Fornisci una descrizione specifica del tuo video di almeno 200 parole, utilizzando all’inizio la parola chiave e le relative correlate. I motori di ricerca sono ciechi e dipendono dalle parole scritte per valutare il contenuto del video. È possibile inserire anche un link al sito web.
  • Aumenta il coinvolgimento incoraggiando il pubblico a condividere i video poiché questo indica ai motori di ricerca che i contenuti sono buoni e popolari.
  • Distribuisci i video inserendo il collegamento nelle firme email, incorporandoli nel sito web o condividendoli sui social network.
  • Crea playlist ricche di parole chiave raggruppando i video in base a temi simili. Questo consente a YouTube di capire di cosa parlano i video.
  • Fai delle ricerche sul tuo pubblico di destinazione ed utilizza i risultati per definire il tono, lo stile e la lunghezza dei video.
  • Sfrutta i video lunghi, poiché ottengono risultati mediamente superiori a quelli brevi. 

 

Sei interessato a conoscere YouTube e a posizionare i tuoi video in termini di ricerca SEO? Iscriviti al corso.

CORSO YOUTUBE AND ONLINE VIDEO MARKETING

 

Se ti doti di un buon plugin YouTube SEO e ti formi adeguatamente in SEO e digital marketing, sarai pronto ad iniziare l’avventura per ottimizzare i tuoi video e scalare le vette della classifica di YouTube. Non aspettare … il mondo digitale corre veloce!

 

Save