Seleziona una pagina

STUDENTE LAVORATORE

Diritti e agevolazioni + 3 consigli per conciliare studio e lavoro

Lo studente lavoratore è una figura molto diffusa in Italia, nelle scuole superiori, ma principalmente nelle università. L’indagine sul profilo dei laureati del 2019 di Almalaurea calcola che almeno il 59,2% degli studenti svolge anche un lavoro.

Ma come diventare uno studente indipendente? In questo articolo ti mostrerò come fare e che agevolazioni ha lo studente lavoratore, insieme ad alcuni consigli pratici per organizzare il tuo tempo e far combaciare studio e lavoro.studente lavoratore

Intanto, esistono enti di formazione che offrono la possibilità di seguire corsi strutturati appositamente per chi è già impegnato a livello professionale.

Digital Coach, scuola che ha l’obiettivo di formare i professionisti del digitale, propone percorsi formativi completi che si adattano alle esigenze dei lavoratori, poiché prevedono una frequenza flessibile.

Dunque se vuoi lavorare nel digitale imparando direttamente sul campo e mantenere il tuo attuale lavoro, ti consiglio di iscriverti al Master con Stage, il più completo nel settore del digital marketing.

Chi è lo studente lavoratore e come dimostrare lo status?

Cosa si intende per studente lavoratore? È una figura molto interessante e significativa nella società odierna. Si tratta di una persona che frequenta le scuole superiori o l’università, ma che allo stesso è assunta da un datore di lavoro e quindi riceve uno stipendio. Se vuoi intraprendere questa strada, probabilmente sei una persona con una grande motivazione e resilienza, che cerca di perseguire i propri obiettivi accademici e di carriera nonostante le molte sfide.professioni per studente lavoratore

Bilanciare gli studi con il lavoro può essere un’impresa impegnativa. Dovrai essere capace di gestire il tempo in modo efficiente, assicurandoti di dedicare il giusto spazio sia alle attività accademiche che a quelle lavorative.. ma anche al relax! Questa capacità di organizzazione e pianificazione diventa fondamentale per evitare sovraccarichi nel lavoro e burnout.

Ma come fare a dimostrare lo status di studente lavoratore? Per farlo bisogna intanto capire quando gli studenti sono definibili lavoratori. In genere, è sufficiente essere iscritti ad una scuola e ricevere contemporaneamente una busta paga. Dimostrare lo status può essere di vitale importanza per ottenere benefici e agevolazioni.

Quando lo studente è un lavoratore, può contattare l’università o all’ufficio del personale dell’azienda e richiedere i documenti necessari. Una volta che ha identificato un’opportunità di lavoro o di studio, potrebbe essere richiesto di presentare alcuni documenti, come una lettera di ammissione all’università, un certificato di iscrizione, una copia del contratto di lavoro, una busta paga o altre prove che attestino la posizione di studente lavoratore.

Hai meno di 30 anni e sogni di studiare e lavorare nel digitale?
Partecipa Gratis al Webinar e scopri tutti i vantaggi

webinar under 30

ISCRIVITI AL WEBINAR GRATUITO

Agevolazioni e diritti dello studente lavoratore

Come funziona l’università per chi lavora? Grazie allo status di studente lavoratore potrai accedere ad alcune agevolazioni e vantaggi che non ti aspetteresti.

  • Agevolazioni finanziarie: alcune scuole offrono borse di studio, prestiti agevolati o altre forme di sostegno finanziario specificamente destinati agli studenti lavoratori. Queste agevolazioni possono aiutare a coprire i costi dell’istruzione, come le tasse universitarie, i libri di testo e le spese di vitto e alloggio. Quindi, quanto costa l’università per un lavoratore?Quante tasse paga uno studente lavoratore? Per avere un quadro preciso delle tasse e delle agevolazioni specifiche per gli studenti lavoratori, è sempre consigliabile consultare un consulente fiscale o contattare l’ufficio delle imposte o delle tasse universitarie competente.permessi per studente lavoratore
  • Permessi speciali o congedi: sapevi che il lavoratore che frequenta un corso di studi ha diritto a dei permessi retribuiti e congedi per poter svolgere gli esami e frequentare le lezioni? Questi permessi sono sempre concessi, soprattutto se sei uno studente lavoratore full-time. Potrai, infatti, ricevere fino a 150 ore di permessi retribuiti da distribuire in 3 anni per svolgere tutte le tue attività accademiche. Questi permessi possono essere retribuiti o non retribuiti, a seconda delle normative locali e dei contratti di lavoro.
  • Orario di lavoro flessibile: se disponi di un contratto part-time puoi essere soggetto a restrizioni o riduzioni proporzionali alle specifiche della tua assunzione. In tal caso, non dovresti comunque preoccuparti, perché i tuoi orari di lavoro sarebbero più comodi rispetto a chi lavora tutto il giorno. Ad ogni modo, come tutti gli studenti lavoratori, potrai beneficiare di orari di lavoro che agevolino la frequenza delle lezioni e potrai essere esentato da prestazioni di lavoro straordinario.

