SOCIAL GRAPH

strategie vincenti ed efficaci

 

Social-Graph-di-FacebookCos’è il Social Graph? È la rappresentazione grafica delle connessioni tra soggetti che si scambiano informazioni. Introdotto da Facebook, il Social Graph è un modello di rappresentazione dei social network in cui i soggetti, detti nodi, ossia persone, gruppi, organizzazioni, aziende, instaurano dei legami interagendo tra di loro attraverso lo scambio di informazioni reciproche. In questa pagina ti parlerò di come nasce il concetto di Social Graph, di come è stato esteso ai siti web per favorire la condivisione di contenuti all’interno della piattaforma di Facebook e di come questo possa essere sfruttato a vantaggio di un business.

I social network sono diventati un canale fondamentale per la crescita di un business sia personale che aziendale. Per questo motivo ti invito a iscriverti al Master in Social Media Marketing, grazie al quale imparerai ad integrare i social media in una strategia marketing di successo. 

Social Graph di Facebook definizione

Il Social Graph di Facebook è stato definito nel 2007 da Dave Morin, componente del Facebook Developer Team, in questo modo: 

Il Social Graph è la rete di legami (connessioni) che esistono nel modo in cui ogni soggetto (nodo) comunica e si scambia informazioni con gli altri nodi.

Questa definizione risale al 24 maggio 2007, in occasione della conferenza F8 di Facebook di San Francisco, evento destinato a sviluppatori e imprenditori.

Da quel momento in poi, il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, ha delineato uno dei suoi obbiettivi futuri, ossia offrire il grafico sociale di Facebook ad altri siti web, allo scopo di facilitare gli utenti nella condivisione di contenuti provenienti da fonti esterne, aprendo così, nuovi scenari di business.

Come è stato raggiunto questo obbiettivo? Attraverso l’API Graph. Le API (Application Programming Interface) sono strumenti di programmazione che consentono a due software di comunicare. Questi strumenti sono messi a disposizione degli sviluppatori allo scopo di favorire l’interazione tra piattaforme che altrimenti non sarebbero compatibili. Grazie all’API Graph, le app e i siti, possono interagire direttamente con il Social Graph di Facebook, accedendo a un enorme set di dati.

Nel prossimo paragrafo vedremo come questo si traduce in termini di business.

Vorresti ampliare le tue conoscenze in ambito digitale? Iscriviti al corso in Social Media Manager!

Corso SOCIAL MEDIA MANAGER CERTIFICATION

Open Graph cos’è?

open-graphL’Open Graph è un protocollo aperto lanciato da Facebook nell’aprile del 2010 grazie al quale tutti i siti web possono entrare a far parte del Social Graph. Senza addentrarci in tecnicismi, si può pensare all’Open Graph come ad un’estensione dell’API Graph, che consente ad una pagina web di trasformarsi in un oggetto che l’utente può condividere facilmente su Facebook.

Nell’atto pratico, questo processo si attiva grazie alla comunicazione di informazioni attraverso meta-tag, ossia tag HTML che descrivono il contenuto della pagina al motore di ricerca, aggiunti nell’< head > (intestazione della pagina) che contengono le informazioni che riteniamo rilevanti per la trasmissione dei contenuti.

Attraverso l’ Open Graph è possibile, quindi, definire informazioni che riteniamo debbano comparire su Facebook nel momento in cui la nostra pagina viene condivisa da qualcuno. In questo modo, i siti web entrano a far parte delle dinamiche attive dei social network.

Per integrare Open Graph in modo semplice sulle pagine di un sito WordPress, è possibile installare dei plugin per implementare i meta-dati e i pulsanti social per la condivisione dei contenuti, uno di questi è SEO by Yoast.

Attraverso la condivisione sui social media da parte di un utente, il sito web viene visualizzato sulla piattaforma grazie all’immagine in evidenza e al testo di accompagnamento, incoraggiando altri utenti a visitarlo. I web designer usufruiscono dell’Open Graph per essere certi che vengano mostrati contenuti coerenti e richiamanti il prodotto o servizio, al fine di rispecchiare l’identità dell’azienda o del brand nell’anteprima del sito web.

Quali sono i vantaggi di questo meccanismo da sfruttare nella ricerca di potenziali clienti? Scopriamolo nel prossimo paragrafo!

Vuoi diventare un esperto dei canali social? Specializzati con il corso in Social Media Specialist!

SOCIAL MEDIA SPECIALIST

Facebook Search Tool

Il Social Graph è, dunque, un concetto astratto per definire una mappa globale degli utenti e delle loro relazioni. Cosa succede se applichiamo il modello di Social Graph ad una realtà aziendale? Come si potrebbe sfruttare un grafico aziendale per raccogliere il maggior numero di informazioni possibili su clienti e prospect?