La Corte Suprema di Cassazione con sentenza del 25/10/2005 dichiara che:

Lo studente lavoratore ha il diritto inalienabile di sostenere gli esami. Per questo ha la possibilità di ottenere turni di lavoro più flessibili che gli consentano di frequentare i corsi ed essere in grado di preparare gli esami.

Ti stai chiedendo cosa ti serve per reclamare le agevolazioni per gli studenti lavoratori? Ecco i requisiti fondamentali che devi avere:

  • avere un contratto a tempo indeterminato;
  • frequentare corsi pubblici o privati legalmente riconosciuti;
  • i corsi frequentati devono svolgersi nello stesso orario dell’attività lavorativa.

Purtroppo, queste agevolazioni non coinvolgono chi dispone di contratti a progetto o svolge collaborazioni occasionali, poiché non è richiesta la presenza in una sede di lavoro né l’osservazione di orari precisi.

Se, invece, risulti idoneo, per avere diritto alle tue agevolazioni dovrai semplicemente esporre le tue esigenze al titolare e richiedere l’apposito modulo per i permessi speciali. Dopo di che, dovrai solo preoccuparti di studiare al meglio e certificare le tue presenze in aula e agli esami.

Vuoi diventare un lavoratore autonomo senza rinunciare
ai tuoi studi? Scopri come lavorare in proprio online

ISCRIVITI AL CORSO

3 consigli per conciliare studio e lavoro

Che tu voglia migliorare le tue competenze oppure riqualificarti in un altro settore mentre già lavori, il più grosso avversario con cui dovrai scontrarti è l’organizzazione del tempo.

Dopo aver esaminato alcune esperienze di studenti lavoratori, ecco i 3 migliori consigli che sono emersi per ottimizzare al meglio i tuoi impegni di studio e lavoro.

Lavorare nel digitale può darti flessibilità per studiare e dare esami
Scopri quale strada seguire scaricando Gratis l’eBook

cover orientamento alle professioni digitali small

"*" indica i campi obbligatori

Hidden
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

1. Schedula i tuoi obiettivi

Per raggiungere i tuoi obiettivi con successo, è essenziale schedulare e pianificare il proprio percorso in modo strutturato. Indipendentemente che si tratti di obiettivi accademici, professionali o personali. Una solida pianificazione è essenziale per mantenere la direzione e la motivazione necessarie per essere uno studente lavoratore di successo.gestione del tempo dello studente lavoratore

  • Inizia definendo chiaramente i tuoi obiettivi, suddividendoli in obiettivi a breve termine e obiettivi a lungo termine.
  • Crea un piano d’azione dettagliato che includa le tappe chiave da raggiungere, le azioni da intraprendere e le scadenze da rispettare.
  • Sii realistico nella pianificazione del tempo, considerando anche eventuali ostacoli o imprevisti.

Con un calendario ben strutturato, puoi monitorare i progressi e apportare eventuali modifiche al piano quando necessario. La schedulazione dei tuoi obiettivi ti permetterà di tenere traccia del tuo percorso di studente lavoratore e ti aiuterà a rimanere concentrato e determinato nel perseguire ciò che desideri ottenere.

2. Trova un metodo di studio

Trovare un metodo di studio efficace è necessario per poter conciliare studio e lavoro. In quanto studente lavoratore dovrai massimizzare la comprensione e la memorizzazione dei contenuti accademici. Ogni studente è unico, quindi è importante sperimentare diversi approcci di studio per scoprire quale si adatta meglio alle tue esigenze. Potresti preferire lo studio individuale e silenzioso, oppure trarre vantaggio da sessioni di studio di gruppo. La creazione di schemi, appunti o flashcard può aiutare nella revisione e nella memorizzazione.

Inoltre, lo studente lavoratore deve avere buona gestione del tempo: suddividere il materiale in piccoli segmenti e pianificare sessioni di studio regolari può rendere lo studio più efficace e meno stressante. Indipendentemente dal metodo scelto, la costanza e la disciplina sono fondamentali. Trovare il metodo di studio ideale può migliorare le prestazioni accademiche e dare agli studenti un senso di fiducia e padronanza del materiale.

3. Non arrenderti alle prime difficoltà

Il percorso dello studente lavoratore può essere disseminato di sfide e ostacoli. Tuttavia, è fondamentale non fermarsi alle prime difficoltà e perseverare con determinazione. Spesso, il bilanciamento tra studio e lavoro può diventare impegnativo, e potrebbero sorgere momenti di stanchezza, frustrazione e insorgere la paura di fallire. In questi frangenti, è cruciale ricordarsi delle ragioni che hanno spinto a intraprendere questo percorso e mantenere uno sguardo focalizzato sugli obiettivi da raggiungere.

Trovare un sistema di supporto, come amici, familiari o colleghi, può aiutare a superare momenti difficili e offrire il sostegno necessario per continuare. Prendersi delle pause per riposarsi e ricaricare le energie è altrettanto importante, senza però dimenticare di ritornare con rinnovata energia verso i propri obiettivi.

Nelle sfide si nascondono opportunità di crescita e di miglioramento. Affrontando e superando gli ostacoli, lo studente lavoratore diventa più resiliente e pronto ad affrontare sfide future. In questo modo, il viaggio di studio e lavoro diventa un’occasione di crescita personale e professionale, aprendo la strada a nuove possibilità e risultati gratificanti.

Vai dritto al punto e compila il Test per sapere quale
professione digitale si concilia meglio con i tuoi studi

test sulle professioni digitali

Corsi part-time per lavoratori nel digitale

La vita di uno studente lavoratore è fatta di molta fatica e perseveranza. Al giorno d’oggi, la riqualificazione continua è un requisito fondamentale. Viviamo in una società in costante evoluzione in cui, senza un aggiornamento continuo, è facile rimanere indietro. Per questo, formarsi con costanza è necessario per stare al passo con ciò che il mondo del lavoro richiedestudente lavoratore in smart working

Quindi, se stai valutando di proseguire la tua formazione anche se già lavori, stai facendo sicuramente la scelta giusta. Per riuscirci è essenziale individuare quali sono le opportunità di studio che più si adeguano alle tue esigenze.

I corsi online per studenti lavoratori, per tua fortuna, stanno diventando una consuetudine per moltissime scuole e università. A tal proposito, ti consiglio di intraprendere un percorso formativo che ti permetta di riqualificarti professionalmente e, allo stesso tempo, di conciliare studio e lavoro.

Le competenze più richieste in ambito lavorativo sono quelle digitali, soprattutto in questo momento di grande cambiamento ed evoluzione globale. Proprio per questo, fossi in te, valuterei una formazione indirizzata all’acquisizione di queste conoscenze. Ecco alcuni dei master online per raggiungere le qualifiche digitali più richieste al momento:

Iscriviti al Job Alert per scoprire tutte le
opportunità offerte dal settore digital

ISCRIVITI AL JOB ALERT

Conclusioni e Consulenza Gratuita

Sia che tu sia un lavoratore che ha voglia di di reinventarsi, o continuare a formarsi, oppure uno studente che vuole iniziare a lavorare, il percorso sarà duro. Solo lavorando con un giusto metodo di studio e organizzando bene il tuo tempo potrai raggiungere i tuoi obiettivi.

È fondamentale avere un obiettivo e vederlo ben chiaro, quindi dividi il tuo percorso in step e gestisci il lavoro in funzione del risultato che vuoi ottenere. Per supportarti lungo il percorso approfitta di tutti i diritti e le agevolazioni dedicate allo studente lavoratore e non esitare a chiedere aiuto quando ne senti il bisogno.

Se desideri una mano per gestire al meglio i tuoi impegni o per trovare il percorso più adatto a te, ti consiglio richiedere una Consulenza di Orientamento Gratuita a Digital Coach. Grazie al supporto di un coach personale, potrai sviluppare una strategia su misura, per affrontare nel modo corretto le sfide specifiche della tua situazione. Non esitare a chiedere aiuto e a sfruttare le risorse disponibili per rendere il tuo percorso di studio e lavoro più gratificante e soddisfacente. Il futuro è nelle tue mani, e con il giusto sostegno, puoi raggiungere risultati straordinari.

Riechiedi più informazioni su Corsi, opportunità di lavoro
nel digitale e sui vantaggi dello status di studente lavoratore