A questo scopo, il Facebook Search Tool rappresenta uno strumento importantissimo per le attività di business digitale, grazie al fatto che ci permette di studiare i nostri pubblici e definire le buyer personas. Attraverso questa ricerca è possibile accedere ai dati personali che l’utente stesso concede alle piattaforme social alle quali si iscrive o ai siti su cui si registra o effettua acquisti, favorendo, inoltre, l’advertiser nello studio e nella profilazione degli utenti e in fase di programmazione strategica delle campagne.

L’utilizzo di Facebook Search Tool richiede la conoscenza dell’ID del profilo o della pagina, ossia il codice identificativo.

Attraverso questa ricerca è possibile sapere:

  • a quali gruppi è iscritta una persona, dove lavora, a quali pagine ha messo il like;
  • chi sono i suoi amici;
  • quali video, foto o post ha commentato;
  • in quali eventi ha partecipato una o più persone e quali dettagli hanno in comune.

Il Social Graph è utile alla crescita di un business aziendale?

Vorresti misurare le tue competenze in ambito digitale? Scoprilo ora facendo il test qui sotto!

social-media-manager

 

Perché il Social Graph è importante per il tuo business?

social-graph-businessAlla luce di quanto detto finora, il Social Graph di Facebook è un concetto molto importante da estendere ai modelli di business, poichè facilita la ricerca di potenziali clienti che mostrano affinità ed interessi rispetto ad un particolare servizio o prodotto offerto da un brand o azienda.

In base a quali livelli si articola l’applicazione del modello di grafico sociale nella ricerca di dati da utilizzare nelle campagne di marketing?

Aziendale:

  • determinare come due o più utenti sono collegati fra di loro;
  • riconoscere quali sono le relazioni che le aziende intraprendono con altre aziende;
  • verificare se ci sono aziende correlate fra loro che sono gestite dallo stesso management;
  • tracciare le aziende che operano nella stessa sede;
  • individuare aziende correlate fra loro perché gestite dallo stesso management.

Commerciale:

  • conoscere le tendenze e i gli interessi del momento;
  • analizzare le ricerche degli utenti;
  • valutare l’andamento del mercato di un prodotto o servizio di una azienda;
  • studiare l’andamento dei competitor;
  • programmare le strategie di marketing.

Buyer personas:

  • interessi e ricerche dell’utente;
  • profilare più utenti che hanno effettuato le stesse ricerche;
  • profilare gli utenti in base a età, sesso, luogo di nascita;
  • anticipare le tendenze del momento grazie alle ricerche degli utenti;
  • determinare quale canale nella fase del processo di acquisto ha generato la conversione.

Da questo tipo di ricerca si possono ricavare nuove informazioni che possono a loro volta essere rielaborate e sfruttate in ambito marketing. A questo scopo, bisogna usare una piattaforma dati sempre aggiornata come base della progettazione, distribuzione e vendita di prodotti e far sì che questa piattaforma sia connessa anche con fornitori e clienti. Questo database è fondamentale anche per la costruzione di un grafico commerciale, che aiuta la singola azienda a gestire le proprie interazioni in modo più efficiente, favorendo lo sviluppo di nuove attività e la scoperta di nuovi possibili fornitori. I grafici commerciali, inoltre, mostrano i collegamenti di un’impresa con altre aziende e il punteggio di reputazione di un’azienda, basato sulle sue prestazioni in più relazioni commerciali. 

Ti invito a consultare la mini guida alle nuove professioni digitali su come diventare un Social Media Strategist di successo!

 

Social Graph esempi

Qual è un esempio di applicazione del modello di Social Graph al business?

La risposta è TripAdvisor! Azienda Americana che si occupa di strutture ricettive e ristoranti, oltre che della gestione di prenotazioni di alloggi e altri contenuti relativi ai viaggi. La nota azienda Americana è un esempio lampante dell’ottimo utilizzo del concetto di Social Graph.

Il peso delle recensioni di migliaia di utenti che condividono la loro esperienza, generando collegamenti visibili e commentabili in ogni parte del web, comporta grandi benefici sull’andamento delle attività commerciali che fanno parte di questo circuito.

Un altro esempio utile per spiegare il concetto di grafico sociale riguarda le televisioni e nello specifico i programmi televisivi. Spesso, in percentuale allo share e gli indici di ascolto, vi sono alcune aziende che non rinunciano ad investire in spot pubblicitari, anche se molto costosi. Tutto ciò che ne consegue si riversa anche su riviste, pagine social e forum, con la conseguenza di procurare interessi, legami e nodi che possono trasformare anche una nuova realtà in un colosso del business.

Conclusioni

Gran parte delle azioni che svolgiamo quotidianamente sono costituite da legami! Il Social Graph si dimostra un paradigma protagonista della nostra vita sociale, condizionando molte volte le nostre scelte quando ci apprestiamo a richiedere un servizio, o acquistare un prodotto.

 

Non esitare a contattarci per qualunque chiarimento sui nostri corsi innovativi utilizzando il form sottostante: